Diciamoci la verità, noi nuotatori siamo tipi socievoli, simpatici ma amiamo profondamente la nostra routine. Ad ogni allenamento seguiamo i nostri rituali: entriamo in spogliatoio, ci ritroviamo di fronte alla nostra consueta corsia ed iniziamo educatamente e determinatamente il nostro allenamento.

Siamo così tanto legati alle nostre abitudini che non riusciamo a tollerare qualsiasi cosa ce ne distolga. Un esempio?

Dopo una dura giornata di lavoro ci stiamo avvicinando alla vasca quando sentiamo arrivare una musica fortissima, assordante, insopportabile ed accompagnata da grida di incitamento e gemiti di fatica. Curiosamente decidiamo di dare un’occhiata a cosa sta succedendo e solo allora ci ritroviamo di fronte alla dura realtà: dovremo dividere la piscina con il corso di acquagym!

Per i nuotatori uomini il rapporto con le lezioni di acquagym è alquanto controverso. Vivaio di ragazze in forma da ammirare bramosamente tra una serie in C1 e l’altra, il corso può generare un senso di estremo fastidio ricordando nelle urla motivazionali le grida stridule di una fidanzata arrabbiata.

Per le atlete invece, condividere la vasca con delle ragazze amanti del fitness in acqua, significa soprattutto rassegnarsi all’idea di doversi allenare con musica assordante, così tanto che nemmeno l’acqua potrà riuscire ad attenuarne il frastuono.

Super Olimpiadi 2020, dominio Peaty. Sjöström porta la Svezia in vetta nel day3

Alla vigilia della terza giornata, ci sono ancora molti chiaroscuri che aleggiano sulle Superolimpiadi. Se oramai abbiamo capito che si tratta di una sfida tra i migliori interpreti all-time di ogni specialità, meno semplice è afferrarne la natura reale e lo scopo. La...

Intervista a Luca Baldini Direttore delle piscine Albaro di Genova

Luca Baldini da sempre è stato abituato a grandi sfide. La sua carriera parla per lui ed oggi, insieme a tutto l’Italia che vuole tornare in vasca, è pronto ad affrontarne un’altra. Genova, piscine di Albaro. Qui il nuoto è ripreso e si è fatto un piccolo passo verso...

Le 10 gare più “alla Phelps” di Michael Phelps

In una recente intervista, Swimming World ha chiesto a Bob Bowman di classificare le 20 migliori gare del suo allievo prediletto, Michael Phelps. Va da sé che l’opinione della persona che sportivamente - ma anche umanamente - conosce Phelps meglio di chiunque altro è...

“Sono orgogliosa di chi sono” il messaggio di Rikako Ikee

Questa sono io Mostrando i suoi capelli corti per la prima volta al pubblico da quando le è stata diagnosticata la leucemia nel febbraio 2019, la 19enne nuotatrice giapponese Rikako Ikee ha parlato dal profondo del suo cuore durante un videomessaggio in collaborazione...

Super Olimpiadi 2020, strabiliante Milák nel day2. Primo oro USA

Negli ultimi 7 giorni, il mio telefono è diventato rovente. Forse non era chiaro dalla conferenza stampa inaugurale, che effettivamente era sembrata piuttosto vaga e fantasiosa, ma la prima giornata delle SuperOlimpiadi ha fugato ogni tipo di dubbio. Siamo entrati...

Il ritorno in vasca del Team MP Michael Phelps: Carini, Pizzini e Scalia

Il Team MP, composto da Luca Pizzini, Giacomo Carini e Silvia Scalia, torna ad allenarsi in piscina sempre supportato dal brand MP Michael Phelps Un ritorno graduale alle attività, grazie alle concessioni della fase 2, dove alcune piscine hanno potuto riaprire le...

Ma allenarsi durante una lezione di acquagym non è soltanto questo; non bisogna, ad esempio, sottovalutare la possibilità di farsi un’ampia cultura musicale su tutti gli ultimi ed accattivanti tormentoni dell’estate, o quella di scoprire tutte le forme di fitness in acqua dal running alla più sexy pool dance, dove il training avviene attorno al famigerato palo da lap dance!

La verità è che per quanto ripetiamo nella nostra mente: “Io odio l’acquagym” maledicendolo per il disturbo che arreca al nostro allenamento, non potremo fare a meno di sorridere di fronte alla sfilata dei nostri compagni di squadra mentre mostrano i loro muscoli in evidenza dopo gli allenamenti di velocità.

Ma allora… non è che un pochino, in fondo in fondo, lo amiamo questo acquagym?