Terminata la prima parte dei Campionati Nazionali di Categoria, la grande festa estiva del nuoto in chiusura della stagione agonistica italiana, che ha visto in acqua allo Stadio del Nuoto di Roma le categorie Junior, Cadetti e Senior dal 1 al 4 agosto.

In questa prima parte di competizioni, hanno gareggiato 1096 atleti – 561 maschi e 535 femmine – in rappresentanza di 259 società, per un totale di 2600 presenze gara e 214 staffette.

Presenti, oltre ai migliori giovani del panorama nazionale, anche alcuni atleti di ritorno dalla trasferta di Gwangju, a testimonianza di un livello sempre molto elevato della competizione romana.

Tra tutti gli atleti “mondiali”, Simona Quadarella ha sicuramente ricevuto l’accoglienza più calorosa. La campionessa del mondo dei 1500 stile ha nuotato nei 400 (4’07”72), rinunciando con gioia alla prevista partecipazione in World Cup per prendersi l’ovazione del Foro Italico e chiudere in bellezza una stagione trionfale.

Anche Elena Di Liddo, grande protagonista in Corea del Sud dove è stata quarta nei 100 farfalla, ha partecipato con un buon 50 farfalla (26”23), mentre Manuel Frigo, protagonista di molte staffette veloci ai Mondiali, si è aggiudicato i 100 stile con un ottimo 48”84, a soli 3 decimi dal suo personale al via.

Una delle gare più convincenti dell’intero Campionato arriva da Lorenzo Deplano, ventenne della Esseci Nuoto Calenzano, autore nei 50 stile libero della quarta prestazione italiana di sempre, 21”85, che gli consegna il titolo nella categoria cadetti ed il premio Arena Most Valuable Swimmer. Tra i senior, vittoria per Luca Dotto con il tempo di 22”14.

Molto bene la ranista Julia Berger del Nuoto Club Meran, vincitrice nella categoria junior dei 100 e 200 rana, con i tempi di 1’10”46 e 2’30”74. In grande forma anche Alberto Razzetti, vincitore dei 200 misti cadetti con il primato nazionale di 1’59”25 e dei 100 farfalla con la sesta prestazione italiana all time, 52”17.

Si riscatta da una stagione non del tutto positiva Carlotta Zofkova, che mette a segno la doppietta 100-200 dorso, mentre nei 50 si fa precedere da Silvia Scalia e Tania Quaglieri.

Nei 400 stile, bune prove per Matteo Ciampi, 3’51”23 tra i senior, e Matteo Lamberti, che si aggiudica la categoria cadetti con 3’53”55.

Le 10 gare più “alla Phelps” di Michael Phelps

In una recente intervista, Swimming World ha chiesto a Bob Bowman di classificare le 20 migliori gare del suo allievo prediletto, Michael Phelps. Va da sé che l’opinione della persona che sportivamente - ma anche umanamente - conosce Phelps meglio di chiunque altro è...

“Sono orgogliosa di chi sono” il messaggio di Rikako Ikee

Questa sono io Mostrando i suoi capelli corti per la prima volta al pubblico da quando le è stata diagnosticata la leucemia nel febbraio 2019, la 19enne nuotatrice giapponese Rikako Ikee ha parlato dal profondo del suo cuore durante un videomessaggio in collaborazione...

Super Olimpiadi 2020, strabiliante Milák nel day2. Primo oro USA

Negli ultimi 7 giorni, il mio telefono è diventato rovente. Forse non era chiaro dalla conferenza stampa inaugurale, che effettivamente era sembrata piuttosto vaga e fantasiosa, ma la prima giornata delle SuperOlimpiadi ha fugato ogni tipo di dubbio. Siamo entrati...

Il ritorno in vasca del Team MP Michael Phelps: Carini, Pizzini e Scalia

Il Team MP, composto da Luca Pizzini, Giacomo Carini e Silvia Scalia, torna ad allenarsi in piscina sempre supportato dal brand MP Michael Phelps Un ritorno graduale alle attività, grazie alle concessioni della fase 2, dove alcune piscine hanno potuto riaprire le...

Storie di Nuoto, Phelps vs Lochte: la Sfida Infinita

La carriera di un atleta viene solitamente valutata a seconda dei risultati sportivi ottenuti, delle medaglie conquistate e dei record battuti. Ma oltre ai puri numeri, i grandi atleti si ricordano anche per le grandi sfide, le lotte combattute con i loro avversari,...

Super Olimpiadi 2020, subito una medaglia per gli azzurri nel day1

Come annunciato durante la Conferenza Stampa di ieri, il nuoto è stato rivoluzionato. Cercherò attraverso le parole di descrivervi al meglio quanto ho appena visto con i miei occhi ed ascoltato con le mie orecchie, ma so già che fallirò. Quindi prima di iniziare vi...

Nella prima giornata, la gara più frizzante è stata quella dei 200 stile libero, che nella categoria senior ha visto in acqua il duello tra i reduci della spettacolare 4x200 a Gwangju: la spunta Stefano Ballo in 1’47”80, seguito da Filippo Megli 1’47”94 e Matteo Ciampi 1’48”75.

Nella stessa gara ma tra i cadetti, Marco De Tullio si aggiudica il titolo col tempo di 1’48”00 e poi bissa con l’oro negli 800 (7’52”12), gara nella quale segnaliamo il 7’59”08 con il quale Ivan Giovannoni, del Tiro a Volo Nuoto, si qualifica per gli imminenti Campionati del mondo junior e vince il premio dell’Arena Most Valuable Swimmer per la sua categoria.

Vincitrici al femminile del premio sono state Erika Gaetani, con la prestazione nei 50 dorso junior (primo anno, 28”88), Chiara Tarantino, per il 100 stile libero junior (2) nuotato in 55”60 e Costanza Cocconcelli, con l’oro nei 50 stile cadette in 25”91.

Ora spazio alla categoria ragazzi dal 5 al 7 agosto.