In questo difficile periodo per lo sport nazionale, e in particolare per le nostre piscine che nonostante tutti gli sforzi di adeguamento alle procedure sono state costrette a chiudere, vogliamo dare spazio alle iniziative che si propongono di mantenere alto l’interesse e il coinvolgimento degli atleti per il nuoto.

Una regione particolarmente attiva in questo tipo di attività è sicuramente la Puglia che ha visto partire la scorsa settimana la Virtual Swimming League proposta dalla società Meridiana Taranto – la piscina dove si allena Benedetta Pilato – che propone ogni fine settimana fino a dicembre una sfida a distanza fra staffette.

Le staffette verranno suddivise per categoria (Es. B 4x50, Es. A, Ragazzi, Junior, Assoluti) e si disputeranno con questo programma gare:

14/15 novembre 4x100 stile libero
21/22 novembre 4x100 misti
28/29 novembre 4x100 stile libero mista
5/6 dicembre 4x100 misti mista

Tutti i dettagli sulla pagina Facebook e Instagram

ItalNuoto e Olimpiadi | Barcellona ’92 il bis di bronzo di Battistelli

1992, Barcellona, Giochi della XXV Olimpiade estiva, ci eravamo lasciati con il bronzo nei 400 misti di Luca Sacchi al secondo giorno. La spedizione italiana ha già centrato l’obiettivo minimo per i Giochi: andare a podio. Può sembrare strano, per una Nazionale in...

Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, una nuova realtà del nuoto

A Roma ci sono stato, più di una volta, ma solo per le gare di nuoto, prima di tutto un ripassino di geografia. Il Reale Circolo Canottieri Tevere Remo si trova al centro dell'Acqua Acetosa, lontano appena due curve del Tevere dal Foro Italico. In realtà ha anche una...

I nuotatori, possono fare solo nuoto?

Nel 1968, il medico della NASA Kennet H. Cooper mise nero su bianco, in un libro chiamato Aerobics, i risultati dei suoi studi sui benefici dell’allenamento aerobico sull’essere umano. Il testo divenne presto un must per gli allenatori di tutto il mondo, ma il lavoro...

Assoluti Invernali FINP, a Lignano record mondiale per Barlaam, doppio europeo per Fantin

Archiviata anche la 14ª edizione dei Campionati Italiani Assoluti Invernali ospitati dalla piscina Bella Italia & EFA di Lignano Sabbiadoro, evento riconosciuto dal World Para Swimming che ha visto scendere in acqua un centinaio di atleti in rappresentanza di 38...

ItalNuoto e Olimpiadi | Luca Sacchi e la tradizione italiana dei misti

1992, Barcellona, Giochi della XXV Olimpiade estiva, come già accaduto nel 1988, per salvare la spedizione dobbiamo aspettare la finale dei 400 misti. Alla sua seconda apparizione tra gli otto più forti del mondo, il 24enne Luca Sacchi reduce da un biennio ad...

Assoluti 2021 confermati a Riccione dal 31 marzo al 3 aprile. Il 29 marzo fondo indoor

Il Campionato Assoluto primaverile di nuoto si svolgerà dal 31 marzo al 3 aprile allo Stadio del Nuoto di Riccione con la formula delle batterie e delle finali, eccetto che per gli 800 e 1500 stile libero che si disputeranno a serie. Il Campionato Italiano indoor di...

Sempre da Taranto ma dalla società Baux Mediterraneo arriva invece la Mediterraneo Champions League, un mix fra ISL e fantanuoto comprensivo di fase di campagna acquisti riparatoria, che prevede l’assegnazione della coppa dalle piccole orecchie alla squadra vincitrice.

Abbiamo raggiunto Domenico Tagliente il coach della squadra per chiedere come è nata questa idea:

La Mediterraneo Champions League è una competizione che nasce in un periodo di crisi per lo sport per tenere vivo lo spirito dei nostri atleti. Dobbiamo sempre tenere presente che un atleta sereno è un atleta vincente.

La settimana successiva alla chiusura degli impianti – a seguito del DPCM del 6 novembre – ci siamo organizzati con la Società per poter riaprire l’impianto e continuare gli allenamenti. Ho visto però i miei ragazzi demotivati e senza obiettivi, quindi mi è venuto in mente di trasformare una giornata di allenamento per ogni settimana – il sabato – in questa sorta di ISL.

La competizione prevede la divisione del mio gruppo di atleti in quattro squadre che si sfideranno in quattro giornate dove ogni atleta dovrà gareggiare almeno una volta per ogni giornata.

Per ogni gara la squadra dovrà schierare un atleta maschio e uno femmina (non potranno essere mai lasciati buchi e tutti dovranno essere schierati e le gare dovranno essere completate, pena decurtazione 10 punti).

Alla fine delle 4 giornate le migliori 2 squadre potranno rinforzare la propria con i componenti delle squadre eliminate, i punti accumulati diventeranno i crediti da utilizzare per il mercato di riparazione pre-finale.

Al fine di fare gareggiare tutti gli atleti ed equilibrare le sfide, ogni atleta potrà gareggiare nella propria specialità (indicata dai tecnici) può essere svolta solo una volta nei 4 turni di qualifica.

Il programma gare prevede 15 prove individuali – 50, 100 e 200 per ogni stile, 100 e 200 misti, 400 stile – e due staffette 4x50 stile e mista entrambe miste di genere. Chi totalizzerà più punti (1° 5p / 2° 3p / 3° 2p / 4° 1p) con le staffette miste deciderà lo stile dell’australiana che sarà effettuata nella seconda e quarta giornata.

Ma la Mediterraneo Champions League non è solo nuoto in vasca, coach Tagliente tiene a precisare anche la valenza sociale di questa iniziativa:

Oltre ai premi per il migliore atleta Maschio e Femmina, per incentivare anche la creatività e lo spirito di gruppo saranno assegnati dei riconoscimenti al miglior leader e miglior social media. Inoltre mi sono messo in contatto con altri tecnici per organizzare una seconda fase coinvolgendo altre piscine e squadre.

Mi preme ringraziare Antonello Cassalia, il gestore del nostro impianto Mediterraneo Village, e il nostro Direttore sportivo Massimo Donadei senza i quali questa iniziativa non sarebbe potuta nascere.

AS intomaticiNuotatori ProtettiReal porci Rossi, Team YellowHub, chi vincerà la Mediterraneo Champions League?

Seguite la competizione sulla pagina Instagram

E Voi cosa aspettate? Raccontateci le vostre esperienze o le vostre inziative!

Foto: Piscina Mediterraneo Village