Select Page

Marco Frattini, dalla maratona al nuoto con il brand iovedodicorsa

Marco Frattini, dalla maratona al nuoto con il brand iovedodicorsa

Negli ultimi anni, il nuoto e gli sport acquatici in generale, hanno visto una fervente attività fra brand storici di swimwear e nuovi marchi che hanno contribuito fortemente a introdurre il concetto di moda anche in un ambiente in cui i vestiti vengono lasciati nell’armadietto della piscina.

Quando ci siamo imbattutti sul web nel brand iovedodicorsa, la prima domanda è stata quale poteva essere la connessione con il nuoto e le cuffie prodotte. Così abbiamo chiesto al creatore del marchio, Marco Frattini, di raccontarci la sua storia.

È il 2006 l’anno in cui la mia vita assume connotati diversi rispetto a prima.

Da un giorno all’altro mi trovo a non sentire più.

Io che ero abituato a suonare per locali e piazze con la mia boy band e a fare il fonico per racimolare qualche spicciolo e pagarmi così le spese di gioventù. Oltre a suonare e studiare, mi tenevo allenato e correvo. Molte volte capitava di rientrare a casa da un concerto e fare in tempo a cambiarmi e ad allacciarmi le scarpe per andare a correre una delle tante corse domenicali assieme agli amici.

Il 2006 lo ricordo come un anno di avvenimenti particolari: oltre alla sordità, ho corso la mia prima maratona a Milano e poi è arrivata in scia anche la laurea. Sono stati più gli esami superati in quell’anno che in tutto il mio ciclo di studi universitari.

Divento quindi odontoiatra e mi occupo soprattutto di odontoiatria speciale.

Tornando alla maratona, a Milano fu la prima volta che presi parte a una gara ufficiale.

Il tempo di percorrenza finale fu discreto: 3h14’15”.

Correre una maratona, ma sopratutto prepararla e programmarla, fu un’esperienza assolutamente nuova che mi piacque molto. Considerai le modalità con cui presi parte alla Maratona di Milano, feci qualche calcolo e pensai che con allenamento più capillare e mirato avrei potuto abbassare il tempo finale per provare a scendere sotto il fatidico muro delle 3 ore.

Nel giro di due anni, a Carpi, segnai il mio personal best sulla distanza in poco più di 2 ore e 48 minuti. Gli sforzi fatti furono ampiamente ripagati.

Nel frattempo presi parte anche ai Campionati Italiani organizzati dalla FSSI – la Federazione Sport Sordi Italia – che avevo scoperto. Furono anni intensi, con 6 titoli italiani vinti per questa Federazione.

Ero uscito dal limbo del runner amatore e mi trovavo ad essere quasi un top runner di scarso livello, tuttavia sufficiente per portarmi a casa piazzamenti oltre a 3 titoli mondiali per Medici e Odontoiatri.

Campionati Australiani e Kitajima Cup, primi squilli da oltreoceano

Arrivano dall'Australia e dal Giappone altri risultati importanti in chiave olimpica, dopo l'esordio in vasca lunga di America con la TYR Pro Swim e dell'Europa con il 22° Euro Meet di Lussemburgo. Ai South Australian Championships di Oakland Park in evidenza il...
Leggi

22° Euro Meet | Italia protagonista nella 1ª tappa della LEN Cup

Prende forma il lungo viaggio che con l’anno nuovo ci porterà dritti verso il sogno olimpico, direzione Tokyo 2020. Un percorso che parte da lontano, con la settimana appena trascorsa che ha dato il via alle prime gare internazionali di un certo spessore di questo...
Leggi

SwimStats Tokyo2020 Special | 100 Stile Libero

Inauguriamo con questo articolo un'edizione speciale per la nostra rubrica statistica che ci accompagnerà fino ai prossimi Giochi Olimpici. SwimStats Tokyo2020 Special ci racconterà la storia di ognuna delle gare olimpiche del nuoto, partendo dagli albori fino ai...
Leggi

22° Euro Meet | LEN Swimming Cup #1: 12 azzurri e tanta Energy Standard

La stagione in vasca lunga è già iniziata oltreoceano con la seconda tappa della TYR Pro Swim Series a Knoxville, è il turno dell'Europa con il 22° Euro Meet di Lussemburgo che si disputerà dal 24 al 26 gennaio 2020 presso l’Aquatic Center D’Coque. La manifestazione...
Leggi

TYR ProSS2020 #2 Knoxville | Brilla Regan Smith, il ritorno di Allison Schmitt

Il 2020 del nuoto nordamericano è partito con la seconda tappa delle TYR Pro Swim Series, che si è svolta tra il 16 ed il 19 dicembre a Knoxville, Tennessee, all’Allan Jones Intercollegiate Aquatic Center. TYR Pro Swim Series del 2020, che ha debuttato a Greensboro lo...
Leggi

Champions Swim Series 2020, a Pechino Daiya Seto superstar

È giunta alla conclusione la seconda edizione della Champions Swim Series, per questo 2020 ridotta come numero di tappe - due al posto delle tre del 2019 - e localizzata, entrambi gli appuntamenti si sono svolti in Cina. A Pechino tornano in vasca molti dei...
Leggi

Speciale MasterS: al Flaminio SC il 24° Trofeo Forum Sprint di Roma

  Data: 19 gennaio 202 Sede: Roma – Piscina Circolo Forum Roma Sport Center Vasca: 25 metri – 8 corsie Organizzazione: Forum Sport Center Classifica di Società Somma dei i 50 migliori punteggi tabellari ottenuti dagli atleti in ogni gara, indipendentemente dal...
Leggi

FINA Champions Swim Series 2020, si chiude a Pechino

Seconda e conclusiva tappa per la FINA Champions Swim Series edizione 2020 che in quest'anno olimpico si riduce a una "toccata e fuga" in Cina. Un tiepido esordio a Shenzhen il 14 e 15 gennaio e si chiude questo fine settimana 18-19 gennaio a Pechino. Una scelta...
Leggi

Champions Swim Series 2020, a Shenzen brillano Carraro e Di Liddo

Come fare ad organizzare la seconda stagione delle Champions Swim Series quando il conto alla rovescia in vista di Tokyo 2020 è già partito? La FINA ha deciso, nonostante le finestre disponibili siano davvero pochissime, di non abbandonare l’idea di un circuito...
Leggi

Mike Maric, l’importanza del 5° stile per migliorare la fase subacquea

Il campione mondiale di apnea, membro del Team MP Michael Phelps, medico e coach di grandi campioni di nuoto, ci spiega l’importanza della gestione dell’apnea e cosa bisogna fare per migliorarla Già campione mondiale di apnea, oggi medico e docente universitario, Mike...
Leggi

La corsa era il mio pane quotidiano, ma inframezzavo le doppiette di corsa con uscite in bicicletta e sedute di nuoto in piscina. Non sono mai stato un nuotatore navigato, ma differenziare lo sforzo, mi aiutava a rilassare e potenziare la muscolatura.

Poi nel 2013 fui sottoposto al secondo intervento di asportazione del neurinoma che aveva intaccato la mia scatola cranica.
Ne uscii piuttosto malconcio. Persi come risultanza dell’intervento la mobilità completa dell’occhio sinistro.

Con mia buona pace, abbandonai la professione odontoiatrica e decisi di dedicarmi alla creazione di un brand tutto mio.

Nel 2008 avevo scritto un libro che intitolai Vedere di corsa e sentirci ancora meno. Un diario autobiografico che parla della mia vita nell’anno 2008. Il libro si conclude con questa frase.

La forza di ogni individuo sta nella propria testa e accanto alle persone cui vuole bene.

Questo fu il punto di ripartenza.

Creai le prime due bandane della collezione Iovedodicorsa e la promozione la pensammo in questo modo:

Mettetevelo bene in testa: La forza di ogni individuo sta nella propria testa e accanto alle persone cui vuole bene”, con l’intenzione di sdoppiare il senso, tra prodotto e mantra che sosteneva il brand.

Da li poi nacque l’idea di creare delle cuffie da nuoto, anche queste da mettere bene in testa, ovviamente!

Acquista le cuffie di iovedodicorsa in 100% silicone Eco Friendly

Sono disponibili quattro modelli:

  • pink heart
  • brown soldier
  • mundiale
  • bubble bum
iovedodicorsa - swimming caps

About The Author

Ultimi Tweet

?>