La XXXII Olimpiade di Tokyo interesserà i nuotatori dal 25 luglio al 2 agosto, vediamo quali sono i criteri di convocazione ufficializzati dalla Federazione Italiana Nuoto nel regolamento deliberato lo scorso 8 ottobre.

Sarà una selezione a due step principali: primo appuntamento per le qualificazioni individuali sarà il Campionato Italiano Open in vasca lunga – Riccione, 12/14 dicembre 2019 – il secondo valido anche per le staffette sarà il Campionato Italiano Assoluto primaverile (Riccione, 17-21 marzo 2020).

Infine prova d’appello per l’eventuale completamento delle staffette, al Trofeo Sette Colli (Roma, 26/28 giugno 2020).

Il regolamento in ogni caso si apre con una chiara comunicazione: i criteri di selezione per le manifestazioni internazionali avranno come presupposto un maggiore potere discrezionale del Direttore Tecnico.

Estratto dal regolamento:

Acquisiscono il diritto alla convocazione gli Atleti per le gare in cui avranno maturato uno dei titoli di seguito indicati:

  1. gli Atleti che nel corso del Campionato Italiano Open in vasca lunga (Riccione, 12-14 dicembre 2019) conseguiranno a livello individuale tempi migliori o uguali a quelli indicati nella seguente tabella [11/10/2019 aggiornamento: crono 1500 sl F]:

2) gli Atleti che nel corso del Campionato Italiano Assoluto (Riccione, 17/21 marzo 2020) conseguiranno tempi migliori o uguali a quelli indicati nella seguente tabella:

La fase 2 dei Nuotatori: ricominciamo

Dodici settimane: tanto è durata l’impossibilità di entrare in vasca. La sera del 9 marzo ho preso la sacca del nuoto e sono partita alla volta della piscina, appena prima dell’inizio della storica diretta televisiva che ha dichiarato il lockdown; sono andata all’...

Super Olimpiadi 2020, dominio Peaty. Sjöström porta la Svezia in vetta nel day3

Alla vigilia della terza giornata, ci sono ancora molti chiaroscuri che aleggiano sulle Superolimpiadi. Se oramai abbiamo capito che si tratta di una sfida tra i migliori interpreti all-time di ogni specialità, meno semplice è afferrarne la natura reale e lo scopo. La...

Intervista a Luca Baldini Direttore delle piscine Albaro di Genova

Luca Baldini da sempre è stato abituato a grandi sfide. La sua carriera parla per lui ed oggi, insieme a tutto l’Italia che vuole tornare in vasca, è pronto ad affrontarne un’altra. Genova, piscine di Albaro. Qui il nuoto è ripreso e si è fatto un piccolo passo verso...

Le 10 gare più “alla Phelps” di Michael Phelps

In una recente intervista, Swimming World ha chiesto a Bob Bowman di classificare le 20 migliori gare del suo allievo prediletto, Michael Phelps. Va da sé che l’opinione della persona che sportivamente - ma anche umanamente - conosce Phelps meglio di chiunque altro è...

“Sono orgogliosa di chi sono” il messaggio di Rikako Ikee

Questa sono io Mostrando i suoi capelli corti per la prima volta al pubblico da quando le è stata diagnosticata la leucemia nel febbraio 2019, la 19enne nuotatrice giapponese Rikako Ikee ha parlato dal profondo del suo cuore durante un videomessaggio in collaborazione...

Super Olimpiadi 2020, strabiliante Milák nel day2. Primo oro USA

Negli ultimi 7 giorni, il mio telefono è diventato rovente. Forse non era chiaro dalla conferenza stampa inaugurale, che effettivamente era sembrata piuttosto vaga e fantasiosa, ma la prima giornata delle SuperOlimpiadi ha fugato ogni tipo di dubbio. Siamo entrati...

Staffette

Sono già qualificate le staffette 4x100 mista femminile, le staffette 4x100 e 4x200 stile libero maschili e la staffetta 4x100 mista mixed che durante il Campionato Mondiale di Gwangju 2019 hanno ottenuto la carta olimpica secondo i criteri previsti dal CIO e dalla FINA.

Le staffette 4x100 e 4x200 stile libero femminili concorreranno al conseguimento della carta olimpica con il tempo realizzato durante il Campionato Europeo di Budapest 2020.

La staffetta 4x100 mista maschile concorrerà alla qualificazione olimpica con il tempo realizzato a Gwangju o, se migliore, con quello registrato a Budapest 2020.

Per la composizione a livello individuale dei quartetti si considereranno direttamente qualificatigli Atleti:

  1. in possesso del limite individuale ottenuto in occasione del Campionato Italiano Open di dicembre o del Campionato Italiano Assoluto di marzo;
  2. che avranno conseguito, in occasione delle finali A individuali del Campionato Italiano Assoluto di marzo, tempi migliori o uguali a quelli delle colonne SM e SF della precedente tabella, fino al numero massimo di quattro atleti nelle gare dei 100 e 200 stile libero e di un atleta nelle gare dei 100 metri dorso, rana e farfalla, fermo restando il predetto limite di quattro Atleti al quale concorrono quelli già qualificati in base al criterio di cui al precedente comma
    1.

Per l’eventuale completamento delle staffette, i tempi realizzati dagli Atleti nelle finali A del Trofeo Sette Colli (Roma, 26/28 giugno 2020) comporteranno il diritto alla qualificazione a condizione che siano pari o migliori dei tempi previsti nelle colonne SM e SF della precedente tabella con la sola eccezione del tempo dei 200 stile libero maschili per la quale si farà riferimento al tempo di 1.47,02 fissato dalla Tabella “Standard A” della FINA.

Nel caso che la formazione di una staffetta qualificata non possa essere completata da nuotatori o nuotatrici che abbiano ottenuto i tempi individuali richiesti, come anche per l’eventuale convocazione di una o più riserve, provvede alla integrazione della stessa il Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico, sentita la Direzione Squadre Nazionali, da effettuare al termine del Trofeo Sette Colli edizione 2020.

Le staffette, in conformità alla norma della FINA che impone che tutti gli atleti convocati solo per la staffetta (relay-onlyathletes), devono essere schierate obbligatoriamente in batteria o in finale pena la squalifica della staffetta stessa.

Foto: Tokyo 2020 | S. Takemi