Select Page

Open di Stoccolma 2019, non solo Sjöström

Open di Stoccolma 2019, non solo Sjöström

Prosegue il nostro tour per le piscine internazionali, dopo il report dei Campionati Nazionali Australiani e quello della Swim Cup di Endhoven andiamo a vedere i risultati degli Open di Stoccolma 2019 dove la regina della velocità Sarah Sjöström ha messo a segno delle ottime prestazioni.

Ma non solo la svedese è stata protagonista fra le corsie…

Iniziamo proprio da Sarah Sjöström che nei 50 stile libero nuota l’ottimo crono di 23″91 facendo aumentare il divario con le dirette rivali e lasciando la più vicina – Cate Campbell – al 24″30 nuotato in settimana ai Campionati Australiani.
Posizioni invertite sui 100 dove il 52″76 ottenuto la attesta al secondo posto dietro alla Campbell autrice di un ottimo 52″35.

Confermata la terza posizione nei ranking stagionali dei 200 stile grazie al suo 1’55″39 – dietro a Titmus e Ledecky – migliorando di 5 centesimi il tempo nuotato a Helsinki a inizio mese.

Nella farfalla mette a segno la migliore prestazione stagionale sia nei 50 in 25″34 che nei 100 dove vince in 56″69.

Sempre “instancabile” l’Iron Lady che sale sempre sul podio a ogni finale disputata raccogliendo 5 ori e un argento proprio nei 200 stile (1’57″18) dietro alla Sjöström.

Katinka Hosszú vince i 400 misti in 4’33″06 salendo al secondo posto del ranking stagionale, mentre nei 200 con 2’09″76 non si migliora rispetto a marzo. Miglior crono personale stagionale nei 200 farfalla vinti in 2’07″18 (che la colloca al quarto posto) davanti alla tedesca Franziska Hentke argento in 2’08″14 che detiene il best time nuotato a novembre (2’06″50).

Meno incisiva nel dorso: nei 100 chiude in 59″95 e nei 200 in 2’09″63.

43° Mussi-Lombardi-Femiano | Luci e ombre a Massarosa, Zuin pass per Glasgow

Il trittico “novembrino” che caratterizza la stagione invernale del nuoto italiano si chiude con 43° Trofeo Internazionale Mussi-Lombardi-Femiano di Massarosa. Dopo l'exploit dello scorso fine settimana a Genova, tempi e prestazioni rientrano nella norma stagionale,...

College Park ISL2019 #5 | Derby USA: LA Current e Cali Condors in finale

Prima del gran finale a Las Vegas (21/22 dicembre), la International Swimming League mischia i gironi e ci offre lo spettacolo di due tappe derby, nelle quali si scontrano tra di loro le formazioni provenienti dallo stesso continente. Il prossimo weekend toccherà alle...

Road to Glasgow: azzuri in vasca a Massarosa e Legnano. Derby USA per la ISL

Ultima chiamata per gli azzurri che tentano la qualificazione per i prossimi Campionati Europei di vasca corta in programma a Glasgow dal 4 all'8 dicembre 2019. Termina infatti domenica 17 novembre il periodo per il quale è possibile conseguire i tempi per la rassegna...

Il Nuoto e lo Stress Mentale

Mi presento, mi chiamo Marina, sono una nuotatrice master adulta (l'età non si dice e non si chiede) e voglio condividere con voi i miei stati emotivi da atleta che gareggia. Mancano 7 giorni alla gara, una settimana, gli allenamenti di rifinitura, niente di troppo...

Sun Yang e la questione doping: cosa ci dobbiamo aspettare?

Venerdì 15 novembre il TAS - Tribunale Arbitrale dello Sport - di Losanna si esprimerà in merito alla vicenda di Sun Yang e delle, ormai famose, provette distrutte. La vicenda resta uno dei casi più controversi e nebulosi della recente storia sportiva ed ha suscitato...

TYR ProSS2020 #1 Greensboro | Ledecky tris d’oro, bene Manuel e Urlando

Si è aperta ufficialmente la TYR Pro Swim Series 2020 con la prima delle cinque tappe in programma a Greensboro (Carolina del Nord). Le gare si sono svolte dal 6 al 9 novembre 2019 presso l'Aquatic center cittadino che ha recentemente inaugurato la quarta vasca del...

Passando al settore maschile è lo stile libero a ottenere le migliori prestazioni: negli 800 stile Mykhaylo Romančuk con 7’42″49 sigla il miglior crono stagionale seguito da Florian Wellbrock con 7’43″03 che fa scivolare al terzo posto la prestazione del nostro Detti agli Assoluti. Terzo Henrik Christiansen con 7’45″11.

Il tedesco Wellbrock si aggiudica inoltre i 400 e i 1500 stile libero. Nella prima prova con un negative split spettacolare: 1’53″40 – 1’52″19 chiude in 3’45″59 davanti al lituano Rapsys (3’46″83) e il danese Christiansen (3’46″69).

Nella gara più lunga invece ben quattro atleti sotto i 15 minuti Wellbrock vince in 14’42″91 con un’evidente accelerazione negli ultimi 250 metri (e la chiusura in 27″01!), personale per il ceco Jan Micka in 14’48″52 e per Christiansen con 14’49″67.

Segnaliamo infine la vittoria nei 400 misti dell’australiano Thomas Fraser-Holmes con 4’14″32 che si trova la strada spianata grazie alla rinuncia del tedesco Philip Heintz che nelle batterie aveva chiuso in 4’14″27.

Nel 2018 sono terminati i 12 mesi di sospensione – comunicati l’8 giugno 2017 – per aver saltato 3 controlli anti-doping nell’arco dei 12 mesi.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Responsabile di redazione, istruttore di nuoto, ex-ago di nuoto e salvamento, “Ing-mamma-atleta” Master

?>