Si è disputata nel fine settimana appena trascorso la German Cup, tradizionale appuntamento di apertura della stagione agonistica internazionale di Salvamento.

Un avvio di stagione positivo per l’Italia che a Warendorf chiude la classifica per nazioni al secondo posto alle spalle dell’Australia ma davanti ai padroni di casa della Germania.

Degli undici podi conquistati – 1 oro, 3 argenti e 7 bronzi – ben cinque arrivano dalle prove a staffetta a testimoniare la compattezza del gruppo azzurro.

Nella classifica per Nazioni l’Australia si conferma la potenza da battere con 38.825 punti e la vittoria di 16 prove sulle 21 disputate, seguono l’Italia (36.733 pt) e la Germania (36.053 pt), mentre rimangono ai piedi del podio Nuova Zelanda e Spagna (35.646 e 34.585).

L’unico oro per l’Italia arriva nel line throw femminile con la coppia formata da Paola Lanzilotti e Silvia Meschiari che conquista anche due bronzi nei 200 ostacoli in 2’11″18 e 200 superlife con 2’26″33 dove chiude quarta Samantha Ferrari in 2’28″75 (stessa posizione nelle pinne in 53″05 a 7 centesimi dla bronzo).

Nelle prove individuali il migliore piazzamento è l’argento di Daniele Sanna nei 200 superlife (2’10”57) alle spalle dell’aussie Bradley Woodward (2’09″07), bronzo a doppia piazza per Francesco Ippolito e l’australiano Davies (2’10″59) l’azzurro sul gradino più basso del podio anche nel 100 misto con con 1’00″63.

Di seguito tutti i risultati delle staffette che raccolgono 5 podi e 3 “legni”:

2. 4x50 ostacoli F 1’52”22 – Fabretti, Pasquino, Ferrari, Meschiari
2. 4x50 ostacoli M 1’41”33 – Ippolito, Pezzotti, Sanna, Gilardi

3. 4x25 manichino F 1’25”79 – Ferrari, Pasquino, Fabretti, Meschiari
3. 4x50 misti F 1’43”59 – Ferrari, Fabretti, Pasquino, Lanzilotti
3. 4x50 mixed 1’52”96 – Meschiari, Pezzotti, Sanna, Fabretti

4. 4x25 manichino M 1’12″10 – Gilardi, Ippolito, Sanna, Pezzotti
4. 4x50 mista M 1’34″05 – Sanna, Pezzotti, Ippolito, Gilardi
4. 4x50 lifesaver Mix 1’52″96 – Meschiari, Pezzotti, Sanna, Fabretti

Come anticipato i mattatori della manifestazione sono stati gli atleti aussie che hanno vinto la maggior parte delle prove e alcune a suon di record!

Iniziamo dalle prove con gli ostacoli dove Bradley Woodward nuota il nuovo record del mondo fermando i cronometri a 1’53″16 davanti al compagno di squadra Jimmy Koch (1’55″90) che si aggiudica il torpedo in 51″71. Entrambi protagonisti insieme ai compagni Matt Davis – oro nel manichino in 28″84 – e Jake Smith per firmare un altro primato mondiale nella staffetta 4x50 chiusa in 1’35″86.

Per non essere da meno le compagne di squadra Prue Davies (2’07″81) e Lani Pallister fanno doppietta divise da un solo centesimo per vincere poi la staffetta con Chelsea Gillett e Mariah Jones. Davies ancora sul podio con la vittoria nel torpedo (58″55) e l’argento nel manichino (34″79) a ex aequo con Pallister ma entrambe alle spalle della tedesca Kerstin Lange (34″28).

Nella seconda giornata di gare ancora Davies e Pallister scatenate nel superlife: Prue batte il record del mondo chiudendo in 2’20″05 mentre Pure “si accontenta” di quello youth con 2’22″32 oltre alla vittoria del misto in 1.10″15 e l’argento nelle pinne (52″76) preceduta dalla tedesca Nina Holt (52″46).

Bradley Woodward raccoglie altri due successi nel misto (59″31) e nel superlife, mentre le pinne maschili vedono l’unico podio individuale senza australiani con la doppietta tedesca Jan Malkowski 45″53 e Tim Brang (45″96).

Training Lab, Ottimizzazione della Tecnica Quinto Stile

Le quattro nuotate riconosciute da tutte le federazioni mondiali hanno un po’ come punto in comune l’idea di dominare l’acqua, nel senso che l’obiettivo di ogni nuotatore è riposto nel ricercare una posizione che gli permetta un avanzamento ottimale. Tale situazione...
Read More

Allenamento indoor e alimentazione ai tempi del coronavirus

Per gli atleti è un momento strano. L’allenamento all’aperto è “congelato”. Piscine e palestre chiuse. In questo periodo anomalo ci vengono in soccorso Ivan Risti e Elena Casiraghi. Marito e moglie, Ivan è triatleta Aqua Sphere e coach, mentre Elena è specialista in...
Read More

Il Nuotatore Master ai tempi della quarantena

Non esiste pesce fuor d’acqua più fuor d’acqua del nuotatore master al tempo della quarantena. La chiusura delle piscine penalizza significativamente un pubblico vasto e variegato: i teneri infanti dei corsi di avviamento all’acquaticità, gli scalpitanti ragazzini...
Read More

Tokyo 2020ne, parlano i CT di nuoto e atletica Butini e La Torre

Il coronavirus ha cambiato la vita di ognuno di noi. Da più di un mese ci troviamo alle prese con piccoli e grandi problemi di riorganizzazione, di riadattamento, di ricalcolo delle nostre esistenze. Il lavoro, la scuola, lo sport, le relazioni, non sono - e...
Read More

L’International Swimming League avvia un programma di Solidarietà

L'International Swimming League ha scritto a tutte le società e atleti ISL in merito all'avvio del suo programma di solidarietà. Saranno previsti per tutti gli atleti ISL - o che firmeranno un contratto con essa - degli aiuti economici al fine di aiutare i nuotatori a...
Read More

SwimStats Tokyo2020 Special | i 400 Misti

Stesso posto, stesse date, ma nel 2021! I Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo2020 - si esatto si continueranno a chiamare così! - si terranno un anno dopo quanto precedentemente schedulato cioè dal 23 luglio all'8 agosto 2021. L'edizione speciale della nostra...
Read More

German Cup, Warendorf 22/24 novembre 2019 – convocati e risultati azzurri

Lucrezia Fabretti (In Sport Rane Rosse), Paola Lanzilotti (RN Torino), Silvia Meschiari (Fiamme Oro), Francesca Pasquino (Nuotatori Canavesani), Samantha Ferrari (Fiamme Oro);

Francesco Ippolito (Gorizia Nuoto), Federico Gilardi (Fiamme Oro/RN Toiino), Cristian Barbati (RN Torino), Daniele Sanna (In Sport Rane Rosse), Fabio Pezzotti (Fiamme Oro).

Nello staff il coordinatore nazionale e membro ILS e ILSE Giorgio Quintavalle, il tecnico federale Massimiliano Tramontana e l’assistente Riccardo Pinton.

Programma: 200 ostacoli, 100 manichino pinne e torpedo, 100 misto, 100 manichino con pinne, 50 manichino, 200 super lifesaver, lancio della corda, 4x50 ostacoli, 4x50 mista, 4x25 manichino, 4x50 Lifesaver e SERC.

Risultati di tutti gli Azzurri nelle gare individuali

200 ostacoli
3 Meschiari 2.11.18
8 Fabretti 2.13.51
9 Pasquino 2.14.82
11 Ferrari 2.16.45
12 Lanzilotti 2.14.82

6 Fabio Pezzotti 1.58.54
10 Francesco Ippolito 2.02.13
13 Federico Gilardi 2.03.98
14 Cristian Barbati 2.04.50

100 pinne e torpedo
5 Ferrari 1.01.54
7 Fabretti 1.02.34
13 Lanzilotti 1.03.32

11 Gilardi 55.82
13 Pezzotti 56.30
20 Barbati 59.58

50 manichino
9 Fabretti 36.53
13 Pasquino 37.02
17 Lanzilotti 38.31
21 Meschiari 38.80

7 Ippolito 30.20
11 Sanna 30.85

100 misto
8 Ferrari 1.14.98
9 Fabretti 1.15.02
12 Lanzilotti 1.16.41
13 Pasquino 1.16.48
14 Meschiari 1.16.54

3 Ippolito 1.00.63
8 Sanna 1.04.30
14 Barbati 1.07.16
18 Gilardi 1.08.30

200 super lifesaver
3 Meschiari 2.26.33
4 Ferrari 2.26.68
7 Lanzilotti 2.28.75
13 Pasquino 2.34.71

2 Sanna 2.10.57
3 Ippolito 2.10.59
6 Barbati 2.11.04
9 Pezzotti 2.13.04
17 Gilardi 2.15.74

100 manichino con pinne
4 Ferrari 53.05
5 Fabretti 53.29
12 Meschiari 56.50

7 Pezzotti 47.69
12 Ippolito 49.02
17 Gilardi 50.25
18 Sanna 50.37
23 Barbati 53.41

Ricordiamo che la stagione 2019/2020 vedrà come appuntamento clou i Campionati Mondiali di lifesaving, in programma a Riccione dal 18 settembre al 5 ottobre, dove saranno impegnati dai Master, alle Nazionali Senior e Youth fino alla formazioni interclub.

Foto: Steph Dittschar | DLRG