Select Page

Nuoto Master: Campionati italiani master piovono record su Riccione

Seconda giornata di Campionati Italiani Master Skoda a Riccione, che aveva il difficile compito di eguagliare quella precedente, ricca di record italiani e condita anche da un europeo e un mondiale. Anche oggi gli atleti in gara si sono fatti valere, conquistando sei nuovi primati nazionali e tantissime prestazioni di alto livello. Era poi il turno della 4×50 mistaffetta stile libero, oltre ai 100 rana e 100 farfalla del mattino e dei 400 stile e 200 misti del pomeriggio. Ecco tutti i record di giornata!Record italiani

100 ra M60, Mariarosaria Vallone (CC Napoli) con 1’38”37 rispetto all’1’38”84 da lei stessa nuotato il 23 maggio 2015.

100 fa M60, Gaetano Carboni (CC Aniene) con 1’12”15 rispetto all’1’13”85 di Bruno Iossa del 2009.

100 fa M55, Franco Olivetti (Master Aics Brescia) con 1’06”18 rispetto all’1’07”05 di Massimo Giardino del 2014.

100 fa M50, Mauro Cappelletti (Como Nuoto) con 1’00”73 rispetto all’1’01”52 da lui stesso nuotato il 23 maggio 2015.

400 sl M25, Federico Filosi (Pol.Univ.Foro Italico) con 4’08”68 rispetto al 4’09”17 di Matteo Montanari del 17 maggio 2015

200 mx M35, Antonino Trippodo (Nuotatori Milanesi) con 2’11”54 rispetto al 2’12”25 di Raffaele Lococciolo del 2010.

Vediamo adesso come sono andate le cose gara per gara!

100 RA

In campo femminile il record M60 di Mariarosa Vallone le frutta 923,45 punti. La prova più veloce è però dell’M25 Carla Venice (RN Legnano) che tocca in 1’16”89 per 952,27 punti davanti alla pari categoria Melissa Tei (Nuoto Lib. Rosignano) che chiude in 1’17”19 e 948,57 punti. Velocissime anche le M45 con Laura Molinari (Dlf Livorno) che vince in 1’19”07 e 988,11 punti davanti a Sabina Vitaloni (Derthona Nuoto) con 1’19”18 e 986,74 punti. In campo maschile il crono più basso è dell’M25 Jacopo Polverini (Firenze Nuota Extremo) che chiude con il tempo di 1’07”33 e 943,41 punti davanti al pari categoria Michele Zito (Unique Pool) con 1’07”60 e 939,64 punti. Terzo crono ma miglior punteggio per l’M45 Alberto Montini (Master Aics Brescia) che tocca in 1’07”94 e 1000,15 punti precedendo l’M30 Andrea Cavalletti (Team Marche Master) che vince tra la sua categoria in 1’08”33 e 944,24 punti. Meglio di lui in termine di punteggio l’M40 Simone Battiston (RN Legnano) che vince in 1’09”44 e 952,91 punti e l’M50 Fabio Servadio (Centro Nuoto Bastia) con 1’12”59 e 977,59 punti.

100 FA

Gara più ricca di primati ma tutti in campo maschile. Tra le donne la più veloce è l’M25 Sara Papini (Firenze Nuota Extremo) che tocca in 1’05”66 e 967,41 punti davanti alla pari categoria Elisa Mammi (RN Camogli) con 1’06”25 e 958,79 punti. Terzo crono per l’M30 Chiara Mazzoni (01 Zerouno) brava a toccare in 1’06”37 e 953,29 punti ma i punteggi più alti arrivano dall’M50 Daniela De Ponti (NC Milano) che chiude in 1’08”64 e 1025,06 punti e dall’M45 Franca Bosisio (Team Trezzo) con 1’08”19 e 990,32 punti. Passando agli uomini vediamo come il record M60 di Gaetano Carboni valga 921,25 punti, quello M55 di Franco Olivetti porti 950,14 punti e quello M50 di Mauro Cappelletti sia il più redditizio con 1002,63 punti. Il crono migliore è dell’M30 Marco Maccianti (Firenze Nuota Extremo) con 57”74 e 963, 46 punti davanti all’altro M30 Stefano Folle (RN Saronno) che chiude in 58”27 e 954,69. Terzo crono per l’M40 Franco Pozzi (Nuotatori Milanesi) con 58”60 e 983,11 punti davanti al coetaneo Andrea Talevi (Il Grillo Civitanova) con 58”91 e 977,93 punti.

Mistaffetta 4×50 SL

Nessun nuovo primato dalle staffette: la più veloce è quella 120 del Derhona Nuoto che con Riccardo Milani, Valentina Lugano, Diletta Lugano e Michele Galvagno nuota in 1’48”07 battendo i quattro pari categoria del Master Aics Brescia Andrea Maniero, Martina Guareschi, Veronica Bellini e Alberto Montini che toccano in 1’48”31. Guardando il tabellare la prova migliore è però del quartetto 160 del Master Aics Brescia che nuota in 1’49”91 con Maurizio Tersar, Florentina Ciocilteu, Greta Rovetta, Franco Olivetti. Ottima anche la 200 del Centro Nuoto Bastia che con Luca Listanti, Karin Margaret Soederman, Lucia Mezzopera e Gianluca Giglietti diventa campione italiana con 1’53”07.

400 SL

In campo femminile sfuma per soli 5 centesimi il nuovo primato italiano all’M25 Mariapia Longobardi (Cus Bari) che è comunque la più veloce con 4’34”92 e 960,82 punti. Dietro di lei la coetanea Arianna Gargioni (Gestisport Coop) in 4’38”06 e 950,01. Bene anche l’M35 Roberta Maggioni (Canottieri Lecco) che tocca in 4’42”74 e 962,28 punti e l’M45 Daniela Sabatini (Team Insubrika) che con 4’51”24 ottiene 971,98 punti. Il punteggio più alto è però dell’M60 Cristina Tarantino (CC Aniene) con 1003,27 punti ottenuti grazie al crono di 5’27”44. Tra gli uomini il primato M25 di Federico Filosi gli vale oltre al crono più veloce il punteggio di 986,25 punti. Alle sue spalle troviamo l’M35 Samuele Pampana (Nuotopiù Academy ) con 4’12”44 e 991,84 punti e l’M40 Andrea Marcato (Centro Nuoto Stra) con 4’16”67 e 991,70 punti.

200 MX

L’ultima gara di giornata vede protagonista tra le donne nuovamente l’M25 Alessia Virgilio (Gp Modugno) che trova il tempo migliore con 2’31”46 e 943,88 punti davanti all’M35 Lucia Bussotti (Nuoto Life Style) che tocca in 2’31”92 e 972,92 punti. Terzo crono per l’M70 Nicoleta Coica (Molinella Nuoto) che chiude in 2’35”70 per 924,98 punti mentre tanti punti li ottiene anche l’M45 Franca Bosisio (Team Trezzo) che si laurea campionessa italiana con il tempo di 2’37”57 e 973,73 punti. Nel settore maschile cade il quinto e ultimo record di giornata con Antonino Trippodo che fra gli M35 gli vale 1010,57 punti. Per lui anche crono più veloce davanti all’M30 Andrea Maniero (Master Aics Brescia) che chiude in 2’14”15 e 955,72 punti, all’M40 Franco Pozzi ( Nuotatori Milanesi) con 2’16”84 e 984,00 punti e all’M45 Alberto Montini (Master Aics Brescia) che nuota in 2’17”16 e 997,89 punti.

About The Author

Ultimi Tweet

?>