Select Page

Universiadi Napoli 2019, lo “spot” di Pellegrini e Dotto. Le ambizioni di Manzi

Universiadi Napoli 2019, lo “spot” di Pellegrini e Dotto. Le ambizioni di Manzi

In occasione della quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli ospitato allo Stadio del Nuoto di Caserta, Federica Pellegrini ha ricordato la sua esperienza alle Universiadi di Bangkok nel 2007, lasciando un messaggio agli atleti che parteciperanno all’Universiade Napoli 2019. Dalla vasca di Caserta un “in bocca al lupo” anche dal campione azzurro Luca Dotto.

Andre Manzi, che sarà in gara nei 1500 stile libero, racconta le sue ambizioni per questa Universiade nella città natale.

In 15 anni di carriera ha conquistato 5 titoli mondiali, 10 podi totali, 2 medaglie olimpiche, 15 europee. Dal 2007 ha battuto per ben 11 volte il record del mondo in diverse specialità e quello realizzato nel 2009 sui 200 stile libero è ancora lì imbattuto.

Federica Pellegrini, in occasione della quarta edizione del Grand Prix Città di Napoli ospitato allo Stadio del Nuoto di Caserta, ha ricordato la sua esperienza alle Universiadi, in cui ha conquistato due ori ed un argento:

Ho partecipato all’Universiade nel 2007 a Bangkok, è stata una bellissima esperienza. È un po’ diversa dalle altre manifestazioni e negli anni sta crescendo sempre di più.

L’Universiade di Napoli 2019 rappresenta un’occasione irripetibile per lo sport italiano, come sottolinea la Pellegrini:

L’importanza di un evento sportivo così grande portato in Italia è fondamentale per tutto il territorio, per le nuove generazioni, perché lo sport fa bene in ogni sua sfaccettatura.

La “divina” ha poi lanciato un messaggio agli atleti che parteciperanno all’Universiade Napoli 2019:

Faccio un in bocca al lupo a tutti gli atleti che parteciperanno perché è una manifestazione importante e soprattutto perché quest’anno giochiamo in casa. Mi raccomando, fatevi valere, non mi fate fare brutte figure.

Allo Stadio del Nuoto di Caserta, impianto che ospiterà le gare del torneo di pallanuoto, ha gareggiato anche Luca Dotto, campione europeo 2016 nei 100 stile libero:

Sono sicuro che Napoli vincerà questa sfida. L’entusiasmo è alle stelle per questa manifestazione e spero veramente che più gente possibile possa partecipare e vedere dal vivo le grandissime gare che si terranno negli impianti della città.

In bocca al lupo agli atleti, l’importante è dare il massimo e divertirsi, fare tante amicizie e nuove conoscenze, le Universiadi sono questo. In bocca al lupo anche alla città di Napoli, ma son sicuro che le cose andranno alla grande.

FINA Champions Swim Series 2020, si chiude a Pechino

Seconda e conclusiva tappa per la FINA Champions Swim Series edizione 2020 che in quest'anno olimpico si riduce a una "toccata e fuga" in Cina. Un tiepido esordio a Shenzhen il 14 e 15 gennaio e si chiude questo fine settimana 18-19 gennaio a Pechino. Una scelta...

Champions Swim Series 2020, a Shenzen brillano Carraro e Di Liddo

Come fare ad organizzare la seconda stagione delle Champions Swim Series quando il conto alla rovescia in vista di Tokyo 2020 è già partito? La FINA ha deciso, nonostante le finestre disponibili siano davvero pochissime, di non abbandonare l’idea di un circuito...

Mike Maric, l’importanza del 5° stile per migliorare la fase subacquea

Il campione mondiale di apnea, membro del Team MP Michael Phelps, medico e coach di grandi campioni di nuoto, ci spiega l’importanza della gestione dell’apnea e cosa bisogna fare per migliorarla Già campione mondiale di apnea, oggi medico e docente universitario, Mike...

Italian Sportrait Awards 2020: votate i Campioni degli Sport Acquatici

Gli sport acquatici protagonisti agli Italian Sportrait Awards 2020 con cinque azzurri candidati del nuoto, due rappresentanti per i tuffi oltre alle due formazioni della pallanuoto maschile. Un segno che la dimenzione acqua dello sport sta finalmente acquisendo...

FINA Champions Swim Series, pronti per l’edizione numero 2

Tutto pronto per la seconda edizione della FINA Champions Swim Series che in quest'anno olimpico si riduce a sole due tappe, rispetto alle tre del 2019, ed entrambe in Cina. Si gareggerà infatti da domani, 14 e 15 gennaio a Shenzhen e nel fine settimana 18-19 gennaio...

Training Lab, la Rana moderna: tecniche a confronto

La rana, nota come nuotata artistica, è prima di tutto uno stile storico. Proprio perché si tratta della nuotata che più di tutti ha caratterizzato la storia del nuoto in ogni sua epoca, e continua tuttora a scrivere pagine di storia che raccontano l’evoluzione...

Il sogno di gareggiare a Napoli, l’obiettivo di migliorare il primato personale e di arrivare in finale. Magari anche centrando una medaglia, eguagliando così l’amico Gregorio Paltrinieri. Andrea Manzi è una delle punte della nazionale di nuoto che sarà in acqua all’Universiade, con le gare che si terranno alla Piscina Scandone dal 5 al 13 luglio.

Per me è un sogno essere in gara nella mia città, anche perché so delle difficoltà a fare sport ad alto livello nella nostra regione. Spero che l’Universiade, un evento unico, che mi ha arricchito più di Mondiali ed Europei per la possibilità di entrare in contatto con altre culture, sia il primo passo per invertire la rotta sia a Napoli che in Campania.

L’atleta napoletano sarà in gara nei 1500 stile libero, seconda esperienza all’Universiade dopo l’edizione di Taipei 2017, in cui l’amico Gregorio Paltrinieri ha vinto l’oro nei 1500:

Gregorio è un amico, ci siamo sentiti recentemente e anche allenati assieme a Taipei, è un fenomeno e una persona speciale, qualità che fa la differenza tra i campioni.

Manzi frequenta l’Università Pegaso, facoltà di Giurisprudenza:

È assai difficile conciliare l’impegno agonistico con i libri, ma sono sacrifici importanti per affermarsi anche fuori dalla piscina. Ma ora penso solo alla gara, all’esordio all’Universiade. Non vedo l’ora.

La 30ª edizione delle Universiadi estive si terrà a Napoli dal 3 al 14 luglio: 18 sport, 128 paesi partecipanti, 222 eventi da premiare e oltre 9 mila atleti sono attesi nella città partenopea.

Le gare di nuoto inizieranno il 4 luglio e termineranno il 10 luglio con 42 eventi in programma, 42 come il numero degli atleti convocati dal direttore tecnico Cesare Butini: 23 maschi e 19 femmine che rappresenteranno l’Italia universitaria.

Universiadi 2019 - I convocati del Nuoto

Paola Biagioli (Carabinieri/FlorentiaNC), Linda Caponi (Carabinieri/TNT Empoli), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro/Team Veneto), Francesca Fangio (In Sport Rane Rosse), Natalia Foffi (In Sport Rane Rosse), Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno), Federica Greco (Tiro a Volo), Sara Ongaro (In Sport Rane Rosse), Gioelemaria Origlia (Futura Nuoto Prato), Letizia Parruscio (CC Aniene), Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto), Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto), Nicoletta Ruberti (NC Azzurra 91), Silvia Scalia (Fiamme Gialle/CC Aniene), Alice Scarabelli (Gestisport), Beatrice Siboni (Forli Nuoto), Alisia Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Milanesi), Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia) e Giulia Verona (Esercito)

Domenico Acerenza (Fiamme Oro/CC Napoli), Nicolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi), Alessandro Bori (Fiamme Gialle), Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorino da Feltre), Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno), Daniele D’Angelo (Marina Militare/CC Aniene), Stefano Di Cola (Marina Militare/CC Aniene), Christian Ferraro(Zeus Lab Montebelluna), Alessandro Fusco (SC Alessandria), Lorenzo Gargani (CUS Udine), Lorenzo Glessi (Esercito/Nuoto Livorno), Giovanni Izzo (Esercito/Imolanuoto), Pier Andrea Matteazzi (In Sport Rane Rosse), Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene), Davide Nardini (Genova Nuoto My Sport), Alessio Occhipinti (CC Aniene), Alessandro Pinzuti (In Sport Rane Rosse), Federico Poggio (Imolanuoto), Alessio Proietti Colonna(Marian Militare/Aurelia Nuoto), Alberto Razzetti (Fiamme Gialle/Genova Nuoto My Sport), Emanuel Turchi (Vela Nuoto Ancona), Ivano Vendrame (Esercito/Larus Nuoto) e Mattia Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto 74).

Crediti: Universiadi 2019

About The Author

Ultimi Tweet

?>