Select Page

Life Style, La nascita del Dorso

Lo sapevate che il dorso (BackStroke) e’ nato da una iniziativa personale del un nuotatore Alfred Guttman?

Probabilmente pensò: “se di stile libero si tratta allora sarò libero di nuotare come meglio credo”. Detto e fatto. Con una nuotata a respirazione libera molto simile ad una rana rovesciata Guttman vinse l’oro nei 1200 stile libero alle Olimpiadi di Atene del 1896.

Entra ufficialmente tra gli stili del nuoto alle Olimpiadi del 1900 a Parigi. Da quel momento in poi è una continua sperimentazione ed evoluzione con l’obiettivo di trovare la più efficace interpretazione della “nuotata rovesciata”.

L’americano Harry J.Hebner (Olimpiadi Stoccolma 1912) a dare il primo vero impulso evolutivo al Dorso. Il suo Dorso si particolarizza per la bracciata alternata con recupero a braccio flesso e movimenti di gambe riconducibili al gesto della pedalata.

Passano 20 anni e i giapponesi si presentano alle Olimpiadi di Los Angeles con una loro evoluzione dello stile. Masaji Kiyokawa oro Olimpico rovesciando il movimento degli arti inferiori dello stile libero.

Il famoso muro del minuto viene sbriciolato nel 1964 (Olimpiadi di Tokyo) durante la frazione della vittoriosa staffetta americana. Harold T. Mann grazie all’ aumento della frequenza e l’utilizzo del rollio che ferma il cronometro a 59.6 secondi.

Lo stile continua ad affinarsi negli anni a seguire e continuano anche ad aumentare gara dopo gara i metri in subacquea. David Berkoff (Olimpiadi di Seul, 54.51) con il suo potente movimento a coda di pesce stabilirà il nuovo record del mondo sui 100 mt quasi totalmente in subacquea.

Nei due anni successivi la FINA farà gli ultimi due rilevanti cambiamenti al regolamento limitando a 15 i metri in subacquea e consentendo di abbandonare la posizione del dorso prima di effettuare la virata.

A proposito di dorso, è notizia di pochi giorni il ritiro dalla scena professionistica del nuoto della dorsista giapponese Aya Terakawa.
La 29enne di Osaka, detentrice del record giapponese sui 50m dorso (27.73) in vasca lunga e del record Asiatico in vasta corta (26.40) , ha conquistato il doppio bronzo alle Olimpiadi di Londra salendo sul terzo gradino del podio sia nei 100 metri Dorso che con la staffetta 4×100 misti.
In conferenza stampa ha dichiarato: “Sono stata in grado di continuare a competere in prima linea più lungo di quanto pensassi

foto tratta da http://www.washingtonpost.com e http://www.lastampa.it

David Berkoff Olimpiadi di Seul

About The Author

?>