Select Page

Gwangju 2019 | Intervista a Chad Le Clos

Gwangju 2019 | Intervista a Chad Le Clos

Abbiamo incontrato a casa Arena il nuotatore sudafricano Chad Le Clos.

Campione olimpico dei 200 farfalla a Londra 2012 e argento nei 100, a Rio 2016 conquista altri due argenti nei 100 farfalla e 200 stile libero.

A Gwangju conquista due medaglie di bronzo protando a 8 il bottino di medaglie iridate iniziato a Barcellona 2013.

Siamo arrivati alla fine di questo mondiale. Com’è andata?

È stata una settimana pazzesca per me. Sono davvero contento di essere qui a Gwangju è stato davvero fenomenale essere qui con il team, seguire le gare dei compagni di squadra. Riguardo alle mie performance diciamo che non sono state esattamente al livello che mi ero prefissato ma sono comunque grato per le due medaglie di bronzo che ho vinto.

Un commento sui giovani che hanno gareggiato nel delfino in questi campionati?

Kristóf Milák è stato davvero eccezionale con 1.50.73 nessuno davvero si aspettava una tale prestazione, incluso lui e naturalmente Caeleb Dressel lui è stato davvero incredibile. Vediamo cosa succederà l’anno prossimo sono carico all’idea di gareggiare contro entrambe.

Champions Swim Series 2020, a Shenzen brillano Carraro e Di Liddo

Come fare ad organizzare la seconda stagione delle Champions Swim Series quando il conto alla rovescia in vista di Tokyo 2020 è già partito? La FINA ha deciso, nonostante le finestre disponibili siano davvero pochissime, di non abbandonare l’idea di un circuito...

Mike Maric, l’importanza del 5° stile per migliorare la fase subacquea

Il campione mondiale di apnea, membro del Team MP Michael Phelps, medico e coach di grandi campioni di nuoto, ci spiega l’importanza della gestione dell’apnea e cosa bisogna fare per migliorarla Già campione mondiale di apnea, oggi medico e docente universitario, Mike...

Italian Sportrait Awards 2020: votate i Campioni degli Sport Acquatici

Gli sport acquatici protagonisti agli Italian Sportrait Awards 2020 con cinque azzurri candidati del nuoto, due rappresentanti per i tuffi oltre alle due formazioni della pallanuoto maschile. Un segno che la dimenzione acqua dello sport sta finalmente acquisendo...

FINA Champions Swim Series, pronti per l’edizione numero 2

Tutto pronto per la seconda edizione della FINA Champions Swim Series che in quest'anno olimpico si riduce a sole due tappe, rispetto alle tre del 2019, ed entrambe in Cina. Si gareggerà infatti da domani, 14 e 15 gennaio a Shenzhen e nel fine settimana 18-19 gennaio...

Training Lab, la Rana moderna: tecniche a confronto

La rana, nota come nuotata artistica, è prima di tutto uno stile storico. Proprio perché si tratta della nuotata che più di tutti ha caratterizzato la storia del nuoto in ogni sua epoca, e continua tuttora a scrivere pagine di storia che raccontano l’evoluzione...

Road to Tokyo: tutti gli appuntamenti da non perdere per questo 2020

Signore e signori... ci siamo, l’anno olimpico è arrivato! Tokyo 2020 è ormai a un passo, ma molto di quello che vedremo ai Giochi si deciderà in questi prossimi mesi. I nuotatori di tutto il mondo sono pronti, messi via panettoni e vestiti di Natale, salutate le...

Parliamo del nuoto in Sud Africa ci sono nuovi nomi che stanno emergendo a livello internazionale

Si due ragazze sudafricane nella finale dei 200 rana: Tatiana Schoenmaker e Kaylene Corbett. Tatiana è stata incredibile ha vinto l’argento nei 200 rana. Brad Tandy ha mancato (di 0.03 secondi) l’ entrata nelle semifinali dei 50 stile. L’oro dei 50 Dorso di Zane Waddell. C’è una bella energia nel team sono davvero orgoglioso e felice di farne parte.

Abbiamo incontrato in questi giorni qui in Corea James Gibson che ci ha parlato del team Energy Standard. Tu cosa ci racconti?

Mi sento a casa. C’è un team di supporto eccellente: allenatori, fisioterapisti, i manager davvero tutti si prendono cura di noi atleti. Sono contento di gareggiare per questo team. Come capitano della squadra devo assicurarmi che tutti siano fieri di farne parte.

Eora cosa programmi hai?

Un paio di settimane di relax. Voglio recuperare la gamba che mi ha dato un po’ di problemi… e poi si ricomincia.

Ci sono tanti miglioramenti da apportare altrimenti non andrò a medaglia il prossimo anno. Sono fiducioso. Vediamo cosa succederà. Riparliamone tra un anno e sono sicuro che i risultati saranno diversi.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Intervista: Lucia Galassi

About The Author

Ultimi Tweet

?>