Si sono disputati dal 10 al 14 luglio presso lo Stadio del Nuoto di Roma i Campionati Italiani Estivi lifesaving di categoria.

La manifestazione che conclude la stagione nazionale del nuoto per salvamento ha visto la partecipazione di oltre 80 squadre e circa 1200 atleti, dal pomeriggio del 10 al mattino del 12 luglio gare dedicate alle categorie più giovani: Esordienti A e Ragazzi.

La In Sport Rane Rosse conferma il titolo primaverile in entrambe le categorie, mentre la Nuotatori Milanesi è sul gradino più basso del podio: negli Esordienti seconda Calabria Swim Race e nella Ragazzi SA-FA Torino 2000.

Esordienti A Femmine

Cecilia Mauro (Calabria SR) è l’unica atleta a fare doppietta aggiudicandosi il manichino in 33.86 e il torpedo in 1.16.27 davanti ad Alice Pezza (3T SC) per soli 8 centesimi.

Martina Laurenti (In Sport) si aggiudica nella prima giornata gli ostacoli in 31.49 ed è poi argento dalla seconda serie nelle pinne (34.02), mentre la compagna di squadra Gloria Moruzzi conquista la vittoria nei manichino in 45 netti.

Tris di medaglie per Eleonora Chemello (NC Thermal Delfini) argento negli ostacoli in 32.14 e bronzo sia nel manichino che nel torpedo (46.37 e 1.17.14).

In Sport Rane Rosse che fa triplete nelle staffette e con doppio primato: nella manichino Laurenti, Moruzzi, Bassani, Melissi chiudono in 1.50.93 (prec. 1.51.56 In Sport giugno 2019), mentre nella mista Moruzzi, Laurenti, Pantaleo, Moio con 1.58.82 cancellano l’1.59.96 della Sergio de Gregorio. Infine nella ostacoli vittoria in 2.11.85.

Esordienti A Maschi

Nei maschi protagonista con tre vittorie Pasquale Ragosto (Gym Sportmania): nel manichino oro e unico sub-40″ con 39.41, nel torpedo in 1.08.55 e nelle pinne in 29.04, con a corredo il bronzo negli ostacoli (29.15).

La vittoria degli ostacoli va al vincitore del GP primaverile Luca Rosa (Amici N Riva) con 28.92 che precede per 5 centesimi Filippo Mazzieri (Ippocampo) e completa il suo palmarès con il doppio argento nel torpedo e pinne (1.08.73 e 29.63) e il bronzo nel manichino (40.76).
Doppio podio per Pasquale Della Ragione (Play off) che conquista il bronzo sia a pinne che nel torpedo (29.65 e 1.09.59).

Vittorie delle staffette distribuite, la Ippocampo Civitanova Marche domina la ostacoli in 2.05.10, la In Sport Rane Rosse la manichino (1.43.51) e la SA-FA 2000 Torino vince la mista in 1.56.92.

Ariarne “Arnie” Titmus, la nuova stella australiana

È difficile trovare un’altra nazione al mondo che straveda per il nuoto come l’Australia. In Italia, nonostante il movimento di utenti ed appassionati possa contare su numeri enormi, lo sport in sé trova spazio (sempre di più, va detto) solo in occasione dei...
Read More

Super Olimpiadi 2020, doppietta USA nel dorso del day8

Nonostante ci sia assolutamente vietato fare domande fuori dai canali standard, in settimana ho provato a contattare qualche collega estero per chiedere quale fosse l’anticipazione che il Commissioner ha rivelato prima del termine della scorsa giornata. Totalmente...
Read More

5 Consigli per Nuotatori principianti

Dopo un lungo di tempo di stop è tempo di rimettersi in forma, siete pronti a tornare in piscina o a iniziare una nuova avventura fra le corsie? Proviamo a darvi qualche consiglio, una mini guida per il nuoto e l'etichetta della piscina nel "nuoto libero", un buon...
Read More

Luglio e Agosto 2020, pronti per i Campionati Italiani

La Federazione Italiana Nuoto ha approvato in sede di Consiglio Federale un programma per favorire la ripresa dell’attività agonistica federale, definendo, qualora possibile, lo svolgimento di competizioni di carattere regionale, nazionale e internazionale da...
Read More

Super Olimpiadi 2020, l’Italia ha Fede. Oro nei suoi 200 stile

Per definizione, un visionario è qualcuno che riesce a vedere qualcosa con la propria mente laddove gli altri non arrivano, ma è anche un paranoico vittima di allucinazioni visive. Saper collocare le SuperOlimpiadi in uno solo di questi due scenari non è possibile, ma...
Read More

Storie di Nuoto, re Giorgio… Lamberti

Anno 2020, il primo e attualmente unico italiano nella storia del nuoto maschile a detenere un primato del mondo in vasca lunga porta il nome di Giorgio Lamberti. Il suo record mondiale dei 200 stile libero realizzato nel 1989 agli Europei di Bonn con il crono di...
Read More

Ragazzi Femmine

Elisa Dibellonia (CN Nichelino) parte alla grande con il record italiano negli ostacoli vinti in 1.02.10 (prec. 1.02.87 Pesole del 2015) a cui aggiunge il successo nel torpedo con 1.04.14.

Vittoria con primato di categoria per Giulia Di Fazio che domina il superlife in 2.34.11 sottraendo il record proprio alla Dibellonia che aveva nuotato in 2.35.19 a febbraio ai categoria di Riccione e qui squalificata secondo il codice 32 (spingere o trasportare il manichino, invece di trainarlo).

Gaia Cappelli (CN Nichelino) si prende il misto in 1.19.80 per 19 centesimi su Alice Zecchinato oro poi nelle pinne in 1.03.96 e argento nel superlife (2.40.83), mentre nel manichino è argento in 40.09 dietro a Sara Pilloni (SA-FA 2000) vincente in 39.51.

Record italiano ritoccato per il Centro Nuoto Nichelino nella ostacoli – Rizzo, Dibellonia, Iuorio, Cappelli – chiudono con 2.00.29 (prec. 2.00.52), la SA-FA 2000 Torino si prende la manichino in 1.38.24 e la Padovanuoto la mista in 1.49.69 per un solo decimo sul Nichelino.

Ragazzi Maschi

Tris di vittorie per Alessandro Marchetti (In Sport) che apre con gli ostacoli in 56.44, prosegue nel manichino in 32.57 e chiude in bellezza con il record italiano del superlife in 2.17.87 (prec. 2.19.13 Caserta 2018).

Vittoria con primato italiano nel misto per il compagno di squadra Simone Locchi che tocca le piastre in 1.06.18 ritoccando il suo precedente di 12 centesimi, al quale aggiunge l’argento negli ostacoli (58.24) e nel manichino in 32.89.

Doppio successo per Alessandro Bassani (3T SC) nel torpedo davanti a Riccardo Berto (SC Noale) con 59.86 – sul gradino più basso del podio nel manichino (33.29) – e nelle pinne in 51.74, con l’aggiunta dell’argento nel superlife (2.25.09).

Ancora tripletta a suon di record per la In Sport: nella ostacoli – Locchi, D’Ippolito, Corazza, Marchetti – fermano il crono a 1.46.38 cancellando l’1.46.72 dello SC Noale del 2018. Nella manichino Locchi, Marchetti, Valtorta e D’Ippolito con 1.15.96 lasciano a oltre 7 secondi gli avversari più vicini migliorando l’1.16.35 di febbraio. Infine nella mista “semplice” vittoria in 1.36.92.

 

Foto copertina: In Sport Rane Rosse | Facebook