Select Page

Magnini e Santucci: 4 anni in primo grado per tentato uso di doping

Magnini e Santucci: 4 anni in primo grado per tentato uso di doping

La notizia rimbalza sul web: Filippo Magnini e Michele Santucci squalificati per 4 anni dal Tribunale Antidoping Nazionale (TNA).

Nell’udienza di oggi – 6 novembre – i due azzurri sono stati condannati per tentato uso di doping (la norma 2.2 del Codice WADA).

Filippo Magnini nel corso della sua carriera non è mai risultato positivo, anzi è stato sempre in prima linea nella lotta al doping con il progetto “I AM DOPING FREE nato dalla volontà di debellare il doping dal mondo dello sport”.

Il bicampione del mondo dei 100 stile libero paga la frequentazione col nutrizionista Guido Porcellini, a sua volta squalificato a 30 anni nel processo penale di Pesaro. Ma la Procura sportiva è stata meno clemente: non servono le prove sono sufficienti i sospetti.

Adesso Magnini e Santucci potranno tentare negli altri due gradi di giudizio di ribaltare l’esito di questa sentenza, ed in ultima istanza appellarsi al Tribunale sportivo (TAS) di Losanna.

Il testo integrale da Nado Italia

La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, nel procedimento disciplinare a carico del sig. Filippo Magnini (tesserato FIN), visti gli artt. 2.2, 4.2.1 delle NSA, afferma la responsabilità dello stesso in ordine all’addebito di cui all’art. 2.2, escluse le violazioni di cui agli artt. 2.8 e 2.9, e gli infligge la squalifica di 4 anni, a decorrere dal 6 novembre 2018 e con scadenza al 5 novembre 2022. Condanna il sig. Magnini al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in euro 378,00.

La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, nel procedimento disciplinare a carico del sig. Michele Santucci (tesserato FIN), visti gli artt. 2.2, 4.2.1 delle NSA, afferma la responsabilità dello stesso in ordine all’addebito ascrittogli e gli infligge la squalifica di 4 anni, a decorrere dal 6 novembre 2018 e con scadenza 5 novembre 2022.  Condanna il sig. Santucci al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in euro 378,00.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Rispondi

Ultimi Tweet

?>