Si sono disputati dal 10 al 14 luglio presso lo Stadio del Nuoto di Roma i Campionati Italiani Estivi lifesaving di categoria.

La manifestazione che conclude la stagione nazionale del nuoto per salvamento ha visto la partecipazione di oltre 80 squadre e circa 1200 atleti, dal pomeriggio del 10 al mattino del 12 luglio gare dedicate alle categorie più giovani: Esordienti A e Ragazzi.

La In Sport Rane Rosse conferma il titolo primaverile in entrambe le categorie, mentre la Nuotatori Milanesi è sul gradino più basso del podio: negli Esordienti seconda Calabria Swim Race e nella Ragazzi SA-FA Torino 2000.

Esordienti A Femmine

Cecilia Mauro (Calabria SR) è l’unica atleta a fare doppietta aggiudicandosi il manichino in 33.86 e il torpedo in 1.16.27 davanti ad Alice Pezza (3T SC) per soli 8 centesimi.

Martina Laurenti (In Sport) si aggiudica nella prima giornata gli ostacoli in 31.49 ed è poi argento dalla seconda serie nelle pinne (34.02), mentre la compagna di squadra Gloria Moruzzi conquista la vittoria nei manichino in 45 netti.

Tris di medaglie per Eleonora Chemello (NC Thermal Delfini) argento negli ostacoli in 32.14 e bronzo sia nel manichino che nel torpedo (46.37 e 1.17.14).

In Sport Rane Rosse che fa triplete nelle staffette e con doppio primato: nella manichino Laurenti, Moruzzi, Bassani, Melissi chiudono in 1.50.93 (prec. 1.51.56 In Sport giugno 2019), mentre nella mista Moruzzi, Laurenti, Pantaleo, Moio con 1.58.82 cancellano l’1.59.96 della Sergio de Gregorio. Infine nella ostacoli vittoria in 2.11.85.

Esordienti A Maschi

Nei maschi protagonista con tre vittorie Pasquale Ragosto (Gym Sportmania): nel manichino oro e unico sub-40″ con 39.41, nel torpedo in 1.08.55 e nelle pinne in 29.04, con a corredo il bronzo negli ostacoli (29.15).

La vittoria degli ostacoli va al vincitore del GP primaverile Luca Rosa (Amici N Riva) con 28.92 che precede per 5 centesimi Filippo Mazzieri (Ippocampo) e completa il suo palmarès con il doppio argento nel torpedo e pinne (1.08.73 e 29.63) e il bronzo nel manichino (40.76).
Doppio podio per Pasquale Della Ragione (Play off) che conquista il bronzo sia a pinne che nel torpedo (29.65 e 1.09.59).

Vittorie delle staffette distribuite, la Ippocampo Civitanova Marche domina la ostacoli in 2.05.10, la In Sport Rane Rosse la manichino (1.43.51) e la SA-FA 2000 Torino vince la mista in 1.56.92.

Rinvio Tokyo 2020, la voce degli atleti

I leader del G20, in una dichiarazione straordinaria pubblicata giovedì 26 marzo, hanno affermato: "Apprezziamo gli sforzi per salvaguardare la salute delle persone attraverso il rinvio di grandi eventi pubblici, in particolare la decisione del Comitato olimpico...
Read More

La mente del nuotatore durante l’emergenza sanitaria

Alcuni aspetti e consigli psicologici per nuotatori durante l’emergenza sanitaria Il mondo del nuoto, al pari di ogni altro ambito della nostra società, è stato totalmente sconvolto dall’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del COVID-19. Per i nuotatori e le...
Read More

SwimStats Tokyo2020 Special | i 200 Misti

Nonostante la decisione, da noi pienamente condivisa, di rinviare le Olimpiadi di Tokyo2020 al 2021 continuiamo a proporvi l'appuntamento settimanale con l'edizione speciale della nostra rubrica statistica. In questa decima puntata analizziamo la specialità dei 200...
Read More

Tokyo 2020 | Nell’attesa delle nuove date i commenti degli atleti

Il 24 marzo 2020 il CIO ha finalmente sciolto le riserve, i Giochi Olimpici e Paralmpici di Tokyo2020 sono rimandati a data da destinarsi entro la fine dell'estate del 2021. Dopo due giorni la task force per la supervisione del rinvio dei Giochi ha tenuto il suo primo...
Read More

Olimpiadi, Fede “one more year”

Non vogliono farmi smettere di nuotare! Federica Pellegrini, 24 marzo 2020 Dopo un lungo periodo di indecisione, nel quale si sono rincorse molte voci più o meno ufficiali, la notizia è finalmente arrivata: le Olimpiadi di Tokyo2020 sono state rimandate. Secondo...
Read More

Tokyo 2020 | Barelli, il rinvio dell Olimpiadi, decisione scontata

Meglio tardi che mai. Trovo che la decisione di rinviare le Olimpiadi sia scontata Il presidente della Federnuoto Paolo Barelli non è sorpreso dalla decisione comunicata dal CIO di posticipare al 2021 i Giochi di Tokyo, in origine in programma dal 24 luglio al 9...
Read More

Ragazzi Femmine

Elisa Dibellonia (CN Nichelino) parte alla grande con il record italiano negli ostacoli vinti in 1.02.10 (prec. 1.02.87 Pesole del 2015) a cui aggiunge il successo nel torpedo con 1.04.14.

Vittoria con primato di categoria per Giulia Di Fazio che domina il superlife in 2.34.11 sottraendo il record proprio alla Dibellonia che aveva nuotato in 2.35.19 a febbraio ai categoria di Riccione e qui squalificata secondo il codice 32 (spingere o trasportare il manichino, invece di trainarlo).

Gaia Cappelli (CN Nichelino) si prende il misto in 1.19.80 per 19 centesimi su Alice Zecchinato oro poi nelle pinne in 1.03.96 e argento nel superlife (2.40.83), mentre nel manichino è argento in 40.09 dietro a Sara Pilloni (SA-FA 2000) vincente in 39.51.

Record italiano ritoccato per il Centro Nuoto Nichelino nella ostacoli – Rizzo, Dibellonia, Iuorio, Cappelli – chiudono con 2.00.29 (prec. 2.00.52), la SA-FA 2000 Torino si prende la manichino in 1.38.24 e la Padovanuoto la mista in 1.49.69 per un solo decimo sul Nichelino.

Ragazzi Maschi

Tris di vittorie per Alessandro Marchetti (In Sport) che apre con gli ostacoli in 56.44, prosegue nel manichino in 32.57 e chiude in bellezza con il record italiano del superlife in 2.17.87 (prec. 2.19.13 Caserta 2018).

Vittoria con primato italiano nel misto per il compagno di squadra Simone Locchi che tocca le piastre in 1.06.18 ritoccando il suo precedente di 12 centesimi, al quale aggiunge l’argento negli ostacoli (58.24) e nel manichino in 32.89.

Doppio successo per Alessandro Bassani (3T SC) nel torpedo davanti a Riccardo Berto (SC Noale) con 59.86 – sul gradino più basso del podio nel manichino (33.29) – e nelle pinne in 51.74, con l’aggiunta dell’argento nel superlife (2.25.09).

Ancora tripletta a suon di record per la In Sport: nella ostacoli – Locchi, D’Ippolito, Corazza, Marchetti – fermano il crono a 1.46.38 cancellando l’1.46.72 dello SC Noale del 2018. Nella manichino Locchi, Marchetti, Valtorta e D’Ippolito con 1.15.96 lasciano a oltre 7 secondi gli avversari più vicini migliorando l’1.16.35 di febbraio. Infine nella mista “semplice” vittoria in 1.36.92.

 

Foto copertina: In Sport Rane Rosse | Facebook