Select Page

IV° Gran Prix Città di Napoli, i big del nuoto in gara a Caserta

IV° Gran Prix Città di Napoli, i big del nuoto in gara a Caserta

Il 26 e 26 maggio la piscina dello Stadio del Nuoto di Caserta ha ospitato il IV° Gran Premio Città di Napoli, con tanti nomi grossi del nuoto azzurro presenti in vasca.

Numeri da record per questa edizione del Grand Prix – Trofeo Coconuda: nove le regioni rappresentate (Campania, Lazio, Puglia, Basilicata, Lombardia, Molise, Marche, Emilia Romagna, Veneto) con un totale di 75 squadre iscritte e circa 900 atleti (dei quali circa 200 provenienti da fuori regione), per un numero di presenze  gara che supera quota 2.500.

Prosegue il tour italiano di Federica Pellegrini, che dopo essere stata a Trieste qualche settimana fa, scende in Campania regalando ai fan partenopei solamente una gioia. La Divina scende in acqua infatti esclusivamente nei 100 stile, vinti in 55″25 in una bella finale nella quale erano presenti anche Erika Ferraioli, seconda in 55″64 e Silvia Di Pietro, bronzo in 55″82.

Le due velociste dell’Aniene sono le protagoniste anche dei 50 stile, vinti dalla Ferraioli in 25″88, un decimo meglio della Di Pietro.

Con Federica Pellegrini che si dedica solo alla gara regina, lasciando spazio nelle altre prove: Alice Mizzau vince i 200 stile in 2’02″69 mentre è Martina Rita Caramignoli ad imporsi nei 400 nuotando in 4’14″23.

Nel dorso tris della giovane Erika Gaetani: l’atleta della Gestisport vince i 50 in 29″61, i 100 in 1’03″18 e i 200 in 2’15″69.

Se si parla di gioventù spazza via la concorrenza Benedetta Pilato, la baby prodigio della rana apparsa al grande pubblico agli Assoluti di Riccione, dove ha conquistato il pass mondiale nei 50 rana. La classe 2005 si conferma la più forte, dominando tra le sue coetanee in 31″97, lontana dai crono romagnoli ma comunque decisamente la migliore anche a livello assoluto.

Il livello tecnico torna a salire grazie alle prove delle delfiniste: la sfida infinita tra Ilaria Bianchi e Elena Di Liddo prosegue anche a Caserta, con la Bianchi che vince i 100 farfalla in 58″41, mezzo secondo meglio della Di Liddo, che a sua volta si impone sui 50 in 26″78, questa volta davanti a Silvia Di Pietro.

Swim Stats | Tokyo 2020 crono alla mano: gli Azzurri e i Tempi Limite

“Il mio sogno è andare alle Olimpiadi, farò di tutto per qualificarmi” Questa frase, pur non essendo stata pronunciata da nessun atleta, può essere attribuita tranquillamente a qualsiasi nuotatore. La stagione che è appena iniziata si concluderà con l’evento al quale...

Napoli ISL2019 #2 | il Nuoto spettacolo fa tappa in Italia

Il grande nuoto chiama, Napoli risponde! E come! Grande entusiasmo per la seconda tappa della Internationa Swimming League, la lega rivoluzionaria del nuoto mondiale. In una piscina Scandone tirata al lucido, impazza lo spettacolo. Merito dell’organizzazione, sempre...

Training Lab, tante strade e una sola meta: la Velocità

L’allenamento del nuoto presenta sempre una grande sfida per gli atleti, ma in primo luogo per gli allenatori. Oggigiorno il nuoto mondiale sembra essere uscito veramente dagli schemi comuni del secolo scorso, proprio per la grande varietà di metodologie allenanti che...

EuroJunior ad Aberdeen e Mediteranean cup 2020: le selezioni per gli azzurrini

In seguito alla pubblicazione del Regolamento ufficiale della Federazione Italiana Nuoto deliberato lo scorso 8 ottobre abbiamo riportato i criteri di convocazione per la Nazionale assoluta che si vedrà impegnata fra Europei in corta e lunga con l'obiettivo Olimpiadi...

I criteri di selezione per gli Europei: Glasgow 2019 e Budapest 2020

La stagione agonistica alle porte vedrà come appuntamento clou la  XXXII Olimpiade di Tokyo 2020 - 25 luglio al 2 agosto per il nuoto in vasca - che passerà attraverso le due tappe principali di selezione dei Campionati Italiani (Riccione, 12/14 dicembre 2019 e 17-21...

Road to Tokyo 2020, i criteri di selezione per la XXXII Olimpiade

La XXXII Olimpiade di Tokyo interesserà i nuotatori dal 25 luglio al 2 agosto, vediamo quali sono i criteri di convocazione ufficializzati dalla Federazione Italiana Nuoto nel regolamento deliberato lo scorso 8 ottobre. Sarà una selezione a due step principali: primo...

Se il settore femminile è ben nutrito, anche quello maschile non è da meno: Luca Dotto è il nome grosso, che però fatica ancora a brillare. Nei 50 stile vince in 22″84 davanti a Santo Condorelli (22″96) per poi cedere con 49″99 il passo nei 100 stile vinti da Stefano Ballo in 49″86 (per lui anche i 200 in 1’48″78) oltre ai 50 farfalla, dove a spuntarla per 9 centesimi è il ranista Alessandro Pinzuti con 25″51.

Pinzuti che rende il meglio nella sua rana, dove vince i 50 in 28″41 e i 100 in 1’03″09, tallonato da Edoardo Giorgetti che tocca appena sotto l’ 1’04” e poi vince i 200 in 2’14″89.

Nel dorso si mette in evidenza Christopher Ciccarese: il romano è il più veloce nei 100 con 55″46, davanti a Lorenzo Mora e Matteo Milli (che vince i 50 in 26″18), ma anche nei 200, grazie al crono di 2’01″86.

Da segnalare anche i successi di Alessio Proietti Colonna nei 400 stile (3’54″75), Pietro Paolo Sarpe nei 400 misti (4’30″19), Giovanni Sorriso nei 200 misti (2’03″57) e Matteo Pellizzari nei 200 farfalla (2’01″70).

About The Author

Alessandro Foglio

Istruttore e nuotatore, segue il mondo del nuoto assoluto e tutti i suoi appuntamenti!

Ultimi Tweet

?>