Cosa ha reso la International Swimming League così interessante e diversa dal solito?

Molte cose, alcune delle quali approfondiremo nelle prossime settimane.

Ma una cosa è certa: ha unito intorno al nuoto appassionati da ogni parte del mondo come pochi altri eventi (forse nessuno) avevano fatto in passato.

Abbiamo avuto la possibilità di parlarne nel primo Global Swimming Forum sula ISL, organizzato dagli amici di “The Social Kick Podcast” con i quali abbiamo condiviso la passione per questo evento durante le ultime sei settimane.

Gli invitati alla chiacchierata, alcune delle eccellenze mondiali nel parlare di nuoto, non hanno bisogno di presentazioni:

Brett Hawke, ex nazionale australiano di nuoto, coach e presentatore del famoso podcast “INSIDE w/ Brett Hawke

Sergio Lopez Miro, medaglia di bronzo alle olimpiadi di Seoul 1988 ed attuale head coach della Virginia Tech University

Coleman Hodges, Production Manager di SwimSwam USA

Andy Ross, giornalista di Swimming World Magazine

Daniel, presentatore del podcast messicano “Lane4 Podcast”

Sonny Trigg, meglio conosciuto come TheSwimSuit Guy

Luke Paddington, John Mullen e Brian Lundquist (ex nazionale USA e campione del mondo) di Social Kick.

ItalNuoto e Olimpiadi | le Presenze Gara degli azzurri

Secondo appuntamento con la rubrica che ci accompagnerà - speriamo - verso le prossime Olimpiadi di Tokyo2020one. Dopo aver scoperto il Medagliere azzurro, parliamo di presenze gara olimpiche. Vi racconteremo, con numeri, grafiche e aneddoti la storia degli azzurri...

Il nuoto USA riparte con la prima tappa delle TYR Pro Swim Series 2021

Alcuni a San Antonio, Texas, altri a Richmond, Virginia: hanno nuotato così gli atleti impegnati nella prima tappa delle Tyr Pro Swim Series 2021, modificate nell’organizzazione per adattarsi all’emergenza sanitaria. Vediamo come sono andati i confronti (a distanza)...

Corsia Master, Regionali Veneto 2021 dal 19 al 21 febbraio a Monastier

Dopo la prova generale con il 4° Trofeo Casa di Caccia - 10 gennaio 2021 - il movimento Master Veneto continua il suo percorso con l'organizzazione dei Campionati Regionali che si terrano presso la Piscina Rosa Blu Village di Monastier (TV) dal 19 al 21 febbraio 2021....

Martinenghi e Pellegrini protagonisti al Meeting di Ginevra

Nonostante continuino a giungere notizie di rinvii ed annullamenti di gare e manifestazioni in tutto il mondo, qualche piccolo passo verso la normalità sportiva sta avvenendo: nello scorso fine settimana si è svolto il 54° Meeting Internazionale di Ginevra, che ha...

ItalNuoto e Olimpiadi | il Medagliere azzurro

Oggi inauguriamo una nuova rubrica che ci accompagnerà - speriamo - verso le prossime Olimpiadi di Tokyo2020one. Vi racconteremo, con numeri, grafiche e aneddoti la storia degli azzurri del nuoto alle Olimpiadi. In questo primo appuntamento scopriremo il Medagliere...

Training Lab, Modelli di allenamento a confronto: esempio della Gran Bretagna

Per rendersi conto del livello sempre più elevato del nuoto mondiale, al di là del miglioramento dei record, basta porre attenzione al crescere della densità delle prestazioni negli appuntamenti agonistici di primo piano, le Olimpiadi in primis. Infatti, in occasione...

Questi i punti salienti del panel:

  • Reazioni a caldo sulla finale e più in generale sulla ISL 2020.
    Spettacolo, emozioni, grandi gare. Una delle cose più belle che siano accadute al nuoto.
    Cali Condors squadra migliore, avrebbero vinto anche senza la jackpot rule.
  • Personaggi della ISL.
    Non solo Dressel e i soliti noti, ma anche la possibilità di vedere molti americani che potremmo anche non vedere alle Olimpiadi.
  • Draft rule.
    Partendo proprio da una nostra considerazione, è pensiero comune che sia necessaria una regola in stile draft, che permetta alle squadre meno competitive di poter mettere per prime sotto contratto i free agent migliori in modo da equilibrare la competizione.
  • Vendibilità del prodotto.
    Su una base che è comunque ottima, ci sono diverse cose che possono essere migliorate. Mostrare i tempi, ad esempio, aiuterebbe la comprensione del prodotto, così come diminuire il numero di gare (magari le staffette) per aumentare lo storytelling, l’analisi in studio o le interviste ai protagonisti.
  • Sostenibilità del prodotto ISL.
    Le preoccupazioni sul futuro della lega, riguardanti soprattutto i debiti contratti dalla proprietà nella scorsa ed in questa stagione, sono ormai note e condivise.
  • Perché la vasca corta.
    Anche se è pensiero comune che il nuoto vero sia in vasca da 50, la vasca corta presenta dei lati positivi e opportunamente sfruttati dalla ISL. È molto televisiva, si può coprire con un’unica inquadratura e ha dato la possibilità alla regia di giocare con immagini e luci. Le gare sono più veloci, gli atleti si stancano di meno perché è (in generale) meno faticosa e si possono incastrare molti più eventi in meno tempo.
    I record sono, per quanto possibile, meno complicati da battere, anche solo per il fatto che tutti gli americani non gareggiano mai in vasca da 25 se non ai mondiali (quando li fanno).

La registrazione del Global Swimming Forum – ISL Season 2 Breakdown disponibile su YouTube