Select Page

In Lussemburgo non solo gare… continuano gli incontri sotto l’egida della ISL

In Lussemburgo non solo gare… continuano gli incontri sotto l’egida della ISL

Non solo Euro Meet di gare nel fine settimana appena concluso, il meeting in Lussemburgo è stata un’occasione di ritrovo per alcuni dei migliori nuotatori del panaroma europeo per poter continuare a consolidare la collaborazione nata sotto l’egida della ISL – Internationa Swimming League – con il summit post mondiale a Londra.

Katinka Hosszú, Sarah Sjöström, Ben Proud, Georgia Davies, Fabio Scozzoli, Luca Dotto e sono alcuni dei grandi nomi del nuoto che hanno partecipato all’incontro venerdì 25 gennaio al fine di condivdere le proprie idee su come credono che l’iniziativa di questa partnership possa portare benefici al mondo del nuoto.

L’Ironlady ungherese ha ribadito il suo entusiasmo per l’iniziativa, mentre l’azzurro Luca Dotto ha ribadito un concetto molto importante:

La partnership potrebbe aiutare i giovani nuotatori e le loro squadre. È molto importante che le persone comprendano che stiamo creando qualcosa non solo per i nostri benefici (come avere più soldi), ma anche per il futuro del nostro sport; questo è il nostro obiettivo principale!

Concetto sottolineato anche dal capitano Fabio Scozzoli

Questa partnership è qualcosa di cui abbiamo davvero bisogno per mantenere il nostro sport a livello professionale! Un livello che meritiamo! Siamo davvero vicini a questo e il nuoto finalmente cambierà! 

I Ragazzi chiudono gli Italiani di Categoria. I convocati per i Mondiali Junior

Si sono chiusi anche i Campionati Nazionali della Categoria Ragazzi - leggi il REPORT delle categorie maggiori - con lo Stadio del Nuoto di Roma palcoscenico della grande festa per gli atleti nati nel 2003-2004 maschi (totale 494) e 2005-2006 femmine (totale 322). Un...

Apnea sportiva, il progetto dei Nuotatori del Carroccio

Sappiamo ormai come i grandi campioni del nuoto abbiano inserito nella loro programmazione delle sedute specifiche di allenamento dedicate all'apnea sia in acqua che a secco. La cura dei dettagli e dei particolari è importante non solo per gli atleti di alto livello,...

Training Lab, speciale Gwangju2019 | L’analisi tecnica del mondiale

Un altro Campionato del mondo in vasca lunga è appena terminato e, come tutte l'edizioni preolimpiche, ha già delineato un quadro ben preciso in alcune specialità, come allo stesso tempo mostra molte carte ancora da scoprire in altre. Di sicuro è stato un campionato...

Mondiali Gwangju 2019 | Top & Flop made in Italy

Fratelli d'Italia! Quando il nostro inno risuona nelle piscine di tutto il mondo, chiunque, dall'Australia alla Cina, canta con noi. E, di recente, è toccato agli amici della Corea sentire le note di Mameli al Nambu Acquatics Center. L'edizione numero diciotto del...

Italiani di Categoria, a Roma si chiude la stagione nazionale

Terminata la prima parte dei Campionati Nazionali di Categoria, la grande festa estiva del nuoto in chiusura della stagione agonistica italiana, che ha visto in acqua allo Stadio del Nuoto di Roma le categorie Junior, Cadetti e Senior dal 1 al 4 agosto. In questa...

Mondiali Gwangju 2019 | Top & Flop international

“Si dice che il battito d'ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall'altra parte del mondo”. Chissà se la celebre frase incipit del film “The butterfly effect” può essere applicata anche al nuoto. Di certo, quello che abbiamo visto a Gwangju in...

Entusiasmo anche per la svedese Sarah Sjöström che apprezza il sostegno di tanti colleghi nel sostenere l’iniziativa, una sorta di “l’unione fa la forza” il commento della britannica Georgia Davies.

La ISL si sta muovendo attivamente per formare i 12 club che si sfideranno per questa edizione inaugurale del 2019: 6 squadre saranno basate in Europa e 6 negli Stati Uniti. Ed è proprio oltre oceano che si terrano le seminfinali e la prima gran finale a Mandalay Bay, Las Vegas grazie all’organizzazione della neonata ISL USA gestita da Dmytro Kachurovskyi ex Presidente della Federazione Ucraina di nuoto.

A gennaio la ISL con il suo finanziatore Konstantin Grigorishin ha fatto tappa in Italia presentando a giornalisti e rappresentanti dei media italiani i suoi piani per il Belpaese che ospiterà una delle tappe delle competizioni oltre a ufficiliazzare il ruolo di Federica Pellegrini come ISL Global Ambassador.

Sono felice di poter contribuire a portare il nuoto ad un altro livello, prima come atleta, poi in altri ruoli che ancora non conosco

ha detto Pellegrini, parlando di opportunità all’interno della ISL quando la sua carriera nel nuoto si avvicina al termine dopo Tokyo 2020.

Un’altra novità è stata la creazione di un club di nuoto professionistico in Italia, che sarà concesso in licenza per la partecipazione alle serie di eventi per il 2019 sia in Europa che negli Stati Uniti con Federica Pellegrini come nuotatrice e capitano della sua squadra.

About The Author

Ultimi Tweet

?>