Select Page

Gwangju 2019 | Sarah Sjöström in conferenza stampa

Gwangju 2019 | Sarah Sjöström in conferenza stampa

Abbiamo incontrato la svedese Sarah Sjöström durante la conferenza stampa a casa Arena [23 luglio].

Giunta al suo sesto Campionato del mondo è la campionessa olimpica in carica dei 100 farfalla – Rio 2016 – e detentrice del record del mondo,  specialità in cui proprio ieri ha dovuto cedere lo scettro alla giovane canadese Margaret Macneil.

Dopo l’esordio nei 100 farfalla e la finale dei 200 stile libero di oggi pomeriggio, la vedremo ancora gareggiare nei 50 e 100 stile e 50 farfalla.

Perché James Gibson e Energy Standard?

Mi alleno ancora come base a Stoccolma, ho aggiunto gli allenamenti ad Antalya con Energy Standard perché ho ritenuto di avere davvero bisogno di cambiare dopo più di 10 anni il contesto per i miei allenamenti. È un team estremamente professionale e sono seguita in maniera eccellente. Quando sono a Stoccolma sono cosi impegnata da non avere tempo a volte per il recupero.

Come stai dopo la finale dei 100 farfalla di ieri?

Sto bene sono contenta di aver vinto un altra medaglia naturalmente sarebbe stato meglio fosse d’oro ma sono sorprendentemente contenta della mia gara e della medaglia d’argento. Ho fatto tutto bene la virata, l’arrivo. Forse mi sono sentita un po’ “pesante” nella vasca di ritorno ma comunque meglio rispetto lo scorso anno. Adesso devo lavorare sulla tecnica cosi da essere più veloce in questa gara.

43° Mussi-Lombardi-Femiano | Luci e ombre a Massarosa, Zuin pass per Glasgow

Il trittico “novembrino” che caratterizza la stagione invernale del nuoto italiano si chiude con 43° Trofeo Internazionale Mussi-Lombardi-Femiano di Massarosa. Dopo l'exploit dello scorso fine settimana a Genova, tempi e prestazioni rientrano nella norma stagionale,...

College Park ISL2019 #5 | Derby USA: LA Current e Cali Condors in finale

Prima del gran finale a Las Vegas (21/22 dicembre), la International Swimming League mischia i gironi e ci offre lo spettacolo di due tappe derby, nelle quali si scontrano tra di loro le formazioni provenienti dallo stesso continente. Il prossimo weekend toccherà alle...

Road to Glasgow: azzuri in vasca a Massarosa e Legnano. Derby USA per la ISL

Ultima chiamata per gli azzurri che tentano la qualificazione per i prossimi Campionati Europei di vasca corta in programma a Glasgow dal 4 all'8 dicembre 2019. Termina infatti domenica 17 novembre il periodo per il quale è possibile conseguire i tempi per la rassegna...

Il Nuoto e lo Stress Mentale

Mi presento, mi chiamo Marina, sono una nuotatrice master adulta (l'età non si dice e non si chiede) e voglio condividere con voi i miei stati emotivi da atleta che gareggia. Mancano 7 giorni alla gara, una settimana, gli allenamenti di rifinitura, niente di troppo...

Sun Yang e la questione doping: cosa ci dobbiamo aspettare?

Venerdì 15 novembre il TAS - Tribunale Arbitrale dello Sport - di Losanna si esprimerà in merito alla vicenda di Sun Yang e delle, ormai famose, provette distrutte. La vicenda resta uno dei casi più controversi e nebulosi della recente storia sportiva ed ha suscitato...

TYR ProSS2020 #1 Greensboro | Ledecky tris d’oro, bene Manuel e Urlando

Si è aperta ufficialmente la TYR Pro Swim Series 2020 con la prima delle cinque tappe in programma a Greensboro (Carolina del Nord). Le gare si sono svolte dal 6 al 9 novembre 2019 presso l'Aquatic center cittadino che ha recentemente inaugurato la quarta vasca del...
Sei ritornata a gareggiare nei 200 stile come mai?

Uno dei motivi per raccogliere punti per team energy standard. Devo nuotare al mio meglio per il team. Devo avere poi la capacità aerobica per poter gareggiare in tutte le mie gare e sono tante. Quando faccio i 200 stile divento un po’ più “aggressiva”. Se faccio un buon 200 stile sento poi di poter fare qualsiasi cosa.

Ieri sul podio avete avuto un pensiero per Rikako Ikee hai un messaggio per lei?

Lei è un’amica e quando ho saputo della sua malattia per me è stato devastante sono rimasta senza parole. Volevamo farle sapere che la pensavamo così ho proposto di mandarle un segnale dal podio. Spero si riprenda al più presto per tornare a fare ciò che ama.

Come ti senti a dover difendere il titolo olimpico?

Vincere l’oro alla mia terza Olimpiade è stato un sogno che si è trasformato in realtà. Ho spinto al massimo, mi sono detta se non vinco ora probabilmente non potrò mai piu vincere l’oro. Sono stata la prima nuotatrice svedese a vincere oro olimpico.

Sono felice di essere stata in grado di reggere la pressione. Tokyo è una delle mie città preferite. Sto lavorando bene sono sicura della mia preparazione e devo solo sperare di raccogliere i risultati di questo lavoro. In ogni caso mi divertirò.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Intervista: press conference casa Arena

About The Author

Ultimi Tweet

?>