La XXXII Olimpiade di Tokyo interesserà i nuotatori dal 25 luglio al 2 agosto, vediamo quali sono i criteri di convocazione ufficializzati dalla Federazione Italiana Nuoto nel regolamento deliberato lo scorso 8 ottobre.

Sarà una selezione a due step principali: primo appuntamento per le qualificazioni individuali sarà il Campionato Italiano Open in vasca lunga – Riccione, 12/14 dicembre 2019 – il secondo valido anche per le staffette sarà il Campionato Italiano Assoluto primaverile (Riccione, 17-21 marzo 2020).

Infine prova d’appello per l’eventuale completamento delle staffette, al Trofeo Sette Colli (Roma, 26/28 giugno 2020).

Il regolamento in ogni caso si apre con una chiara comunicazione: i criteri di selezione per le manifestazioni internazionali avranno come presupposto un maggiore potere discrezionale del Direttore Tecnico.

Estratto dal regolamento:

Acquisiscono il diritto alla convocazione gli Atleti per le gare in cui avranno maturato uno dei titoli di seguito indicati:

  1. gli Atleti che nel corso del Campionato Italiano Open in vasca lunga (Riccione, 12-14 dicembre 2019) conseguiranno a livello individuale tempi migliori o uguali a quelli indicati nella seguente tabella [11/10/2019 aggiornamento: crono 1500 sl F]:

2) gli Atleti che nel corso del Campionato Italiano Assoluto (Riccione, 17/21 marzo 2020) conseguiranno tempi migliori o uguali a quelli indicati nella seguente tabella:

Swimtheisland, la decima edizione nelle acque dell’Isola di Bergeggi

Dieci anni di nuoto in acque libere, caratterizzati dal perfetto sodalizio tra passione sportiva, tutela dell’ambiente marino e valorizzazione di un territorio unico nel suo genere. Una storia che sabato 3 e domenica 4 ottobre sarà nuovamente celebrata nel Golfo...

Grand Prix Sicilia Open Water 2020: un movimento in crescita!

La quinta edizione del Grand Prix Sicilia Open Water è giunta al termine! Una frase di per sé normale se non fosse che pronunciata nel 2020 assume un significato del tutto eccezionale. È passata poco più di una settimana dallo svolgimento della finale del Circuito...

Andrea Oriana e Sabrina Peron gli assi azzurri della Manica

Da oltre 100 anni è considerata l’Everest dei nuotatori: stiamo parlando dello Stretto della Manica, una delle imprese più ardue del mondo delle acque libere. E se i 35 chilometri da affrontare possono sembrare semplici rispetto ad altre imprese in giro per il mondo,...

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...

Staffette

Sono già qualificate le staffette 4x100 mista femminile, le staffette 4x100 e 4x200 stile libero maschili e la staffetta 4x100 mista mixed che durante il Campionato Mondiale di Gwangju 2019 hanno ottenuto la carta olimpica secondo i criteri previsti dal CIO e dalla FINA.

Le staffette 4x100 e 4x200 stile libero femminili concorreranno al conseguimento della carta olimpica con il tempo realizzato durante il Campionato Europeo di Budapest 2020.

La staffetta 4x100 mista maschile concorrerà alla qualificazione olimpica con il tempo realizzato a Gwangju o, se migliore, con quello registrato a Budapest 2020.

Per la composizione a livello individuale dei quartetti si considereranno direttamente qualificatigli Atleti:

  1. in possesso del limite individuale ottenuto in occasione del Campionato Italiano Open di dicembre o del Campionato Italiano Assoluto di marzo;
  2. che avranno conseguito, in occasione delle finali A individuali del Campionato Italiano Assoluto di marzo, tempi migliori o uguali a quelli delle colonne SM e SF della precedente tabella, fino al numero massimo di quattro atleti nelle gare dei 100 e 200 stile libero e di un atleta nelle gare dei 100 metri dorso, rana e farfalla, fermo restando il predetto limite di quattro Atleti al quale concorrono quelli già qualificati in base al criterio di cui al precedente comma
    1.

Per l’eventuale completamento delle staffette, i tempi realizzati dagli Atleti nelle finali A del Trofeo Sette Colli (Roma, 26/28 giugno 2020) comporteranno il diritto alla qualificazione a condizione che siano pari o migliori dei tempi previsti nelle colonne SM e SF della precedente tabella con la sola eccezione del tempo dei 200 stile libero maschili per la quale si farà riferimento al tempo di 1.47,02 fissato dalla Tabella “Standard A” della FINA.

Nel caso che la formazione di una staffetta qualificata non possa essere completata da nuotatori o nuotatrici che abbiano ottenuto i tempi individuali richiesti, come anche per l’eventuale convocazione di una o più riserve, provvede alla integrazione della stessa il Consiglio Federale, su proposta discrezionale del Direttore Tecnico, sentita la Direzione Squadre Nazionali, da effettuare al termine del Trofeo Sette Colli edizione 2020.

Le staffette, in conformità alla norma della FINA che impone che tutti gli atleti convocati solo per la staffetta (relay-onlyathletes), devono essere schierate obbligatoriamente in batteria o in finale pena la squalifica della staffetta stessa.

Foto: Tokyo 2020 | S. Takemi