Select Page

Campionati Mondiali di nuoto paralimpico, dalla Malesia a Londra

Si svolgerà a Londra la IX edizione dei Campionati del Mondo di Nuoto Paralimpico, l’Aquatics Centre sede dei Giochi Olimpici e Paralimpici nel 2012 ospiterà la competizione dal 9 al 15 settembre prossimi.

A gennaio, il Board IPC, riunito a Londra per i lavori dell’81°Meeting mondiale, aveva deciso di revocare alla Malesia i diritti dell’organizzazione dei Mondiali di Nuoto, che sarebbero stati interdetti agli atleti di Israele per motivi di discriminazione politica (leggi QUI l’articolo completo).

Le competizioni, che assegnano i pass per partecipare ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020, si sareberro dovute svolgere a Kuching dal 29 luglio al 4 agosto 2019. Circa 600 atleti in rappresentanza di 60 Nazioni erano attesi in Malesia per contendersi gli oltre 160 titoli iridati in palio.

Il presidente dell’IPC Andrew Parsons ha dichiarato:

Siamo lieti di annunciare Londra come città ospitante dei Campionati del Mondo di nuoto paralimpico. Non ringrazierò mai abbastanza il sindaco di Londra, UK Sport e British Swimming per gli sforzi eccezionali per essersi fatti avanti e a supporto di questi Campionati, una delle principali tappe di qaualificazione per Tokyo 2020, con così poco preavviso.

Non ho dubbi che tutta la comunità di nuoto di paralimpico apprezzerà gli sforzi che hanno fatto per organizzare questa competizione. Il London Aquatics Center riporta molti fantastici ricordi delle Paraolimpiadi del 2012 e sono certo che gli atleti saranno molto contenti di tornare in un luogo così iconico.

Ci rendiamo conto che le date non sono identiche a quelle che avevamo originariamente programmato in Malesia e queste nuove potrebbero avere un impatto sui programmi di prestazione dei nuotatori. Tuttavia, in seguito alla cancellazione della Malesia e all’apertura di una nuova procedura di riassegnazione, non è stato possibile organizzare un nuovo evento per la fine di luglio e l’inizio di agosto.

Champions Swim Series 2020, a Shenzen brillano Carraro e Di Liddo

Come fare ad organizzare la seconda stagione delle Champions Swim Series quando il conto alla rovescia in vista di Tokyo 2020 è già partito? La FINA ha deciso, nonostante le finestre disponibili siano davvero pochissime, di non abbandonare l’idea di un circuito...

Mike Maric, l’importanza del 5° stile per migliorare la fase subacquea

Il campione mondiale di apnea, membro del Team MP Michael Phelps, medico e coach di grandi campioni di nuoto, ci spiega l’importanza della gestione dell’apnea e cosa bisogna fare per migliorarla Già campione mondiale di apnea, oggi medico e docente universitario, Mike...

Italian Sportrait Awards 2020: votate i Campioni degli Sport Acquatici

Gli sport acquatici protagonisti agli Italian Sportrait Awards 2020 con cinque azzurri candidati del nuoto, due rappresentanti per i tuffi oltre alle due formazioni della pallanuoto maschile. Un segno che la dimenzione acqua dello sport sta finalmente acquisendo...

FINA Champions Swim Series, pronti per l’edizione numero 2

Tutto pronto per la seconda edizione della FINA Champions Swim Series che in quest'anno olimpico si riduce a sole due tappe, rispetto alle tre del 2019, ed entrambe in Cina. Si gareggerà infatti da domani, 14 e 15 gennaio a Shenzhen e nel fine settimana 18-19 gennaio...

Training Lab, la Rana moderna: tecniche a confronto

La rana, nota come nuotata artistica, è prima di tutto uno stile storico. Proprio perché si tratta della nuotata che più di tutti ha caratterizzato la storia del nuoto in ogni sua epoca, e continua tuttora a scrivere pagine di storia che raccontano l’evoluzione...

Road to Tokyo: tutti gli appuntamenti da non perdere per questo 2020

Signore e signori... ci siamo, l’anno olimpico è arrivato! Tokyo 2020 è ormai a un passo, ma molto di quello che vedremo ai Giochi si deciderà in questi prossimi mesi. I nuotatori di tutto il mondo sono pronti, messi via panettoni e vestiti di Natale, salutate le...

Il presidente dello Sport UK Dame Katherine Grainger ha dichiarato:

Siamo entusiasti di essere stati in grado di intervenire con brevissimo preavviso per ospitare i Campionati del Mondo di Nuoto Paralimpici 2019. Il Regno Unito è ora un vero leader mondiale quando si tratta di ospitare eventi sportivi e il nostro approccio innovativo alla competizione di allestimento, combinato con i nostri fan appassionati farà sì che questa sia una fantastica edizione dei Campionati del Mondo.

Siamo anche lieti di portare ancora un altro evento sportivo di livello mondiale al Queen Elizabeth Olympic Park e all’iconico London Aquatics Centre, che sono sicuro che gli atleti, gli allenatori e gli spettatori saranno molto entusiasti.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha dichiarato:

Sono contento che Londra ospiterà l’ennesimo evento sportivo di livello mondiale e che saremo ancora una volta in grado di dimostrare il nostro sostegno al movimento sportivo paralimpico. Lo sport dovrebbe essere inclusivo e tutti gli atleti dovrebbero essere in grado di prendere parte a questi campionati.

Il London Aquatics Center è stato teatro di così tante memorabili prestazioni durante i Giochi Olimpici e Paraolimpici del 2012 ed è fantastico che Londra abbia le strutture di livello mondiale per intervenire in così breve tempo per ospitare una competizione importante come questa. Questa è un’ulteriore prova che Londra è aperta per la migliore iniziative sportive.

About The Author

Ultimi Tweet

?>