Il lockdown, parole trite e ritrite, ci ha imposto di fermarci, si è imposto sulle nostre vite, ci ha stravolto: ritmi lavorativi, allenamenti, abitudini e i nostri pensieri, e obiettivi.

Ma siamo tornati, stiamo ripartendo e il nuovo inizio, soprattutto nel mondo del nuoto, è stato incredibile.

di Chiara Damiani

A Roma, i nostri azzurri, durante la 57ª edizione del settecolli ci hanno regalato emozioni enormi.

Una Luisa Trombetti che nei suoi 400 misti ci ha regalato un 4.45.24. L’incontro con Luisa ha mostrato la completezza di una professionista, un’atleta che ha condiviso con noi le sue difficoltà dei mesi passati, ma che con intelligenza, determinazione e coraggio ha trasformato in un meraviglioso successo.

Allo stadio del nuoto c’era anche Silvia Di Pietro, che a differenza di altri, negli anni ha già dovuto familiarizzare spesso con gli stop e le riprese; i suoi titoli nei 50 stile e farfalla e il suo terzo posto nei 100 stile ci hanno mostrato, quanto a volte, ripartire dalle basi sia necessario per tornare a gareggiare e vincere. Un’enorme lezione di umanità e oculatezza.

Sydney2000 Special, la 4×100 stile e il Rock ‘n’ Roll Australiano

Meno di un mese prima dell’inizio delle Olimpiadi di Sydney, la nazionale australiana di nuoto si trova in collegiale a Melbourne. Ci sono tutti, da Michael Klim a Grant Hackett, da Ian Thorpe a Kieren Perkins. È una nazionale piena di stelle che si sta preparando per...

Training Lab, Errori biomeccanici nello stile libero come causa di infortunio nei nuotatori

In uno sport ciclico come il nuoto, l’elevata ripetitività di alcuni gesti tecnici pone inevitabilmente i nuotatori ad affrontare l’argomento infortuni. Proprio per evitare di fasciarsi la testa con assunzioni approssimative e non veritiere occorre analizzare meglio...

ISL2020 | Scopriamo i team della seconda edizione

Tramite una videoconferenza stampa in diretta da Parigi - leggi QUI l'articolo di presentazione - il Presidente Konstantin Grigorishin ed i suoi collaboratori hanno formalizzato il ritorno della International Swimming League, annunciando l’organizzazione della seconda...

Swim Stats | La storia dei 200 stile libero: Federica Pellegrini

Nel mondo del nuoto, sono pochissimi i binomi gara-atleta che si connettono automaticamente come i 200 stile libero e Federica Pellegrini. Negli ultimi 15 anni di competizioni, Fede ha vinto tutto quello che c’è da vincere, battuto record ed avversarie, rivoluzionato...

ISL2020 | l’International Swimming League ai blocchi di partenza

In un anno maledetto, che ci ha privato purtroppo ma giustamente, di tutto il meglio che c’era da aspettare acquaticamente parlando (Giochi, vi aspettiamo l’anno prossimo, niente scherzi) un lampo di speranza arriva dalla nuova lega del nuoto di Konstantin...

L’Appello dei ragazzi della piscina Marimisti di Brindisi: “vogliamo nuotare!”

Settembre è iniziato, tante sono le realtà sportive che volenti o nolenti si trovano a fare i conti con un panorama decisamente cambiato, principalmente a causa della pandemia, che ha rotto molti equilibri, in alcuni casi già putroppo precari. Oggi diamo spazio a una...

Infine c’è lui Gregorio Paltrinieri, che cosa ha fatto?!

Come sempre qualcosa di strepitoso, qualcosa che va oltre ogni schema e/o aspettiva. Lui è così, un atleta, un essere umano out of the box.

Record europeo, record italiano: 14’33.10 nei 1500 stile libero. Una performance gigantesca.

Coraggioso e leale l’emblema dello sportivo per eccellenza, metodico, consapevole di se stesso e di quello che ha intorno, curioso e mai banale.

Concludendo queste riflessioni sul settecolli 2020, Corsia4 vuole ringraziare tutti gli azzurri per questi tre giorni da #Meravigliosi e dedicare un piccolo pensiero alla straordinaria Tania Cagnotto che ha dato il suo addio al mondo dei tuffi.

Donna, mamma e atleta che ha vissuto il mondo dello sport con infinito entusiasmo da bambina e interminabile professionalità che solo i grandi riescono ad avere. Sperando sia più un “arrivederci”, con l’augurio di trovarla presto nuovamente a bordo piscina in altre vesti, magari di tecnico federale…

Noi ci speriamo infondo, perché crediamo che tutto quello che conta non ci lascia mai.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4