Select Page

L’allenamento interiore

L’allenamento interiore

Sono uno atleta di 44 anni che da ragazzino aveva il terrore della competizione; all’età di nove anni non me la sentii, per paura, di incominciare il pre agonismo nel nuoto.

Forse una certa delicatezza emotiva unita alla sensibilità, che adesso mi permette invece di entrare in empatia con i miei clienti, hanno reso non facile la mia uscita nel mondo nello sport ma non solo.

Negli anni dopo il diploma ho iniziato ad approfondire l’aspetto mentale a modo mio: meditazioni di Osho, Zen, tantra, bioenergetica e l’incontro con alcuni Maestri mi hanno stimolato a conoscermi e liberarmi di unitili pesi.

Come Istruttore di Mindfulness adesso porto quanto appreso, agli atleti di ogni età e livello.

E di nuovo il NUOTO

Da poco più di due anni il mio cuore è tornato al nuoto e quello in mare è la mia vera passione, ma a prescindere dai miei risultati che a livello assoluto dicono poco, la mia più grande vittoria è quella di competere, in piscina come in mare, senza paura, con impegno e godendomi non solo il dopo ma soprattutto quello che accade durante la competizione.

Diminuire l’ATTRITO MENTALE

Il nuotatore sa bene che sulla diminuzione dell’attrito con l’acqua si basa gran parte del lavoro senza il quale non si arriva da nessuna parte.

Ecco, lo stesso è per il flusso mentale, meno esso influisce su di te, più la mente acquista lucidità, più il corpo è libero di esprimere il suo potenziale.

La Mindfulness che insegno è un allenamento interiore per lasciare libero il corpo, mantenere la mente lucida ed essere presenti.

Semplicemente, GRAZIA

Quasi mille nuotatori al 13° Trofeo città di Legnano - edizione 2019 - ma questa volta non parleremo di risultati, record e di vittorie. Vogliamo sottolineare come la famiglia Master è capace di riunirsi in unico abbraccio, quando uno di NOI non potrà più essere...

Sospeso in via cautelare Andrea Vergani

19 aprile 2019 Seconda Sezione: positivo Andrea Vergani (tesserato FIN), sospeso in via cautelare La Seconda Sezione del TNA - vista la richiesta di immediata sospensione dall’attività agonistica dell’atleta Andrea Vergani, tesserato presso la Federazione Italiana...

Campionati Nazionali, formata la Russia per i Mondiali a suon di record

Mentre in Gran Bretagna Adam Peaty and Co. sguazzano tra le corsie alla ricerca di un pass mondiale, non troppo lontano, più precisamente a Mosca, si sono già conclusi i Campionati Nazionali, validi come qualificazione per la rassegna iridata di Gwangju 2019. Al...

Il terrore della gara

Qualche mese fa si è rivolta da me una nuotatrice di cui chiaramente non farò il nome ma che mi ha dato il permesso di raccontare questa storia e la sua l'esperienza con la Mindfulness. È venuta per risolvere un tema di grande stress che le accadeva prima, ma...

Open di Stoccolma 2019, non solo Sjöström

Prosegue il nostro tour per le piscine internazionali, dopo il report dei Campionati Nazionali Australiani e quello della Swim Cup di Endhoven andiamo a vedere i risultati degli Open di Stoccolma 2019 dove la regina della velocità Sarah Sjöström ha messo a segno delle...

Bene gli azzurri alla Swim Cup Eindhoven | II tappa LEN Swimming Cup

Nel fine settimana scorso una selezione di 11 atleti azzurri tutta al maschile ha partecipato alla 15ª Swim Cup di Eindhoven, seconda tappa della LEN Swimming Cup. LEN Swimming Cup partita un po' nel mistero con la prima tappa in Lussemburgo - leggi QUI il report -...

AGONISMO: bello, ma a volte troppo stressante

Lo sport agonistico può diventare una fonte di stress, quasi sempre non riconosciuto.

La gestione delle gare, degli allenamenti con gli altri impegni della vita, degli infortuni, il saper rispondere alle aspettative, sono solo alcuni dei temi spesso stressanti.

Rimane il salvifico rilascio di endorfine al termine di una gara come di un allenamento, la gioia effimera di raccontare le proprie imprese ed il sollievo emotivo per aver svolto il proprio dovere sportivo, ma, il vero piacere della pratica durante, è smarrita.

Mi ripropongo di scrivere periodicamente qualcosa di utile per chi pratica agonismo e di curioso circa il funzionamento della mente.

A presto!

Alessandro Nardomarino

Sessioni di Mindfulness nello sport presso il suo Studio e Online

pagina Facebook

Visita il SITO di Alessandro

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Alessandro Nardomarino

Istruttore di Mindfulenss, Operatore Shiatsu, Personal Trainer, insegnante di Postural Pilates. Parte della sua formazione è avvenuta all’interno del mondo della Meditazione, dello Zen e della ricerca interiore. E’ uno sportivo e un nuotatore.

Ultimi Tweet

?>