Abbiamo incontrato a casa Arena l’olandese Ranomi Kromowidjojo pronta per il suo settimo Mondiale.

Sempre a medaglia nelle ultime 6 edizioni dei Campionati del mondo è una delle quattro donne ad avere vinto nella storia delle Olimpiadi i 50 e 100 stile nella stessa edizione (Londra 2012).

Dopo l’esordio nella staffetta veloce che ha chiuso al quarto posto, la vedremo gareggiare nelle prove individuali 50 e 100 stile libero e 50 farfalla.

Quest anno hai deciso di saltare roma per concentrarti sulla preparazione dei mondiali. Com’e stato non partecipare al settecoli ?

È stata una decisione difficile. So che i miei fan italiani ci sono rimasti male. È stata la prima volta in 10 anni che non sono venuta a Roma ma quest anno c’era da rimanere concentrati sui mondiali.

A settembre ci sarà un training camp a Roma quindi riuscirò comunque a venire. La scelta di saltare il settecolli si è rivelata corretta sento di essere in un buon stato di forma specialmente per il lavoro fatto in queste ultime settimane.

Rinvio Tokyo 2020, la voce degli atleti

I leader del G20, in una dichiarazione straordinaria pubblicata giovedì 26 marzo, hanno affermato: "Apprezziamo gli sforzi per salvaguardare la salute delle persone attraverso il rinvio di grandi eventi pubblici, in particolare la decisione del Comitato olimpico...

La mente del nuotatore durante l’emergenza sanitaria

Alcuni aspetti e consigli psicologici per nuotatori durante l’emergenza sanitaria Il mondo del nuoto, al pari di ogni altro ambito della nostra società, è stato totalmente sconvolto dall’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del COVID-19. Per i nuotatori e le...

SwimStats Tokyo2020 Special | i 200 Misti

Nonostante la decisione, da noi pienamente condivisa, di rinviare le Olimpiadi di Tokyo2020 al 2021 continuiamo a proporvi l'appuntamento settimanale con l'edizione speciale della nostra rubrica statistica. In questa decima puntata analizziamo la specialità dei 200...

Tokyo 2020 | Nell’attesa delle nuove date i commenti degli atleti

Il 24 marzo 2020 il CIO ha finalmente sciolto le riserve, i Giochi Olimpici e Paralmpici di Tokyo2020 sono rimandati a data da destinarsi entro la fine dell'estate del 2021. Dopo due giorni la task force per la supervisione del rinvio dei Giochi ha tenuto il suo primo...

Olimpiadi, Fede “one more year”

Non vogliono farmi smettere di nuotare! Federica Pellegrini, 24 marzo 2020 Dopo un lungo periodo di indecisione, nel quale si sono rincorse molte voci più o meno ufficiali, la notizia è finalmente arrivata: le Olimpiadi di Tokyo2020 sono state rimandate. Secondo...

Tokyo 2020 | Barelli, il rinvio dell Olimpiadi, decisione scontata

Meglio tardi che mai. Trovo che la decisione di rinviare le Olimpiadi sia scontata Il presidente della Federnuoto Paolo Barelli non è sorpreso dalla decisione comunicata dal CIO di posticipare al 2021 i Giochi di Tokyo, in origine in programma dal 24 luglio al 9...

Ieri hai esordito qui a Gwangjiu con la staffetta 4x100 stile. Siete arrivatre quarte quali le sensazioni ?

Si ho provato la piscina, buone le sensazioni. Prima della staffetta ero un po’ nervosa, abbiamo mancato il podio la prima volta in 12 anni.

Cosa credi che sia successo?

Tutte e quattro non abbiamo nuotato il nostro migliore. Per l’oro e l’argento visto i tempi sarebbe stata dura ma avremmo potuto puntare al bronzo.

Sei arrivata qui in Corea direttamente dal Giappone ti sei persa le gare open water (riferito a Ferry Weertaman che è il suo compagno)

Si ero in un training camp vicino Tokyo ho visto la gara di Ferry (10km) in TV come sempre perchè in genere le sue gare sono prima delle mie e non riesco ad essere fisicamente presente. Logicamente ho fatto il tifo per lui.

Hai mai pensato di gareggiare nelle acque libere?

Se ci dovessere essere mai una gara open water sprint 100 o 200 metri forse si ma ho paura dei pesci, del freddo, delle meduse.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Intervista: Lucia Galassi