Select Page

Il terrore della gara

Il terrore della gara

Qualche mese fa si è rivolta da me una nuotatrice di cui chiaramente non farò il nome ma che mi ha dato il permesso di raccontare questa storia e la sua l’esperienza con la Mindfulness.

È venuta per risolvere un tema di grande stress che le accadeva prima, ma sopratutto durante ogni singola gara.

Nessun problema chiaramente con l’acquaticità, nessun problema durante gli allenamenti, anche intensi, ma un vero e proprio blocco nel momento della competizione che l’aveva portata addirittura, nonostante sia una velocista, ad interrompere una gara a metà vasca per agganciarsi alla corsia.

Premesso che la mindfulness non è una terapia ma un metodo per sviluppare ed allenare l’attenzione sostenuta e la presenza, è altrettanto vero che in uno stato di presenza, durante lo svolgimento di una pratica, possono emergere delle immagini che rivelano a volte la natura dello stress.

Ed è proprio ciò che è accaduto con lei.

Al termine di una pratica sul respiro mi ha detto di aver visto e rivissuto con le sensazioni fisiche, il momento della sua nascita. Sapeva benissimo di aver avuto una nascita abbastanza difficile, ma non aveva il benché minimo sospetto di come quell’evento poteva essere collegato al suo stress.

SwimStats Tokyo2020 Special | i 50 Stile Libero

Archiviate le quattro specialità del nuoto sui 100 metri chiudiamo le gare veloci con l'unica prova che si disputa sulla vasca singola. Il quinto appuntamento dell'edizione speciale della nostra rubrica statistica che ci accompagnerà fino ai prossimi Giochi...

I migliori atleti FINA del 2019: Italia premiata con il Settebello

Dopo un'emozionante stagione agonistica che ha visto il suo evento clou nei Campionati Mondiali FINA di Gwangju in Corea, la FINA ha reso noto l'elenco dei "migliori atleti dell'anno" delle sei le discipline acquatiche: nuoto, nuoto in acque libere, pallanuoto, tuffi...

AKRON sponsor tecnico del 10° Trofeo Città di Milano

AKRON, per il secondo anno consecutivo, sarà sponsor tecnico del 10° Trofeo Città di Milano, in programma nella piscina Mecenate i prossimi 28/29 febbraio e 1 marzo. Decima edizione che coincide anche con il cinquantesimo anno di attività della Nuotatori Milanesi,...

Trazione rosa per il Meeting del Titano di San Marino

Ai piedi di San Marino si è svolto il 15 e 16 febbraio il 18° Meeting del Titano, evento utile alla qualificazione alle prossime Olimpiadi, che ha visto scendere in acqua una selezione di quindici azzurri: sei femmine e nove maschi. Poche sorprese però nella vasca di...

SwimStats Tokyo2020 Special | i 100 Farfalla

Quarto appuntamento per l'edizione speciale della nostra rubrica statistica che ci accompagnerà fino ai prossimi Giochi Olimpici. Con i 100 farfalla completiamo il poker dei cento metri, una specialità che soprattutto al maschile può vantare Campioni Olimpici che...

Golden Tour Camille Muffat #1 | Kathleen Baker brilla a Nizza, bene Carini

Golden Tour Camille Muffat  - Meeting Internazionale di Nizza Torna l’appuntamento clou del nuoto francese dedicato alla campionessa Olimpica di Londra 2012 deceduta in un incidente aereo nel 2015. A Nizza non solo i francesi hanno testato la loro forma in vista dei...

Nel momento prima di una gara, difronte all’idea di una competizione estrema, le si riagganciava inconsciamente il ricordo della nascita, la gara per la vittoria era la sua gara per la nascita.

Abbiamo quindi continuato a lavorare semplicemente sullo stato di presenza, rimanendo in contatto con le sensazioni del corpo e lasciando scivolare il ricordo dell’esperienza spiacevole, nel passato.

Lei ha smesso di avere paura della competizione.

Non è necessario emerga un ricordo, non è necessario ci siano dei casi così estremi, allenarsi alla presenza ha in valore assoluto che porta sempre qualità nelle cose della vita.

È sufficiente quindi imparare a rimanere nel momento presente, non soltanto con la testa, ma con ogni cellula del tuo corpo.

La mindfulness, lo ripeto, non si occupa di situazioni limite, lavora semplicemente per migliorare lo stato di presenza.

Alessandro Nardomarino

Istruttore di Mindfulness che da sportivo e nuotatore ama seguire atleti di ogni età e livello.

Sessioni di Mindfulness nello sport presso il suo Studio e Online

pagina Facebook

Visita il SITO di Alessandro

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

About The Author

Alessandro Nardomarino

Istruttore di Mindfulenss, Operatore Shiatsu, Personal Trainer, insegnante di Postural Pilates. Parte della sua formazione è avvenuta all’interno del mondo della Meditazione, dello Zen e della ricerca interiore. E’ uno sportivo e un nuotatore.

Ultimi Tweet

?>