Select Page

21° Euro Meet, prima tappa della LEN Swimming Cup: 15 azzurri convocati

21° Euro Meet, prima tappa della LEN Swimming Cup: 15 azzurri convocati

La stagione in vasca lunga è già iniziata oltreoceano con la prima tappa della TYR Pro Swim Series a Knoxville, è il turno dell’Europa che inaugura un nuovo circuito, la LEN Swimming Cup di cui però al momento si conosce solo la prima tappa ovvero l’Euro Meet di Lussemburgo giunto ormai alla sua ventunesima edizione.

Sono 15 gli azzurri convocati per questo meeting che si disputerà dal 25 al 27 gennaio 2019 presso l’Aquatic Center D’Coque.

I quindici atleti convocati – 7 donne e 8 uomini – saranno accompagnati dal tecnico federale Gianni Leoni e dai tecnici Marco Pedoja e Mirco Nozzolillo.

Ilaria Bianchi (NC Azzurra 91), Martina Carraro (NC Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Faimme Gialle/Team Insubrika), Elena Di Liddo (Carabinieri/CC Aniene), Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene), Erica Ferraioli (Esercito/CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene).

Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto), Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto), Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro/NC Brebbia), Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport), Matteo Rivolta (Fiamme Oro), Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto), Ivano Vendrame (Esercito/Larus Nuoto).

Tanti i big che scenderanno in vasca per questo primo appuntamento del nuoto europeo: Katinka Hosszú ha già confermato la sua presenza dopo la pausa della scorsa edizione. E proprio in questo meeting nel 2013 l’ungherese si guadagnò l’appellativo di IronLady dopo la partecipazione a tutte e 15 le finali individuali (di cui 11 vinte!).

Presente anche il connazionale Dávid Verrasztó specialista dei 400 misti campione in carica di Glasgow 2018 e delle due precedenti edizioni di Londra 2016 e Berlino 2014 e il ranista tedesco Marco Koch

Partecipazione confermata per la regina della velocità Sarah Sjöström – la svedese è attualmente la primatista mondiale dei 50 e 100 farfalla, 50 e 100 stile libero – e per la sprinter britannica Georgina Davies olimpionica di Londra 2012 e Rio 2016 nei 100 dorso.

Insieme alle due campionesse saranno presenti altri atleti del Team Energy Standard: l’astro nascente del nuoto russo Kliment Kolesnikov, i due ucraini Mykhailo Romanchuk e Sergiy Frolov e il britannico Benjamin Proud.

I Ragazzi chiudono gli Italiani di Categoria. I convocati per i Mondiali Junior

Si sono chiusi anche i Campionati Nazionali della Categoria Ragazzi - leggi il REPORT delle categorie maggiori - con lo Stadio del Nuoto di Roma palcoscenico della grande festa per gli atleti nati nel 2003-2004 maschi (totale 494) e 2005-2006 femmine (totale 322). Un...

Apnea sportiva, il progetto dei Nuotatori del Carroccio

Sappiamo ormai come i grandi campioni del nuoto abbiano inserito nella loro programmazione delle sedute specifiche di allenamento dedicate all'apnea sia in acqua che a secco. La cura dei dettagli e dei particolari è importante non solo per gli atleti di alto livello,...

Training Lab, speciale Gwangju2019 | L’analisi tecnica del mondiale

Un altro Campionato del mondo in vasca lunga è appena terminato e, come tutte l'edizioni preolimpiche, ha già delineato un quadro ben preciso in alcune specialità, come allo stesso tempo mostra molte carte ancora da scoprire in altre. Di sicuro è stato un campionato...

Mondiali Gwangju 2019 | Top & Flop made in Italy

Fratelli d'Italia! Quando il nostro inno risuona nelle piscine di tutto il mondo, chiunque, dall'Australia alla Cina, canta con noi. E, di recente, è toccato agli amici della Corea sentire le note di Mameli al Nambu Acquatics Center. L'edizione numero diciotto del...

Italiani di Categoria, a Roma si chiude la stagione nazionale

Terminata la prima parte dei Campionati Nazionali di Categoria, la grande festa estiva del nuoto in chiusura della stagione agonistica italiana, che ha visto in acqua allo Stadio del Nuoto di Roma le categorie Junior, Cadetti e Senior dal 1 al 4 agosto. In questa...

Mondiali Gwangju 2019 | Top & Flop international

“Si dice che il battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo”. Chissà se la celebre frase incipit del film “The butterfly effect” può essere applicata anche al nuoto. Di certo, quello che abbiamo visto a Gwangju in...

L’Euro Meet mette in palio un montepremi totale di 29.500 € che verranno distribuiti ai nuotatori della categoria “Open” (maschi nati nel 2000 e precedenti, femmine nate dal 2001 e precedenti), secondo i seguenti criteri:

Gare individuali e staffette:

  1. 300 €
  2. 200 €
  3. 100 €

Migliori prestazioni maschile e femminile in base al punteggio FINA:

  1. 1250 €
  2. 1000 €
  3. 500 €

Migliore prestazione maschile e femminile di atleta lussemburghese in base al punteggio FINA:

  1. 500 €

Classifica a squadre:

  1. 800 €
  2. 400€
  3. 200€

Sono previsti inoltre dei bonus per eventuali record stabiliti, sempre nella categoria “Open”:

  • Record mondiale: 3.000 €
  • Record europeo 2.000 €
  • Record della manifestazione 300 €

Gli atleti delle categorie Youth e Junior saranno invece premiate con medaglie per le prime tre posizioni.

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>