Select Page

I 5 nuotatori da evitare nelle gare Open Water

I 5 nuotatori da evitare nelle gare Open Water

Alle gare open water si incontrano molte persone e tanti personaggi.

Ogni weekend, puntualmente, l’appuntamento è in una spiaggia diversa dove si schierano gli atleti con le più svariate caratteristiche. Ne esistono alcuni che, però, vanno trattati con prudenza e soprattutto che si dovrebbero evitare per salvare la vostra concentrazione e la vostra gara!

1 – Il pessimista

Il giorno della gara il mare è calmo? Inizierà a parlare delle meduse.

Il mare è mosso? Ti farà notare che le boe si potrebbero spostare provocando un allungamento del percorso.

Il pessimista è così, riesce a trovare un aspetto negativo in ogni situazione ed un problema ad ogni soluzione. Diffidate da lui se tenete al vostro risultato!

2 – Il supereroe

Batman, Superman e Spiderman rispetto a lui mostrerebbero grandissima umiltà.

Il supereroe non si muove sempre da solo bensì in branco come i fantastici 4.

Questo personaggio, dotato di grandissima autostima, raramente ti rivolgerà la parola perché tu, comune mortale, proprio non la meriti!

La prima gara della stagione

Mi presento, mi chiamo Marina, sono una nuotatrice master adulta (l'età non si dice e non si chiede) e voglio condividere con voi i miei stati emotivi da atleta che gareggia. Mancano pochi giorni alla gara, la prima della stagione, l'ennesima della mia vita...

Storie di Vita e di Nuoto: “Quante storie per un giretto”

"Le braccia e la testa si possono allenare solo se il Cuore lo permette” Noli. Settembre 2018. Sono sdraiato in spiaggia. Mi sto godendo questo bellissimo sabato di sole. Domani c’è la 5 km. Dopo alcuni istanti mi presentano un omone. Calvo. Occhiali da vista. Sguardo...

Swim Stats | Tokyo 2020 crono alla mano: gli Azzurri e i Tempi Limite

“Il mio sogno è andare alle Olimpiadi, farò di tutto per qualificarmi” Questa frase, pur non essendo stata pronunciata da nessun atleta, può essere attribuita tranquillamente a qualsiasi nuotatore. La stagione che è appena iniziata si concluderà con l’evento al quale...

Napoli ISL2019 #2 | il Nuoto spettacolo fa tappa in Italia

Il grande nuoto chiama, Napoli risponde! E come! Grande entusiasmo per la seconda tappa della Internationa Swimming League, la lega rivoluzionaria del nuoto mondiale. In una piscina Scandone tirata al lucido, impazza lo spettacolo. Merito dell’organizzazione, sempre...

Training Lab, tante strade e una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

EuroJunior ad Aberdeen e Mediteranean cup 2020: le selezioni per gli azzurrini

In seguito alla pubblicazione del Regolamento ufficiale della Federazione Italiana Nuoto deliberato lo scorso 8 ottobre abbiamo riportato i criteri di convocazione per la Nazionale assoluta che si vedrà impegnata fra Europei in corta e lunga con l'obiettivo Olimpiadi...

3 – Lo scombussolato

La partenza per lui non è un problema e si assesta immediatamente su un ritmo serrato e costante. Tu ti sentirai gentilmente trascinato dalla sua scia finché ti accorgerai che… ha sbagliato percorso!

Lo scombussolato non riesce a tenere la rotta e si perde, pur nel suo ritmo costante, in fastidiose variazioni di direzione che ti condurranno sulla via della perdizione!

4 – Il competitivo

Declinabile anche nella versione femminile, il competitivo è colui che potrà anche arrivare ultimo ma lo farà con agonismo.

Appena ti troverai accanto a lui inizierà ad accelerare per arrivare primo e non abbiamo ancora considerato lo sprint finale: nel caso ti fosse vicino in prossimità della finish line ce la metterà tutta, ma proprio tutta, pur di batterti ed arrivare non primo, ma prima di te.

5 – Il malato immaginario

Malattie psicosomatiche e dolorini improvvisi, sono questo il pane quotidiano del malato immaginario i cui sintomi appaiono misteriosamente soltanto il giorno della gara.

Questa figura inizierà la giornata lamentandosi del proprio malessere e giustificando, prima di partire, qualsiasi risultato in gara, positivo o negativo!

Foto copertina: Colin Hill | Facebook

About The Author

Valeria Molfino

Appassionata di nuoto e running ma soprattutto innamorata della scrittura. Blogger da sempre, ama osservare e descrivere persone e relazioni cogliendone le sottili connessioni e le sfumature più nascoste.

Ultimi Tweet

?>