Select Page

Migliorare a Rana è impossibile, se non sai come farlo!

Migliorare a Rana è impossibile, se non sai come farlo!

Una gambata a rana efficace è legata IN PARTE alla genetica – nelle prossime righe capirai che si può fare comunque molto – o meglio, alla tua conformazione corporea.

In particolare dipende dalla conformazione di queste articolazioni: anca, ginocchio e caviglia.

Ognuno di noi ha una diversa conformazione di queste articolazioni.

Alcuni nascono con articolazioni progettate per fare rana altri no.

Hai presente i bambini che già dalle prime volte in acqua si muovono facendo gambe rana? Sono ranisti di natura.

Bene, ma se invece non sei un ranista di natura, sei condannato a non riuscire a fare gambe rana in modo efficace o magari ad avere male alle ginocchia?

La risposta è NO, puoi fare molto per migliorare a rana, anche se oggi vai all’indietro.

Ma non devi continuare ad accumulare vasche su vasche in acqua o ricercare il miglior esercizio di tecnica.

Conintuare ad accumulare chilometri in acqua non ti porterà da nessuna parte se non ad aumentare la tua frustrazione.

Se una macchina da F1 ha un probelma ad una gomma, continua a correre o si fermerà ai box per sostiuire la gomma?

Credo tu sappia la risposta.

Certo noi le anche non possiamo comprarle al mercato, ma è possibile modificarne alcune variabili fondamentali che sbloccheranno la tua gambata a rana.

Swim Stats | Gwangju 2019, gli Italiani ai Mondiali

Novella Calligaris, Gabriele Detti, Giorgio Lamberti, Massimiliano Rosolino, Alessio Boggiatto, Filippo Magnini, Federica Pellegrini, Alessia Filippi, Gregorio Paltrinieri: questi sono i nomi, in rigoroso ordine cronologico, degli 8 atleti italiani capaci di salire...

Andrea Vergani vola al Mondiale di Gwangju

Andrea Vergani risulta iscritto nei 50 stile libero ai prossimi 18th FINA World Championships di Gwangju, in programma dal 12 al 28 luglio prossimi. La notizia non è ancora stata ufficializzata, ma dalle pagine del sito ufficiale FIN l'atleta risulta iscritto nella...

Swim Stats, cosa resta del Mondiale di Budapest 2017

Mancano davvero pochi giorni a Gwangju 2019, una delle edizioni dei Mondiali di nuoto più attese di sempre e di sicuro l’evento più importante del quadriennio in previsione delle Olimpiadi. Se Tokyo 2020 sarà la conclusione naturale del percorso di moltissimi atleti,...

Universiadi Napoli 2019, l’Italia chiude sesta nel medagliere del nuoto

Con la giornata di mercoledì 10 luglio si è conclusa la settimana di nuoto tra le corsie della trentesima edizione delle Universiadi. La rinnovata piscina Felice Scandone di Napoli è stata splendido teatro delle competizioni dedicate agli studenti universitari, alle...

Training Lab, la velocità nel nuoto: come e dove indirizzare l’allenamento

La sfida che da anni rappresenta un po’ una costante in tutto il nuoto mondiale da parte di atleti e allenatori riguarda la continua ottimizzazione della performance, che da un punto di vista pratico consiste nel cercare di trovare continuamente nuovi strumenti e...

Campionati Mondiali di nuoto paralimpico, i convocati per Londra

Ufficializzata la Nazionale che volerà a Londra per la IX edizione dei Campionati del Mondo di Nuoto Paralimpico, l'Aquatics Centre sede dei Giochi Olimpici e Paralimpici nel 2012 ospiterà la competizione dal 9 al 15 settembre prossimi. Saranno 22 atleti - 12 maschi e...

Per ottenere un miglioramento definitivo è necessario lavorare contro forza di gravità a secco andando a sbloccare i movimenti necessari per sprigionare una gambata efficace.

Nel VIDEO puoi vedere un test che ti mostra il requisito minimo per i ranisti.

Se ad oggi ti è impossibile rimanere seduto a W o fai molta fatica, ho una buona notizia per te.

Puoi migliorare a rana e molto!

Dopo anni di studio e test pratici abbiamo capito che il problema principale che blocca la gambata a rana si trova nella maggior parte dei casi nelle anche.

In particolare il movimento che va necessariamente sbloccato è l’intrarotazione dell’anca. Questo blocco sommato ad una conformazione di ginocchia e caviglie non ottimale porta nel tempo ad una spinta non efficace della gambata a rana e in alcuni casi a dolore.

Se non hai un’ottima rotazione interna dell’anca non puoi pensare neanche lontanamente di nuotare bene a rana, figuriamoci andare forte.

Ciò che devi fare è costruire progressivamente forza e mobilità in questo movimento che scatenerà un effetto a cascata positivo su tutta la tua gambata rana.

L’intrarotazione dell’anca è il punto focale della gambata rana, e:

» Se ad oggi hai smesso di fare Rana ti garantisco che tornerai a nuotarla con piacere.
» Se ad oggi non sei efficiente nella gambata a Rana puoi diventarlo.
» Se ad oggi sei un Mistista con il punto debole nella rana, puoi colmare il tuo vuoto.
» Se sei un ranista doc potrai spremere il 100% del tuo potenziale e portare la tua rana ad un livello successivo.

A questo proposito ho scritto un libro che si chiama Swimout, il Metodo di preparazione atletica per il nuotatore.

È una vera e propria guida pratica che ti insegna a muoverti sulla terra ferma per essere migliore in acqua.

Al suo interno trovi un intero capitolo dedicato alla rana, come migliorarla e gli esercizi pratici che ti servono, testati già su centinaia di atleti.

Swimout, il metodo di preparazione atletica

In occasione dell’uscita dell’libro abbiamo riservato 100 copie gratuite, puoi prenotare la tua copia subito

PS riceverai i primi due capitoli immediatamente nella tua casella di posta

PRENOTA gratuitamento la tua copia del LIBRO

Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Alessandro Demaria

E’ stato campione italiano giovanile, ora è preparatore atletico professionista e Fondatore di swimout.it, il sistema di preparazione atletica per il nuotatore master. Condividerà la sua esperienza “a secco” svelando i segreti per una preparazione atletica efficace.

Ultimi Tweet

?>