Select Page

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Detti di bronzo, Carraro da record nei 50 rana

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Detti di bronzo, Carraro da record nei 50 rana

Terminata la prima giornata di gare al Tennis Center dell’Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre).

L’Italia porta a casa un bronzo con Gabriele Detti nei 400 stile libero alla sua prima medaglia internazionale in corta per questa specialità, mentre sono tre le medaglie di legno: Pellegrini nei 200 stile, Cusinato nei 400 misti e la 4×100 stile maschile.

Bellissimo record italiano per Martina Carraro che abbatte la barriera dei 30 secondi nei 50 rana, tante altre finali conquistate e altre sfumate, vediamo tutti i dettagli.

400 stile libero uomini

Una buona partenza per l’Italia con il bronzo in rimonta di Gabriele Detti in 3.37.54 in una gara dominata dal lituano Rapsys oro in 3.34.01, all’argento il norvegese Christiansen in 3.36.04.

Nelle batterie chiude decimo Matteo Ciampi in 3.42.27.

200 stile libero donne

Ci ha provato Federica Pellegrini nella sua gara che alla vigilia sembrava non dovesse vederla nemmeno fra le partenti, il suo crono di 1.53.18 la lascia i piedi del podio. Vittoria per l’australiana Titmus in 1.51.38, argento con una seconda parte di gara da incorniciare per l’americana Comerford 1.51.81 che beffa per l’ennesima volta l’landese Heemskerk al comando nella prima parte che si deve accontentare del bronzo in 1.52.36.

Nelle batterie Erica Musso è 19ª in 1.56.85 a quattro decimi dal personale.

100 dorso uomini – semifinali

Sfuma con una indecisione all’arrivo la qualificazione di Simone Sabbioni che chiude 9° in 50.21, mentre Thomas Ceccon è 15° con il primato personale di 50.96.

Primo crono di finale per cinese Xu 49.21, si giocheranno con le medaglie Guido BRA, Murphy USA, Kolesnikov RUS, Grevers USA, Glinta ROU, Diener GER e Larkin AUS.

50 rana donne – semifinali

Gara maiuscola per Martina Carraro che nuota il nuovo primato italiano in 29.79 migliorando il 30 netto nuotato questa mattina in batteria (precedente 30.01 Arianna Castiglioni Europei di Copenaghen del 2017) ed entra in finale con il secondo crono dietro alla giamaicana Atkinson con 29.54. Solo 12ª Arianna Castiglioni in 30.36.

Le altre finaliste Meilutyte LTU, Laukkanen FIN, Meili USA, Lecluyse BEL, Hulkko FIN e Hansen AUS che si aggiudica lo spareggio sulla Teramura.

200 farfalla uomini

Finale stellare con due nuotatori sotto il record del mondo: il giapponese Daiya Seto prende il comando a metà gara e vince con 1.48.24 lasciando all’argento Chad Le Clos in 1.48.32, primo degli “umani”il cinese Li Zhuhao in 1.50.39.

Nelle batterie ottima prova per Federico Burdisso che nuota il personale di 1.54.10.

Nuotare come meditazione

"Il tuo corpo è energia, la tua mente è energia, la tua anima è energia. Se queste tre energie funzionano in armonia, tu sei sano e integro". Cosi che il tuo corpo, la tua mente e la tua consapevolezza, possano danzare in te allo stesso ritmo, all’unisono, in...

Gare in acque libere FIN: “istruzioni per l’uso”

Nonostante i nuovi regolamenti del nuoto di fondo siano stati pubblicati ormai da diversi mesi, solo ora con l'avvicendarsi delle prime settimane di gare in acque libere ci si rende conto di come una buona parte degli atleti, dei tecnici e dei responsabili di società...

Training Lab, il bilancio tra contributi biomeccanici e fisiologici nella performance natatoria

Il nuoto è un'attività piuttosto singolare svolta in un ambiente unico, e rispetto alle attività terrestri risulta molto più interessante sia dal punto di vista fisiologico e soprattutto dal punto di vista biomeccanico. Inoltre sia la fisica del nuoto che l’ambiente...

Swim Stats, Trials 2019 a confronto

A poco più di un mese di distanza dall’appuntamento più importante del 2019 - i Mondiali di Gwangju, dal 21 al 28 luglio - quasi tutte le nazioni del mondo hanno disputato le rispettive selezioni interne per decidere le squadre che voleranno in Corea. Ad esclusione...

Da Torino a Napoli, il viaggio della torcia delle Universiadi 2019

È partita martedì 4 giugno, da Torino, dove si svolse la prima Universiade esattamente 60 anni fa nel 1959, il percorso della Torcia della XXX Summer Universiade Napoli 2019. Oggi, 6 giugno la seconda tappa di Losanna per un passaggio nella sede della FISU; da qui la...

World Series Para Swimming, la parola ai protagonisti di Lignano

Si è svolta dal 30 maggio al 2 giugno la tappa di Lignano Sabbiadoro delle World Series di nuoto paralimpico, nella piscina del Villaggio Bella Italia. L'Italia chiude al primo posto nel medagliere con 31 podi conquistati - 16 ori, 9 argenti e 6 bronzi - davanti a...

400 misti donne

Non basta il personale di 4.27.88 per salire sul podio alla nostra Ilaria Cusinato che chiude quarta in una prova dominata dall’IronLady Katinka Hosszú in 4.21.40. Argento per la francese Fantine Lesaffre con 4.27.31 e bronzo per l’americana Melanie Margalis con 4.25.84.

100 rana uomini – semifinali

Tutto regolare per Fabio Scozzoli con si ferma a 15 centesimi dal proprio record, primo crono di finale con 56.30, purtroppo peggiora sensibilmente il tempo delle batterie Nicolò Martinenghi 14° in 57.47 che non potrò disputare una finale alla sua portata.

Finalisti Prigoda RUS, Koseki JPN, Shymanovich BLR, Wang CHN, van der BURGH RSA, Wilson USA, Kamminga NED.

100 dorso donne – semifinali

Nessuna azzurra nelle finali di domani: Margherita Panziera è solo 15ª con 58.31. Primo crono per l’americana Smoliga con 56.13 che si giocherà il tittolo con la connazionale Baker e sicuramente con la Hosszú. In finale: Davies GBR, Seebhom AUS, Atherthin AUS, Kubova CZE e Moronuki JPN.

Nelle batterie Carlotta Zofkova chiude 31ª in 59.57.

200 misti uomini

La finale registra il dominio dell’atleta di casa Wang Shun con una gara condotta sin dall’inizio e chiusa in 1.51.01, argento per l’americano Josh Prenot 1.52.69 e bronzo per il giapponese Hiromasa Fujimori 1.52.73.

Buco nell’acqua per Thomas Ceccon che con 1.56.20 chiude 20° con un crono di quasi 3 secondi superiore a quanto nuotato a Riccione agli Assoluti.

4x100 stile libero donne

Avvicente vittoria delle americane che effettuano il sorpasso sull’Olanda durante la terza frazione – Comerford affonda la povera de Waard – e chiudono in 3.27.78: Smoliga 52.71, Neal 52.58, Comerford 51.09, Dalhia 51.40, argento per olandese in 3.28.02 e bronzo Cina in 3.30.92.

4x100 stile libero uomini

Sfuma di un soffio il podio per l’Italia che rimane ai piedi del podio in 3.05.20 nuovo record italiano ottenuto da Santo Condorelli 46.76, Alessandro Miressi 46.03, Marco Orsi 46.41 e Lorenzo Zazzeri 46.00.

Vincono gli USA con il nuovo record del mondo di 3.03.03 – Dressel 45.66, Pieroni 45.75, Chadwick 45.86, Held 45.76 – battendo la Russia campionessa uscente in 3.03.11, il Brasile agguanta per soli 5 centesimi il bronzo in 3.05.15 con l’ultima frazione di Correia in 45.61 secondo miglior crono assoluto dietro al Morozov con 45.06.

In mattinata Italia qualificata con 3.08.18: Condorelli 47.23, Zazzeri 46.99, Nardini 47.44 e Miressi 46.52.

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>