Select Page

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Carraro bronzo da record | Risultati Day2

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Carraro bronzo da record | Risultati Day2

In archivio anche la seconda giornata di gare al Tennis Center dell’Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre).

L’Italia porta a casa un’altra medaglia, un bronzo nella rana grazie a Martina Carraro che continua la sua progressione limando altri due decimi al suo record italiano. Un po’ di amaro in bocca invece per Fabio Scozzoli che complice anche l’assenza di Peaty si pensava sul podio e invece la gara che non ti aspetti.

Simona Quadarella in mattinata centra la finale degli 800 stile che si disputerà domani, Piero Codia lo fa nei 100 farfalla mentre Federica Pellegrini si ferma in semi nei 100 stile.

Vediamo i risultati salienti di questa seconda giornata di gare.

4x50 mista donne

Si apre la seconda giornata con un nuovo record del mondo grazie al quartetto stelle e strisce: Smoliga 25.97, Meili 29.29, Dahlia 24.02 e Comerford 23.10 chiudono in 1.42.38 davanti a Cina 1.44.31 e Olanda 1.44.57.

L’Italia conferma l’ottavo posto di qualificazione con il crono di 1.46.44: Zofkova 27.38, Castiglioni 29.48, Di Liddo 25.10 Panziera 24.48; nelle batterie qualificazione ottenuta in 1.47.81: Di Liddo 27.08 Castiglioni 29.80 Bianchi 26.14 Panziera 24.79.

100 dorso uomini

Ci si aspettava una finale stellare visto il campo partenti con tutti gli specialisti presenti: vince l’esperienza del campione olimpico Ryan Murphy con 49.23 sull’atleta di casa Jiayu Xu con 49.26, terzo gradino del podio per il talento russo Kliment Kolesnikov 49.40.

200 farfalla donne

Paga forse la poca esperienza in questa specialità Ilaria Bianchi che chiude al 5° posto in 2.05.57. Vittoria conquistata letteralmente negli ultimi metri dalla Hosszú che sorpassa l’americana Kelsi Dahlia: 2.01.60 per l’IronLady 2.01.73 e record nazionale per l’americana. Bronzo per la giapponese Suzuka Hasegawa in 2.04.04.

100 rana uomini

Era necessario il nuovo record italiano per conquistare il podio, Fabio Scozzoli chiude quarto in 56.48 in una gara che lo ha visto sempre stranamente rincorrere. Vince il sudafricano Cameron van der Burgh con 56.01, argento per il bielorusso Ilya Shymanovich 56.10 e terzo il nipponico Yasuhiro Koseki 56.13.

50 rana donne

Consacrazione internazionale per Martina Carraro alla sua prima medaglia individuale importante e altri due decimi limati al record italiano: 29.59. Vince la giamaicana Alia Atkinson 29.05 argento per Ruta Meilutyte in 29.38.

Swim Stats, l’analisi in numeri dei Criteria 2019

Anche i Criteria Kinder+Sport 2019 sono andati agli archivi: per sei giorni lo Stadio del Nuoto di Riccione ha accolto la grande festa del nuoto giovanile nazionale, tra facce conosciute e nuovi talenti da scoprire. Cosa resterà negli annali di questa kermesse...

Criteria Kinder+Sport 2019: anche i maschi fanno 13!

Bad boys, tocca a voi! Dopo le ragazze - leggi QUI il report - Riccione ospita la valanga azzurra di ragazzi terribili pronti a fare del loro meglio ai Criteria. Sette anni di categoria: dai Cadetti classe '99-2000, passando per gli Junior 2001 e 2002 e le tre annate...

Pillole di Nuoto, flash dal mondo: addii, ritorni, progetti e… risultati

Il nuoto in breve... tornano le pillole di Corsia4 per rimanere informati su tutto quello che succede nel nostro mondo acquatico. Mentre il nuoto azzurro è focalizzato sui risultati dei giovanili di Riccione, arrivano notizie di ogni genere come la sconvolgente...

Criteria Kinder+Sport 2019: 13 record femminili e tante ottime prestazioni

Si chiude la prima parte dei Criteria Kinder + Sport 2019, sezione femminile! Cosa hanno lasciato queste prime tre giornate di Campionati Italiani giovanili? Riccione è carica come sempre, anche con il suo bel pallone che copre la vasca estiva. Le ragazze terribili...

Un esercizio antistress per il pre-gara

Lo stress o ansia pre-gara alla fine non è altro che un'esagerata attenzione ai pensieri. Basterebbe quindi semplicemente spostare il focus sul respiro e sulle sensazioni del corpo, qualunque esse siano, piacevoli o spiacevoli e lo stress non sarebbe più così...

Migliorare a Rana è impossibile, se non sai come farlo!

Una gambata a rana efficace è legata IN PARTE alla genetica - nelle prossime righe capirai che si può fare comunque molto - o meglio, alla tua conformazione corporea. In particolare dipende dalla conformazione di queste articolazioni: anca, ginocchio e caviglia....

200 stile libero uomini

Gara arrembante per l’americano Blake Pieroni  che aproffitta della posizione laterale per fare la sua cavalcata verso la vittoria in 1.41.49, nell’ultima vasca rientro fulminante del lituano Danas Rapsys che agguanta l’argento in 1.41.78 mentre il brondo è dell’australiano Alexander Graham con 1.42.28.

Nelle batterie Filippo Megli nuota il personale di 1.43.16 (precedente 1.43.92) chiudendo al 9° posto dietro di lui a 3 centesimi il grande escluso Chad Le Clos. Matteo Ciampi è invece 17° con 1.44.89.

100 stile libero donne – semifinali

Federica Pellegrini nuota un 52.86 che vale il 10° crono assoluto a 15 centesimi dal pass per la finale di domani. L’olandese Femke Heemskerk consegue il miglior tempo di 51.84 sotto i 52 secondi anche la connazionale Kromowidjojo con 51.95, le altre finaliste: Zhu CHN, Coleman SWE, Comerford USA, Neal USA, Gallagher RSA e Seemanova CZE

100 farfalla uomini – semifinali

Guadagna invece la finale Piero Codia con il 7° crono di 50.23, chisà che la corsia laterale non riservi altre sorprese. Primo tempo per l’americano Caleb Dressel in 48.93 tallonato da Chad Le Clos 49.07, si giocheranno le medaglie in palio: Kusch GER, Li CHN, Metella FRA, Kawamoto JPN, Conger USA.

Nelle batterie spiacevole episodio per Matteo Rivolta che a seguito di una perdita di concentrazione commette un errore tecnico in entrata dal tuffo di partenza decidendo di lasciare la vasca senza disputare la gara.

100 dorso donne

Non riesce questa volta la rimonta all’IronLady che si deve accontentare dell’argento: l’america Olivia Smoliga riesce a contenere il rientro dell’ungherese e vince in 56.19, argento per Katinka Hosszú con 56.26 e bronzo a due piazze per la britannica Georgia Davies e l’australiana Minna Atherton con 56.74.

4x50 stile libero mista

Un altro record del mondo cade per opera degli americani che conquistano il quinto oro su otto in palio questa giornata: 1.27.89 è il nuovo limite nuotato da Dressel 20.43 (al via!), Held 20.60, Comerford 23.44 e  Dahlia 23.42.

Argento per la formazione dell’Olanda in 1.28.51 e bronzo per la campionessa uscente Russia in 1.28.73. Settima l’Italia che migliora il tempo ottenuto in mattinata 1.30.96: Condorelli 21.09, Vergani 21.06 Pellegrini 24.70 e Di Liddo 24.11.

In mattinata qualificazione con l’ultimo tempo utile di 1.31.88: Condorelli 21.30, Vergani 20.98, Di Liddo 24.58, Pellegrini 25.02.

Nelle batterie degli 800 stile libero femminile qualificata Simona Quadarella con il quarto crono di 8.16.68, primo tempo per la favorita e detentrice del record del mondo junior Wang Jianjiahe in 8.07.59 seguita dalla americana Leah Smith 8.12.28 e dalla tedesca Sarah Kohler con 8.15.15.

Le altre finaliste di domani Li CHN, Egorova RUS, Anderson USA e Goto JPN.

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>