“Il tuo corpo è energia, la tua mente è energia, la tua anima è energia. Se queste tre energie funzionano in armonia, tu sei sano e integro”.

Cosi che il tuo corpo, la tua mente e la tua consapevolezza, possano danzare in te allo stesso ritmo, all’unisono, in un’armonia profonda, per niente in conflitto, anzi cooperando tra loro.

Voi non sperimentate il corpo in una danza ritmica con voi stessi.

Ecco perché insisto affinché danziate, corriate, nuotiate e usiate la musica, perché solo così riuscirete a sentire che il vostro corpo, la vostra mente e voi stessi state funzionando all’unisono. E quando tutte queste parti operano in sintonia, la gioia è infinita; la ricchezza che ne consegue è immensa.

I Nuotatori sono Ottimisti

“Alessandro, tu sei un ottimista?” Non me l’aveva mai fatta nessuno quella domanda. “Sì prof, sa, sono un nuotatore, lo devo essere per forza!” Lo capii tardi, al liceo, e sapere il punto d’origine di questo lato del mio carattere era ormai impossibile. Lo ero sempre...

Tokyo 2020 le date del 2021: 23 luglio Olimpiadi, 24 agosto Paralimpiadi

Era nell’aria, ora è ufficiale: le Olimpiadi di Tokyo si svolgeranno nel 2021, dal 23 luglio all’8 agosto, le Paralimpiadi dal 24 agosto al 5 settembre. Lo comunica il CIO, con una nota ufficiale neanche una settimana dopo aver annunciato che i Giochi non si sarebbero...

Rinvio Tokyo 2020, la voce degli atleti

I leader del G20, in una dichiarazione straordinaria pubblicata giovedì 26 marzo, hanno affermato: "Apprezziamo gli sforzi per salvaguardare la salute delle persone attraverso il rinvio di grandi eventi pubblici, in particolare la decisione del Comitato olimpico...

La mente del nuotatore durante l’emergenza sanitaria

Alcuni aspetti e consigli psicologici per nuotatori durante l’emergenza sanitaria Il mondo del nuoto, al pari di ogni altro ambito della nostra società, è stato totalmente sconvolto dall’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del COVID-19. Per i nuotatori e le...

SwimStats Tokyo2020 Special | i 200 Misti

Nonostante la decisione, da noi pienamente condivisa, di rinviare le Olimpiadi di Tokyo2020 al 2021 continuiamo a proporvi l'appuntamento settimanale con l'edizione speciale della nostra rubrica statistica. In questa decima puntata analizziamo la specialità dei 200...

Tokyo 2020 | Nell’attesa delle nuove date i commenti degli atleti

Il 24 marzo 2020 il CIO ha finalmente sciolto le riserve, i Giochi Olimpici e Paralmpici di Tokyo2020 sono rimandati a data da destinarsi entro la fine dell'estate del 2021. Dopo due giorni la task force per la supervisione del rinvio dei Giochi ha tenuto il suo primo...

Molte volte accade che i corridori e ai nuotatori… Non penseresti mai che la corsa o il nuoto possano essere una meditazione, ma a volte essi hanno avuto delle incredibili esperienze di meditazione. Ne sono rimasti sorpresi, perché non le stavano cercando. Ma è accaduto e ora correre e nuotare stanno diventando sempre di più un nuovo tipo di meditazione.

Può accadere mentre corri o nuoti. Magari nelle prime ore del mattino l’aria è fresca, il silenzio della piscina o la vastità del mare, quando tutto il mondo sta riemergendo dal sonno notturno e si sveglia; e tu sentendo il tuo corpo che rispondeva a meraviglia, riemerso dalle tenebre notturne, intorno a te ogni cosa era un canto e tu ti sentivi così colmo di vitalità…

Arriva il momento in cui tu scompari, e rimane solo l’azione. Il corpo, la mente e l’anima iniziano a funzionare all’unisono, all’improvviso si scatena un orgasmo interiore.

Ho osservato che un corridore o un nuotatore possono avvicinarsi alla meditazione più facilmente di chiunque altro. Tutte queste attività devono essere trasformate in meditazione.

Abbandona le vecchie idee sulla meditazione, ovvero che essa consista solo nello stare seduto sotto un albero in una postura yoga. Questo è solo un tipo di meditazione, e potrebbe essere adatto solo a poche persone, ma non per tutti.

Per un bambino non è meditazione, è una tortura. Per un giovane vivo e vibrante è una repressione, non è meditazione. Forse può essere meditazione per un vecchio che ha vissuto e sente ormai la sua energia in declino.

Le persone sono diverse tra loro, ci sono molti tipi di persone.

Correre può essere meditazione, danzare, nuotare, qualsiasi cosa può essere una meditazione.

La mia definizione della meditazione è questa: ogni volta che il tuo corpo, la tua mente e la tua anima operano insieme in armonia, quella è meditazione.

Alessandro Nardomarino

Istruttore di Mindfulness che da sportivo e nuotatore ama seguire atleti di ogni età e livello.

Sessioni di Mindfulness nello sport presso il suo Studio e Online, dove mi piace che i miei clienti, spesso atleti, possano esplorare e conoscere meglio la psicologia ed il carattere del proprio corpo

pagina Facebook

Visita il SITO di Alessandro

Testo estratto da: Osho – Il libro della Saggezza
Supervisione di Alessandro Nardomarino

Foto: Fabio Cetti | Corsia4