Select Page

Il Nuoto e lo Stress Mentale

Il Nuoto e lo Stress Mentale

Mi presento, mi chiamo Marina, sono una nuotatrice master adulta (l’età non si dice e non si chiede) e voglio condividere con voi i miei stati emotivi da atleta che gareggia.

Mancano 7 giorni alla gara, una settimana, gli allenamenti di rifinitura, niente di troppo impegnativo.

Con la testa so che è tutto a posto, ma sento che il corpo mi va in tensione, cosa ci posso fare?

Poi incomincio a fantasticare anche con i pensieri… e se poi sbaglio il tuffo? Se mi si levano gli occhialini? Se sbaglio una virata?

Se non riesco ad esprimermi al meglio?

Avrò degli occhi puntati su di me, non voglio deludere chi ci tiene.

La testa viaggia, il corpo mi segnala lo stress, meglio mettere della musica, meglio provare a distrarmi… passerà.

Questa sensazione è come una nuvola che mi accompagna, a volte è più bassa, vicina, scura e carica, altre volte piccola e lontana, ma sempre presente.

Ci ho riflettuto più di una volta in maniera onesta e credo che quella dei successi non sia poi una vera felicità, ma soltanto un momentaneo rilassamento da stress, sicuramente piacevole, ma non vera felicità, il rilassamento del non dover dimostrare più nulla, non nell’immediato almeno.

SwimStats Tokyo2020 Special | 100 Stile Libero

Inauguriamo con questo articolo un'edizione speciale per la nostra rubrica statistica che ci accompagnerà fino ai prossimi Giochi Olimpici. SwimStats Tokyo2020 Special ci racconterà la storia di ognuna delle gare olimpiche del nuoto, partendo dagli albori fino ai...

22° Euro Meet | LEN Swimming Cup #1: 12 azzurri e tanta Energy Standard

La stagione in vasca lunga è già iniziata oltreoceano con la seconda tappa della TYR Pro Swim Series a Knoxville, è il turno dell'Europa con il 22° Euro Meet di Lussemburgo che si disputerà dal 24 al 26 gennaio 2020 presso l’Aquatic Center D’Coque. La manifestazione...

TYR ProSS2020 #2 Knoxville | Brilla Regan Smith, il ritorno di Allison Schmitt

Il 2020 del nuoto nordamericano è partito con la seconda tappa delle TYR Pro Swim Series, che si è svolta tra il 16 ed il 19 dicembre a Knoxville, Tennessee, all’Allan Jones Intercollegiate Aquatic Center. TYR Pro Swim Series del 2020, che ha debuttato a Greensboro lo...

Champions Swim Series 2020, a Pechino Daiya Seto superstar

È giunta alla conclusione la seconda edizione della Champions Swim Series, per questo 2020 ridotta come numero di tappe - due al posto delle tre del 2019 - e localizzata, entrambi gli appuntamenti si sono svolti in Cina. A Pechino tornano in vasca molti dei...

Speciale MasterS: al Flaminio SC il 24° Trofeo Forum Sprint di Roma

  Data: 19 gennaio 202 Sede: Roma – Piscina Circolo Forum Roma Sport Center Vasca: 25 metri – 8 corsie Organizzazione: Forum Sport Center Classifica di Società Somma dei i 50 migliori punteggi tabellari ottenuti dagli atleti in ogni gara, indipendentemente dal...

FINA Champions Swim Series 2020, si chiude a Pechino

Seconda e conclusiva tappa per la FINA Champions Swim Series edizione 2020 che in quest'anno olimpico si riduce a una "toccata e fuga" in Cina. Un tiepido esordio a Shenzhen il 14 e 15 gennaio e si chiude questo fine settimana 18-19 gennaio a Pechino. Una scelta...

Dopo una gara, anche quando non va proprio come avrei voluto e come avrebbero voluto le persone intorno a me, avverto un certo rilassamento.

Se però penso adesso che non andrà bene, avverto subito sensazioni spiacevoli.

Mi hanno detto di visualizzare il giorno della gara, momento per momento vedendo che tutto va bene.

Per un pochino questa specie di “ipnosi cosciente” ha funzionato, ma io vorrei potermi liberare di questo atteggiamento, di questa abitudine mentale, vorrei vedere perché.

Lo capisco che il nuoto non è una questione di sopravvivenza, anzi, è una questione di amore, ciò nonostante non credo un amore sano debba portarsi dietro tutto questo stress.

Prendo il mio mega zaino e vado ad allenarmi.

Un racconto di fantasia che prende spunto da resoconti veri…

Lo Stress mentale, con il quale abbiamo tutti a che fare ma che in alcuni casi viene percepito come troppo, ma soprattutto come inutilmente doloroso e disabilitante, non è solo qualcosa che aleggia nell’aria ma è un elemento concreto che ha dirette conseguenze negative sul nostro corpo, tutte scientificamente riconosciute.

Ne cito solo tre per non diventare noioso: abbassamento delle difese immunitarie, iperproduzione di cortisolo e perdita della lucidità/presenza mentale.

La Mindfulness per la riduzione dello stress lavora in questa direzione.

Alessandro Nardomarino è istruttore di Mindfulness per la riduzione dello Stress, Massaggiatore e appassionato di culture orientali come Zen e Tantra.

Tiene sessioni individuali online – Atleta Mindful – di meditazione per atleti di ogni età e livello.

Visita il SITO di Alessandro

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Alessandro Nardomarino

Istruttore di Mindfulenss, Operatore Shiatsu, Personal Trainer, insegnante di Postural Pilates. Parte della sua formazione è avvenuta all’interno del mondo della Meditazione, dello Zen e della ricerca interiore. E’ uno sportivo e un nuotatore.

Ultimi Tweet

?>