Il secondo fine settimana del circuito Supermaster è ormai alle porte, ma sicuramente non si può dire che questa nuova stagione sia partita col piede giusto fra rincari, difficoltà telematiche, annullamenti di trofei e un regolamento mancante.

L’anomalia più evidente è proprio la mancanza di un Regolamento ufficiale del Nuoto Master con il circuito Supermaster già iniziato – la scorsa settimana si sono disputate le Distanze Speciali Lombardia – un ritardo probabilmente dovuto alla decisione della prossima sede dei Campionati Italiani.

È plausibile che non ci saranno grandi cambiamenti nel computo della classifica annuale di Società visto la direzione ben definita delle passate stagioni, ma siamo comunque in fervente attesa del nuovo Regolamento e della “nuova” sede dei Campionati.

La nuova piattaforma telematica

Consolidati gli aumenti delle tasse gara (nuoto e acque libere) e dei tesseramenti atleti come da Normativa di luglio, a settembre è arrivata la grande novità:

Dal prossimo mese di settembre entrerà in funzione la nuova piattaforma informatica della Federazione Italiana Nuoto. Molte sono le novità che sono state introdotte al fine di semplificare le procedure che interessano affiliati e tesserati nei rapporti con i rispettivi Comitati territoriali della FIN

Questo quanto ci si aspettava dall’introduzione del nuovo gestionale, invece è evidente che a un mese dall’apertura del portale qualcosa non ha funzionato.

Facciamo alcune considerazioni.

Affiliazione e tesseramenti

La prima considerazione è legata all’aspetto economico, quindi la prima cosa da fare è versare la quota necessaria “sul conto” –  una specie di prepagata – per poter procedere con l’affiliazione.

Per ogni settore di interesse va necessariamente indicato il tecnico è quindi strettamente necessario che il tecnico a sua volta sia già in regola con il rinnovo del brevetto personale che va sempre effettuato online con il nuovo portale.
Una volta caricati i nominativi di tecnici, dirigenti e tutta la modulistica richiesta si dovrebbe ottenere “l’ok” a procedere.

Già a questo punto ci sono riscontri di alcune società che lamentano latenze da parte dei Comitati Regionali.

Passiamo quindi ai tesseramenti: tutti i documenti vanno forniti in formato telematico, quindi per ogni atleta va caricata la foto in formato ‘jpg’, il modulo tesseramento compilato e indicata la data di scadenza visita medica.

Una volta ottenuto il pallino verde dal Comitato, la Società deve stampare il cartellino (non è obbligatorio a colori) e plastificarlo (per quest’anno ancora si può richiedere al comitato la stampa e plastificazione).

La considerazione sorge quindi spontanea, sono aumentati i costi per un servizio – il tesseramento – che in realtà ha decisamente aumentato il lavoro a carico delle Società.

Infine un lato romantico… soprattutto per i nuotatori che praticano da parecchie stagioni: abbiamo perso il nostro caro vecchio codice atleta e gli identificativi regionali (PIE, VEN, LOM, LAZ, ecc) sia personali che per le Società.

Swim Stats, anno 2020: un Settecolli Assoluto

Dunque, dove eravamo rimasti? Nei piani originari, il SetteColli 2020 doveva tenersi dal 26 al 28 giugno ed era stato individuato come ultima occasione per ottenere la qualificazione ai Giochi Olimpici di Tokyo. Come da prassi ormai consolidata, il DT Butini avrebbe...

Il 10 agosto si terrà la 3ª edizione di ‘Da Porto a Porto’, nuotata a favore dell’ATT

Da Porto Ercole a Porto Santo Stefano a nuoto per sostenere i malati di tumore Lunedì 10 agosto 2020 nel magnifico promontorio del Monte Argentario si svolgerà la terza edizione della “Da Porto a Porto”, nuotata in mare non competitiva che ha come obiettivo quello di...

Il MaxSwimFitBootCamp: esperienza sull’allenamento del nuoto moderno

Dopo tante puntate della nostra rubrica Training Lab volte a illustrare le evidenze scientifiche al supporto dell’allenamento del nuoto, sia in acqua che a secco, è giunto il momento di condividere un’esperienza pratica riguardo gli aspetti illustrati e discussi in...

57° Sette Colli, i convocati azzurri e gli aggiornamenti

A una settimana dal via del 57° Trofeo “Sette Colli” che si terrà dall'11 al 13 agosto nella splendida cornice dello Stadio del Nuoto di Roma, la Federazione rende noti i nomi dei convocati dal DT Cesare Butini. La manifestazione oltre a mantenere il suo carattere...

Sydney2000 Special, l’Olimpiade della svolta per l’Italia del Nuoto

Per capire bene cosa sono i Giochi Olimpici di Sydney 2000 per il nuoto azzurro, basta rileggere tre passaggi di articoli scritti da tre grandi firme dello sport italiano in quei giorni del settembre del 2000. Anzi, basterebbe leggere solo i nomi dei giornalisti per...

MDS Swim, stage Progetto Master 19/20 settembre a Poggio all’Agnello

Essere Atleta anche dopo i 40 anni si può, ma si devono mettere in pratica molti aspetti fondamentali che forse trascuri. MDS Swim Academy, con questo stage - il 19 e 20 settembre 2020 - vuole farti fare quel gradino di crescita personale per premiare le tue...

Gestione delle Manifestazioni Master

La nuova piattaforma informatica riguarda anche la gestione delle manifestazioni, un’idea più che condivisibile quella di uniformare il programma da utilizzare per poter velocizzare poi anche la pubblicazione e l’elaborazione dei risultati.

Purtroppo non tutto funziona in modo corretto: gli U25 sono considerati atleti “Propaganda” e quindi è necessario creare due manifestazioni separate, che però crea problemi ai GUG [Gruppo Ufficiali Gara, la Giuria insomma NdR], in quanto non è possibile avere due manifestazioni concomitanti: stesso giorno, orario e stessa piscina!

Inoltre gli atleti tesserati “Propaganda” solitamente fanno solo gare su 25 e 50 metri, quindi è necessario integrare a mano le iscrizioni di tutti gli U25.

Speriamo sia solo una fase transitoria e che quindi una volta a regime tutto funzioni in modo corretto.

In seguito a queste problematiche relative alle affiliazioni e tesseramenti, molte squadre si sono ritrovate impossibilitate a iscriversi alle prime tappe del circuito Supermaster con conseguente annullamento di alcuni trofei per ridotto numero di iscrizioni.

Considerate che mediamente per sostenere i costi di una manifestazione senza andare in perdita è necessario raggiungere almeno 3/400 iscritti (senza la presenza di eventuali sponsor).

E così ecco sparire dal calendario il 1° Trofeo Città di Imola e il  22° Trofeo Rovigo Nuoto, altre defezioni il 9° Trofeo Città di Albenga e il 15° Trofeo Polisportiva Palermo anche se non specificata la motivazione.

Infine, il Calendario, ci concediamo una domanda: come mai sul sito ufficiale della Federnuoto non sono consultabili i dettagli delle manifestazioni (le locandine), presenti però su un sito “teoricamente” non ufficiale?

Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4