Nel 2010 l’Italia del nuoto era già una forza in ascesa.

I Mondiali di Roma, con i titoli di Federica Pellegrini e Alessia Filippi, erano stati l’apice di un decennio iniziato con l’esplosione di Sydney 2000 e finito con la nostra nazionale finalmente al centro della scena natatoria mondiale.

Il futuro, però, poteva essere incerto e di difficile interpretazione: con la fine delle carriere di Rosolino e Brembilla, l’inizio del declino di Filippo Magnini e l’arrivo di nuove leve in grado di mettere in difficoltà Federica Pellegrini, ci si augurava che un ricambio generazionale, una nuova infornata di talenti, fosse in grado di far mantenere all’Italia quella posizione che si era così faticosamente guadagnata.

Era però davvero difficile anche solo immaginare che gli anni ’10 – dal 2010 al 2019 – sarebbero stati quelli della vera e propria ascesa dell’Italia a potenza mondiale del nuoto.

Le medaglie olimpiche e mondiali, il dominio in campo europeo, le nazionali mai così qualitative e quantitative: il decennio che si sta chiudendo è stato il migliore di sempre per gli azzurri.

Graduatorie alla mano, questi sono i migliori atleti italiani degli anni ’10.

Anche solo scorrendo i nomi della lista, ci si accorge che il livello è elevatissimo: praticamente ognuno dei presenti è un medagliato europeo, se non mondiale, e l’elenco dei nomi non si limita ad un gruppetto di atleti, ma è composto da ben 11 femmine e 14 maschi.

L’unica ad avere tre top times è Federica Pellegrini, mentre sono a quota due Gregorio Paltrinieri, Silvia Di Pietro, Ilaria Cusinato, Federico Turrini ed Edoardo Giorgetti.

Se c’è una cosa che ci fa ben sperare per un futuro, è la progressione temporale dei migliori tempi in graduatoria, per la maggior parte concentrati nelle ultime due annate. Dopo il buco generazionale occorso in corrispondenza di Londra 2012, la nuova generazione di fenomeni ha iniziato a produrre risultati in striscia e con Tokyo 2020 all’orizzonte le aspettative sono molto elevate.

Super Olimpiadi 2020, dominio Peaty. Sjöström porta la Svezia in vetta nel day3

Alla vigilia della terza giornata, ci sono ancora molti chiaroscuri che aleggiano sulle Superolimpiadi. Se oramai abbiamo capito che si tratta di una sfida tra i migliori interpreti all-time di ogni specialità, meno semplice è afferrarne la natura reale e lo scopo. La...
Read More

Intervista a Luca Baldini Direttore delle piscine Albaro di Genova

Luca Baldini da sempre è stato abituato a grandi sfide. La sua carriera parla per lui ed oggi, insieme a tutto l’Italia che vuole tornare in vasca, è pronto ad affrontarne un’altra. Genova, piscine di Albaro. Qui il nuoto è ripreso e si è fatto un piccolo passo verso...
Read More

Le 10 gare più “alla Phelps” di Michael Phelps

In una recente intervista, Swimming World ha chiesto a Bob Bowman di classificare le 20 migliori gare del suo allievo prediletto, Michael Phelps. Va da sé che l’opinione della persona che sportivamente - ma anche umanamente - conosce Phelps meglio di chiunque altro è...
Read More

“Sono orgogliosa di chi sono” il messaggio di Rikako Ikee

Questa sono io Mostrando i suoi capelli corti per la prima volta al pubblico da quando le è stata diagnosticata la leucemia nel febbraio 2019, la 19enne nuotatrice giapponese Rikako Ikee ha parlato dal profondo del suo cuore durante un videomessaggio in collaborazione...
Read More

Super Olimpiadi 2020, strabiliante Milák nel day2. Primo oro USA

Negli ultimi 7 giorni, il mio telefono è diventato rovente. Forse non era chiaro dalla conferenza stampa inaugurale, che effettivamente era sembrata piuttosto vaga e fantasiosa, ma la prima giornata delle SuperOlimpiadi ha fugato ogni tipo di dubbio. Siamo entrati...
Read More

Il ritorno in vasca del Team MP Michael Phelps: Carini, Pizzini e Scalia

Il Team MP, composto da Luca Pizzini, Giacomo Carini e Silvia Scalia, torna ad allenarsi in piscina sempre supportato dal brand MP Michael Phelps Un ritorno graduale alle attività, grazie alle concessioni della fase 2, dove alcune piscine hanno potuto riaprire le...
Read More

Prendendo in considerazione la totalità delle graduatorie italiane in vasca da 50 dal 2010 al 2019, è naturalmente Federica Pellegrini l’atleta che per più volte ha terminato l’anno con il miglior tempo nazionale, svettando su tutte per un totale di 27 volte, divise tra 50-100-200 e 400 stile, 100 e 200 dorso. La Divina ha mancato l’en plein nei 200 stile solamente perché, nel 2018, ha deciso di non nuotarli per concentrarsi sui 100.

La seguono a distanza due atlete totalmente diverse ma uguali nella polivalenza: Silvia Di Pietro, protagonista della velocità, e Stefania Pirozzi, che ha nuotato con alterni risultati misti, farfalla e stile libero.

Tra i maschi, il più presente al top delle graduatorie del decennio è il “Turro”, Federico Turrini, per 15 volte dominatore dei misti nazionali, seguito a ruota da Gregorio Paltrinieri (14) e Fabio Scozzoli (13).

Atlete ai verici delle graduatorie annuali 2010/19 - Click per aprire

Atleti ai verici delle graduatorie annuali 2010/19 - Click per aprire

Il nuoto del 2019 si è definitivamente lasciato alle spalle quello del 2010 e le fotografie delle graduatorie dell’anno inziale e finale del decennio lo testimoniano ampiamente.

Nonostante ci siano diversi atleti ancora in attività che nel 2010 erano già in testa, ci sono solo due nomi che mantengono il top nelle rispettive specialità, Federica Pellegrini (200 stile) e Fabio Scozzoli (50 rana), che possiamo tranquillamente nominare, insieme a Gregorio Paltrineiri, come volti del nuoto italiano del decennio.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4