Select Page

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Quadarella d’argento negli 800 | Risultati Day3

Hangzhou, Mondiali corta 2018: Quadarella d’argento negli 800 | Risultati Day3

Si è conclusa anche la terza giornata di gare al Tennis Center dell’Expo Olimpica ed internazionale di Hangzhou dove sono in corso i Mondiali in vasca corta (11-16 dicembre).

Anche oggi una sola medaglia per l’Italia ottenuta negli 800 stile libero da Simona Quadarella, sfumano invece le ambizioni da podio per Margherita Panziera nei suoi 200 dorso e per Piero Codia nei 100 farfalla.

Le note positive arrivano dalle finali conquistate da Marco Orsi nei 100 misti e Simone Sabbioni nei 50 dorso.

Vediamo i risultati salienti di questa terza giornata di gare.

200 rana uomini

Trema il muro dei due minuti nella prima finale di giornata, il russo Kirill Prigoda nuota il nuovo record del mondo di 2.00.16 togliendolo al tedesco Marco Koch qui medaglia di bronzo in 2.01.42. Argento per il cinese Qin Haiyang in 2.01.18

La corta non è vasca per Luca Pizzini che nuota il 19° tempo con 2.07.28.

100 stile libero donne

La gara regina al femminile parla olandese, i particolari tecnici di Ranomi Kromowidjojo fanno la differenza ed è lei a vincere in 51.14 davanti alla connazionale Femke Heemskerk che ancora una volta si deve accontentare della piazza d’onore in 51.60. Terza l’americana Mallory Comerford in 51.63.

100 misti uomini – semifinali

Marco Orsi vola in finale con il secondo tempo assoluto e ritocca di 15 centesimi il suo primato italiano nuotato agli Assoluti con il crono di 51.42; al comando della classifica il russo Kolesnikov che con 50.90 migliora il suo record del mondo junior.

A giocarsi le medagli domani Andrew USA, Fujimori JPN, Wang CHN, Pumputis BRA, Fesikov RUS, To HKG.

200 dorso donne

Gara incolore per Margherita Panziera che chiude al 5° posto in 2.02.50 quasi un secondo in più di quanto nuotato agli Assoluti.

La vittoria si consuma sul filo dei secondi fra le due americane, ha la meglio Lisa Bratton che tocca le piastre in 2.00.71 lasciando a 8 centesimi Kathleen Baker. Sul podio la specialista australiana Emily Seebohm 2.01.37, mentre è solo quarta la Hosszú con 2.01.99.

50 stile libero uomini – semifinali

Lorenzo Zazzeri nuota il personale di un centesimo chiudendo in 21.32 ma non basta per la finale, il suo è il 14° tempo.

Primo crono per il missile statunitense Caleb Dressel che eguagli il record americano con 20.51, accedono in finale: Proud GBR, Morozov RUS, McEvoy AUS, Bilis LTU, Cielo Filho BRA, Puts NED e Juraszek POL allo spareggio.

Nelle batterie Andrea Vergani chiude 22° con 21.61.

50 farfalla donne – semifinali

Un pizzico di sfortuna per Elena Di Liddo che nuota il personale di 25.66 ma chiude con il 9° tempo delle semifinali.

L’olandese Kromowidjojo è al comando in 24.84, le altre finaliste: Barratt AUS, Dahlia USA (24.93 nuovo record americano), de Waard NED, Henique FRA, Wang CHN, Black CAN e Schmidtke GER.

In mattinata Ilaria Bianchi nuota il 22° crono di 26.29.

Trials Australia: Campbell, Titmus, Chalmers e Larkin suonano la carica aussie. Esclusi Horton e Seebohm

La settimana di Trials a Brisbane ci ridà una nazionale australiana completa e motivata, pronta per riscattare l’edizione di Budapest 2017, forse la peggiore di sempre per il team down under, con soltanto 10 medaglie conquistate. Due anni fa l’unico titolo arrivò da...

Nuotare come meditazione

"Il tuo corpo è energia, la tua mente è energia, la tua anima è energia. Se queste tre energie funzionano in armonia, tu sei sano e integro". Cosi che il tuo corpo, la tua mente e la tua consapevolezza, possano danzare in te allo stesso ritmo, all’unisono, in...

Gare in acque libere FIN: “istruzioni per l’uso”

Nonostante i nuovi regolamenti del nuoto di fondo siano stati pubblicati ormai da diversi mesi, solo ora con l'avvicendarsi delle prime settimane di gare in acque libere ci si rende conto di come una buona parte degli atleti, dei tecnici e dei responsabili di società...

Training Lab, il bilancio tra contributi biomeccanici e fisiologici nella performance natatoria

Il nuoto è un'attività piuttosto singolare svolta in un ambiente unico, e rispetto alle attività terrestri risulta molto più interessante sia dal punto di vista fisiologico e soprattutto dal punto di vista biomeccanico. Inoltre sia la fisica del nuoto che l’ambiente...

Swim Stats, Trials 2019 a confronto

A poco più di un mese di distanza dall’appuntamento più importante del 2019 - i Mondiali di Gwangju, dal 21 al 28 luglio - quasi tutte le nazioni del mondo hanno disputato le rispettive selezioni interne per decidere le squadre che voleranno in Corea. Ad esclusione...

Da Torino a Napoli, il viaggio della torcia delle Universiadi 2019

È partita martedì 4 giugno, da Torino, dove si svolse la prima Universiade esattamente 60 anni fa nel 1959, il percorso della Torcia della XXX Summer Universiade Napoli 2019. Oggi, 6 giugno la seconda tappa di Losanna per un passaggio nella sede della FISU; da qui la...

100 farfalla uomini

Vince di rabbia il suadamericano Chad Le Clos che impone il suo ritmo con un passaggio a 22.39 per chiudere in 48.50 resistendo al rientro di Caeleb Dressel argento in 48.71. Terzo gradino del podio per il cinese Li Zhuhao che con 49.25 fissa il nuovo record asiatico.

Piero Codia con 50.71 chiude all’ottavo posto.

100 misti donne – semifinali

Non riesce l’impresa del record italiano a Ilaria Cusinato che chiude 13ª in 59.85, finale comunque non alla sua portata con crono di accesso sotto i 59 secondi.

L’instacabile Hosszú nuota il primo tempo in 57.69, in finale con lei: Imai JPN, Atkinson JAM, Margalis USA Baker USA, Laukkanen FIN, Omoto JPN e Seebhom AUS.

50 dorso uomini – semifinali

Obiettivo centrato invece per Simone Sabbioni il suo 23.10 è il 6° crono assoluto, domani dovrà vedersela con il russo Rylov autore del primo crono in 22.68, Murphy USA, Xu CHN, Ryan IRL, Guido BRA, Kolesnikov RUS e Diener GER.

800 stile libero donne

Nell’ultima gara individuale arriva finalmente la medaglia ed è argento per l’Italia grazie a Simona Quadarella che nuota il personale di 8.08.03 avvicinandosi ulteriormente a quel 8.04.53 che Alessia Filippi nuotò nel 2008.

Condotta di gara spregiudicata per la cinese e detentrice del record del mondo junior Wang Jianjiahe che passa forte (1.57.22 ai 200 e 3.59.98 ai 400) ma cede un po’ nella seconda parte e chiude in 8.04.35.

Gara spalla a spalla con la nostra Simona invece per l’americana Leah Smith che si deve però arrendere allo sprint chiudendo in 8.08.75.

4x50 misti mista

Podio accarezzato per una buona parte di gara, ma comunque l’Italia chiude con un onorevole quinto posto in 1.38.08: Sabbioni 23.10, Scozzoli 25.47, Di Liddo 25.47 e Pellegrini 24.04.

Vittoria per il team USA che fissa il nuovo record del mondo in 1.36.40: Smoliga 25.85, Andrew 25.75, Dahlia 24.71 e uno straripante Dressel in 20.09. Argento per l’Olanda in 1.37.05 e bronzo per la Russia 1.37.33.

Qualificazione con quarto crono per gli azzurri in 1.38.75: Sabbioni 23.18, Scozzoli 25.97, Di Liddo 25.20 e Pellegrini 24.40.

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

Ultimi Tweet

?>