Il 2020 del nuoto nordamericano è partito con la seconda tappa delle TYR Pro Swim Series, che si è svolta tra il 16 ed il 19 dicembre a Knoxville, Tennessee, all’Allan Jones Intercollegiate Aquatic Center.

TYR Pro Swim Series del 2020, che ha debuttato a Greensboro lo scorso novembre e vedrà le tre tappe future a Des Moines, Mission Viejo e Indianapolis, per gli atleti a stelle e strisce obiettivo qualificazione Trials che si terranno dal 21 al 28 giugno a Omaha (Nebraska).

Tante le stelle del National Team USA, e non solo, che hanno fatto vedere buoni spunti per questo 2020 olimpico, andiamo a scoprire tutti i risultati di questa tappa.

Dopo una partenza sottotono, con gli 800 che vanno a due diciannovenni, Erica Sullivan in 8’31”35 (poi vincitrice anche dei 400 in 4’06”36 e 1500 in 16’01″71) e Alexander Norgaard (danese, 7’59”63), dalla seconda giornata i big si sono fatti sentire e le prestazioni sono state molto interessanti.

Sarà l’avvicinarsi dell’evento olimpico ed il profumo delle medaglie, ma diversi atleti che negli ultimi periodi erano rimasti un po’ in ombra hanno dato segnali di ripresa. Come Allison Schmitt, già olimpionica dei 200 a Londra 2012, che ha vinto la distanza in 1’56”01 (oltre all’argento nei 400 in 4’09″98) , o la canadese Penny Oleksiak, oro a Rio nei 100 stile, che si ripropone nella gara regina e batte la co-campionessa olimpica Simone Manuel (53”41 contro 53”44). Proprio la Manuel ha dovuto affrontare un weekend non positivo, ed ha subito una sconfitta anche nei 50, persi di 6 centesimi (24”57 contro 24”63) da Erika Brown: se contiamo anche il secondo posto ottenuto nei 200, sono 3 argenti in fila.

Chi invece ha già scaldato i motori in vista dell’anno più importante è Regan Smith, vera e propria mattatrice del weekend di gare.

La giovane dorsista ha vinto, con i nuovi record della manifestazione, sia i 200 (2’05”94) che i 100 (58”26), nuotati questi dopo aver chiuso i 200 farfalla al secondo posto dietro alla Flickinger (2’08”32 contro 2’08”73). Per la campionessa del mondo in carica dei 200 dorso, che qui è giunta seconda anche nei 100 farfalla dietro ad Amanda Kendall (57”65 contro 57”86 primato personale), si tratta del primo tempo al modo in entrambe le distanze, anche se Kaylee McKeown ha già risposto dall’Australia con un 2’05”72 (e 58”52 nei 100).

Interessante la vittoria nei 50 stile del ventenne olandese Nyls Konstanje in 22”16, davanti al classe 2002 David Curtiss (22”50) mentre nei 100 la spunta l’immancabile Zach Apple in 48”98 su Ryan Held (49”09).

Carson Foster si prende i 200 stile in 1’47”74 davanti a Zane Grothe (1’49”07) che si aggiudica i 400 con il tempo di 3’48”38 e i 1500 in 15’19″77.

Super Olimpiadi 2020, Pellegrini di bronzo e re Phelps nei misti

Nonostante siamo ormai alla quarta settimana di gare, le SuperOlimpiadi non smettono di emozionarci e stupirci. In un momento storico così lontano dalla vita che conoscevamo, questo sogno ci sta aiutando a ricordare perché amavamo tanto questo sport e ci da speranza...

La fase 2 dei Nuotatori: ricominciamo

Dodici settimane: tanto è durata l’impossibilità di entrare in vasca. La sera del 9 marzo ho preso la sacca del nuoto e sono partita alla volta della piscina, appena prima dell’inizio della storica diretta televisiva che ha dichiarato il lockdown; sono andata all’...

Super Olimpiadi 2020, dominio Peaty. Sjöström porta la Svezia in vetta nel day3

Alla vigilia della terza giornata, ci sono ancora molti chiaroscuri che aleggiano sulle Superolimpiadi. Se oramai abbiamo capito che si tratta di una sfida tra i migliori interpreti all-time di ogni specialità, meno semplice è afferrarne la natura reale e lo scopo. La...

Intervista a Luca Baldini Direttore delle piscine Albaro di Genova

Luca Baldini da sempre è stato abituato a grandi sfide. La sua carriera parla per lui ed oggi, insieme a tutto l’Italia che vuole tornare in vasca, è pronto ad affrontarne un’altra. Genova, piscine di Albaro. Qui il nuoto è ripreso e si è fatto un piccolo passo verso...

Le 10 gare più “alla Phelps” di Michael Phelps

In una recente intervista, Swimming World ha chiesto a Bob Bowman di classificare le 20 migliori gare del suo allievo prediletto, Michael Phelps. Va da sé che l’opinione della persona che sportivamente - ma anche umanamente - conosce Phelps meglio di chiunque altro è...

“Sono orgogliosa di chi sono” il messaggio di Rikako Ikee

Questa sono io Mostrando i suoi capelli corti per la prima volta al pubblico da quando le è stata diagnosticata la leucemia nel febbraio 2019, la 19enne nuotatrice giapponese Rikako Ikee ha parlato dal profondo del suo cuore durante un videomessaggio in collaborazione...

Nella rana femminile, interessante doppietta di Annie Lazor, che vince i 100 in 1’06”68 ed i 200 in 2’23”06, battendo in entrambi i casi Emily Escobedo. Non indimenticabili le vittorie maschili che vanno a Nicolas Fink nei 100 (1’00”00) e Will Licon nei 200 (2’10”34).

Madisyn Cox si impone in entrambe le prove dei misti toccando in 4’39”25 nei 400 e in 2’09”88 nei 200, davanti rispettivamente alla Flickinger ed alla Walsh. Nei maschi, Kieran Smith si aggiudica i 400 (4’16”36) e Carson Foster i 200 (1’59”50).

Mancano all’appello i vincitori al maschile del delfino, Giles Smith (52”26) e Mackenzie Darragh nei 200 (1’59”29), e del dorso, Justin Ress nei 100 (53”99) e Javier Acevedo (1’59”90), tutti lontani da tempi di primo livello.

Calendario TYR Pro Swim Series 2020

#1 6/9 novembre 2019 Greensboro, North Carolina
#2 16/19 gennaio 2020 Knoxville, Tennessee – Allan Jones Intercollegiate Aquatic Center

⇒ #3 4/7 marzo 2020 Des Moines, Iowa – MidAmerican Energy Aquatic Center at the Wellmark YMCA

#4 16/19 aprile 2020, Mission Viejo, California – Marguerite Aquatic Center
#5 6/9 maggio 2020 Indianapolis, Indiana – IU Natatorium

Foto: Mike Lewis | USA Swimming | Facebook