Ci sono alcuni elementi che contraddistinguono l’arrivo dell’estate per un nuotatore: gli allenamenti in acque libere, il costume a due pezzi, gli occhialini specchiati ma soprattutto la piscina scoperta!

Dopo mesi di allenamenti nella vasca al coperto, alcuni impianti hanno la possibilità di offrire ai propri nuotatori delle sedute di allenamento caratterizzate da un vero e proprio bagno di sole e giornate paragonabili a quelle trascorse in uno stabilimento balneare.

Per questi e molti altri motivi vi innamorerete delle piscine all’aperto e noi ve ne elenchiamo 5 per cui proprio non potrete farne a meno!

I tramonti durante gli allenamenti serali

La sensazione sarà quella di un’aperitivo sul lungomare ed osservare il tramonto dal vostro elemento naturale renderà il vostro training più rilassante.

Quando il cielo si tingerà di arancio potrete assaporarne l’essenza fino all’ultimo istante e terminato l’allenamento vi ritroverete a voler stare ancora in acqua!

I “segni” che fanno di voi un vero nuotatore

Il due pezzi potrebbe regalarvi un’abbronzatura adatta al bikini da spiaggia ma rinuncereste davvero ad un segno del costume da vero nuotatore?

Le nuotatrici, in particolare, potranno sfoggiare il contrasto della loro pelle scurissima con i più svariati incroci impressi sulla schiena a seconda del costume scelto!

I nuotatori, invece, potranno fieramente mostrare il segno degli occhialini… meglio se svedesi!

 

Andrea Oriana e Sabrina Peron gli assi azzurri della Manica

Da oltre 100 anni è considerata l’Everest dei nuotatori: stiamo parlando dello Stretto della Manica, una delle imprese più ardue del mondo delle acque libere. E se i 35 chilometri da affrontare possono sembrare semplici rispetto ad altre imprese in giro per il mondo,...

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...

Il tuo respiro… libero

Con la piscina scoperta, inizialmente, vi adatterete ad una nuova sensazione nella respirazione e potreste addirittura nuotare più lentamente, ma finalmente non dovrete preoccuparvi delle esalazioni tossiche rilasciate nei luoghi chiusi dal cloro.

Acqua fresca che tonifica

Finalmente sarà possibile sfruttare l’effetto tonificante dell’acqua fredda, quello stesso effetto che vi ha fatto rabbrividire durante tutto l’inverno temendo di immergervi in una vasca dalla temperatura di un lago ghiacciato!

La vostra ombra renderà tutto più… chiaro!

Sembra incredibile ma l’immagine proiettata dal sole sul fondo della piscina, potrà davvero aiutarvi a studiare e capire la vostra tecnica.

Se guardare la riga blu sul fondo, per tutto l’inverno, vi ha procurato noia e logorio, finalmente ora potrete osservarla con occhi diversi.

Studiate i vostri movimenti, la vostra bracciata ed imparerete a capire come rendere perfetto il vostro stile!