Seconda e conclusiva tappa per la FINA Champions Swim Series edizione 2020 che in quest’anno olimpico si riduce a una “toccata e fuga” in Cina.

Un tiepido esordio a Shenzhen il 14 e 15 gennaio e si chiude questo fine settimana 18-19 gennaio a Pechino.

Una scelta “coraggiosa” quella della FINA di non rinunciare al neonato circuito che voleva sfidare l’International Swimming League, ma che sicuramente non regge il confronto sotto ogni aspetto tranne forse quello economico, come abbiamo più in dettaglio commentato al termine della prima tappa di Shenzen: leggi QUI l’articolo.

Vedremo sostanzialmente una copia di quanto già visto in settimana, almeno per quel che riguarda gli schieramenti in vasca sono decisamente pochi i cambiamenti.

Fra i maschi un rinforzo dal Giappone con l’inserimento di Ryōsuke Irie, Ippei Watanabe e Daiya Seto che vanno a sostituire le corsie lasciate vuote dal canadese Markus Thormeyer, dal tedesco Marco Koch e dall’americano Zach Harting.

In campo femminile tutte confermate le atlete di Shenzen con l’inserimento della dorsista Anastasija Fesikova che allegerisce il programma della canadese Coleman.

Per l’Italia nuovamente in vasca Martina Carraro ed Elena Di Liddo.

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...

L’Appello dei ragazzi della piscina Marimisti di Brindisi: “vogliamo nuotare!”

Settembre è iniziato, tante sono le realtà sportive che volenti o nolenti si trovano a fare i conti con un panorama decisamente cambiato, principalmente a causa della pandemia, che ha rotto molti equilibri, in alcuni casi già putroppo precari. Oggi diamo spazio a una...

Il format della competizione prevede come lo scorso anno solo finali dirette, con quattro atleti per evento; si gareggerà sempre in vasca olimpionica.

Il programma di ogni tappa prevede le seguenti prove individuali50, 100 e 200 farfalla, dorso, rana e stile libero, oltre ai 400 stile libero e ai 200 misti, sia maschili che femminili. Naturalmente non potevano mancare i premi in denaro (circa 1.2 milioni di dollari):

Gare individuali:

  • 1 ° posto – US$ 10.000
  • 2 ° posto – US$ 8.000
  • 3 ° posto – US$ 6.000
  • 4 ° posto – US$ 5.000

Gare a staffetta (4x100 mista mista):

  • 1 ° 16.000 US$
  • 2 ° 12.000 US$
  • 3 ° 8.000 US$
  • 4 ° 6.000 US$

Previsto inoltre un bonus di 20’000 US$ per ogni nuovo record mondiale stabilito durante la competizione.

Tutti gli atleti invitati riceveranno una quota di partecipazione, saranno inoltr a carico della FINA tutte le spese di viaggio, vitto ed alloggio.

Entry List - Pechino 18/19 gennaio - UOMINI

Michael Andrew – USA, 50 sl, 50 do, 50 fa, 100 fa, 200 mx
Dmitriy Balandin – KAZ, 100 ra, 200 ra
Marcelo Chierighini – BRA, 100 sl
Apostolos Christou –  GRE, 50 do
Jeremy Desplanches – SUI, 200 mx
Anthony Ervin – USA, 50 sl
Kristian Gkolomeev – GRE, 50 sl
Robert Glinta – ROU, 50 do
Joao Gomes – BRA, 50 ra
Andriy Govorov – UKR, 50 fa
Matt Grevers – USA, 100 do, 200 do
Ryousuke Irie – JPN, 100 do, 200 do
Ji Xinjie – CHN, 400 sl
Arno Kamminga – NED, 50 ra, 100 ra, 200 ra
Radoslaw Kawecki – POL, 200 do
Tamas Kenderesi – HUN, 200 fa
Denys Kesyl – UKR, 200 fa
Oleg Kostin – RUS, 50 fa, 100 fa
Dominik Kozma – HUN, 200 sl, 400 sl
Felipe Lima – BRA, 50 ra
Andrei Minakov – RUS, 100 sl, 100 fa
Vladimir Morozov – RUS, 50 sl, 100 sl
Jacob Pebley – USA, 100 do, 200 do
Josh Prenot – USA, 200 ra
Danas Rapsys –  LTU, 200 sl, 400 sl
Daiya Seto – JPN, 200 fa, 200 mx
Masato Sakai – JPN, 200 fa
Nicholas Santos – BRA, 50 fa
Fabio Scozzoli – ITA, 50 ra
Ilya Shymanovich – BLR, 50 ra, 100 ra
Sun Yang – CHN, 200 sl, 400 sl
Adam Telegdy – HUN, 200 do
Matthew Temple – AUS, 100 fa
Pieter Timmers – BEL, 100 sl, 200 sl
Wang Shun – CHN, 200 mx
Ippei Wantanabe – JPN, 200 ra
Xu Jiayu – CHN, 50 do, 100 do
Yan Zibei – CHN, 100 ra

Entry List - Pechino 18/19 gennaio - DONNE

Alia Atkinson – JAM, 50 ra, 100 ra
Martina Carraro – ITA, 50 ra, 100 ra, 200 ra
Svetlana Chimrova – RUS, 200 fa
Michelle Coleman – SWE, 50 sl, 100 sl, 50 fa
Elena Di Liddo – ITA, 50 fa, 100 fa
Anastasia Fesikova – RUS, 50 do, 100 do
Anna Egorova – RUS, 400 sl
Fu Yuanhui – CHN, 100 do
Molly Hannis – USA, 50 ra
Siobhan Haughey – HKG, 100 sl, 200 sl
Femke Heemskerk – NED, 50 sl, 100 sl, 200 sl
Katinka Hosszu – HUN, 200 sl, 100 do, 200 do, 100 fa, 200 fa, 200 mx
Ida Hulkko – FIN, 50 ra
Boglarka Kapas – HUN, 400 sl, 200 fa
Ajna Kesely – HUN, 400 sl
Ranomi Kromowidjojo – NED, 50 sl, 100 sl, 50 fa, 100 fa
Liu Xiang – CHN, 50 sl, 50 do
Liu Yaxin – CHN, 200 do
Rika Omoto – JPN, 200 mx
Jeanette Ottesen – DEN, 50 fa, 100 fa
Sydney Pickrem – CAN, 200 do, 100 ra, 200 ra, 200 mx
Caroline Pilhatsch – AUT, 50 do
Liliana Szilagyi – HUN, 200 fa
Kira Toussaint – NED, 50 do, 100 do, 200 do
Wang Jianjiahe – CHN, 400 sl
Yang Junxuan – CHN, 200 sl
Ye Shiwen – CHN, 200 ra, 200 mx
Yu Jingyao – CHN, 100 ra, 200 ra

Foto: Fabio Cetti | Corsia4