Select Page

BodyCare, come proteggere e coccolare pelle e capelli dei nuotatori

BodyCare, come proteggere e coccolare pelle e capelli dei nuotatori

Dura la vita per la pelle di noi nuotatori: oltre al tempo passato in acqua ad allenarci, seguono ore e ore sotto la doccia…

Di certo siamo la categoria di sportivi più puliti, ma ciò non toglie che la nostra pelle è messa a dura prova: diventa secca, poco elastica, di conseguenza più vulnerabile.

Ovviamente non possiamo esimerci dal lavarci, ma è utile poter identificare le caratteristiche ottimali dei prodotti da utilizzare al fine di proteggerla.

E non storcano il naso i nuotatori maschietti, questi consigli sono utilissimi anche per loro!

Parlando di bagnoschiuma, non schiumogeni e poco aggressivi, gli ingredienti consigliati sono acido lattico, acido undecilenico, zolfo e triclosan: i primi due mantengono la corretta idratazione e preservano il film idro-lipidico naturale, gli altri due offrono un’ulteriore protezione antimicotica.

Stimolano inoltre la produzione di collagene ed elastina, componenti basilari della cute. Si consiglia, per eliminare il cloro, che la doccia non sia né fredda né calda, ma tiepida.

Dopo la doccia diventa quindi basilare reidratare la pelle con una serie di accorgimenti per farle riacquistare elasticità e lucentezza: per prima cosa evitiamo di sfregare la pelle, ma asciughiamola tamponando.

Successivamente applichiamo una crema idratante a base di ialuronato di calcio che protegge e nutre in profondità. Occorre prestare attenzione alle pieghe interditali e inguinali: sono le parti che si tende a sorvolare e sono proprio quelle più sensibili, anche agli attacchi di microorganismi.

US National Team: i selezionati Junior e Senior

La notizia che Team USA ha diramato il roster ufficiale per il 2020 ha in poche ore fatto il giro del mondo. Si tratta del metodo americano per selezionare il gruppone di atleti - 115 in totale - che rientrano nei piani nazionali, i nuotatori sui quali Team USA ripone...

Londra 2019, World Para Swimming | L’Italia sul tetto del mondo

L’Italia ha vinto i Campionati del Mondo World Para Swimming di Londra 2019 che si sono appena conclusi. La Nazionale italiana è arrivata prima nel medagliere, superando Russia, Gran Bretagna, Ucraina, Cina e Stati Uniti, grazie a quattro medaglie d’oro, un argento e...

Londra 2019, World Para Swimming | Day4 brilla la stella di Arianna Talamona

Un'altra giornata strepitosa. Un'Italia ancora in vetta al medagliere ai Campionati del Mondo World Para Swimming che chiude il quarto giorno di gare con 12 ori, 9 argenti e 8 bronzi. Sei podi conquistati dagli azzurri, due medaglie per metallo e il bis di successi...

Storie di Nuoto: Krisztina Egerszegi, il topolino ungherese

Nella finale dei 200 dorso ai recenti Mondiali di Gwangju, Kyle Masse ha conquistato la medaglia di bronzo con il tempo di 2’06”62, lo stesso crono che, il 25 agosto 1991, Krisztina Egerszegi nuotò per vincere i Campionati Europei di Atene e registrare uno storico...

Max Di Mito, l’Allenatore delle ragazze prodigio è di nuovo in pista

Massimiliano Di Mito, in arte Max, è pronto per una nuova avventura. Non è una novità per il coach modenese quella di girare su e giù per l'Italia. Questa volta il suo cammino incontra l'Abruzzo e in particolare il progetto SDS (specialisti dello Sport con sede a...

Londra 2019, World Para Swimming | Day3 da incorniciare: capolavoro Morlacchi-Barlaam

L'Italia chiude la terza giornata dei Campionati del Mondo World Para Swimming ancora al comando del medagliere generale provvisorio. Ventitrè le medaglie fino ad oggi nel bottino - 10 ori, 7 argenti e 6 bronzi - seguono i padroni di casa, la Gran Bretagna (9,8,9) e...

Discorso a parte per i capelli: vanno scelti shampoo adatti nei casi di lavaggi frequenti, per proteggere la guaina esterna, specifici quindi anche per capelli sensibili e delicati.

Gli ingredienti principali devono essere aminoacidi e tensioattivi: i primi agiscono rinforzando la fibra del capello, i secondi (non schiumogeni) proteggono e preservano il suo normale equilibrio.

Dopo lo shampoo è consigliato applicare un balsamo a base di cheratina, collagene ed estratti di seta.

Prima di indossare la cuffia poi è opportuno inumidire le punte dei capelli con olio di argan, di cocco o semi di lino: i capelli saranno protetti e ristrutturati, a prova di tuffo!

Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Elsa Nerozzi

Farmacista, ex agonista di atletica leggera, nuotatrice master da ormai 12 anni, istruttrice FIN e grande appassionata di nuoto. Considero la mia squadra come una seconda famiglia!

Ultimi Tweet

?>