La stagione del nuoto azzurro entra nel vivo con il 44° Nico Sapio, manifestazione intitolata alla memoria del giornalista Rai che perì insieme agli azzurri nella tragedia di Brema nel 1966.

La piscina Sciorba di Genova – dal 10 al 12 novembre – sarà il campo gara della manifestazione valida come prova di qualificazione per gli Europei di Copenaghen che si disputeranno dal 13 al 17 dicembre.

Sono quasi 1500 gli atleti iscritti al trofeo organizzato dalla Genova Nuoto My Sport – primi due giorni dedicati ad Assoluti e Juniores, la domenica riservata a Esordienti e Ragazzi – fra questi un nutrito gruppo di azzurri che qui cercheranno di strappare il pass per gli Europei di corta e atleti stranieri di caratura internazionale.

Riflettori puntati su Federica Pellegrini, che torna a Genova dopo 8 anni, inaugurando la sua stagione “di svolta” cimentandosi in 100, 200 dorso e 100 stile libero, ma non avrà vita facile: a dorso troverà la ventenne americana Kathleen Baker campionessa olimpica e mondiale in carica nella staffetta 4×100 mista, argento nei 100 dorso a Rio e a Budapest, bronzo nei 200 sempre a Budapest. Anche a stile libero le avversarie non saranno da meno: Madison Kennedy campionessa del mondo in corta a Windsor 2016 con la staffetta 4×100 stile USA  e l’olandese Kim Busch bronzo a Budapest sempre con la staffetta veloce.

Fatti di nuoto weekly: danzando e polemizzando

Fatti di nuoto weekly torna alla sua versione old school, le notizie del nuoto una volta alla settimana, con calma, il mercoledì. E quale miglior argomento per riprendere se non il protagonista del primissimo numero di questa newsletter?Klete Keller Il pluri...

Coppa Comen 2021 | l’Italia vince classifica e medagliere a Belgrado

​La Coppa Comen è tornata! Dopo l’annullamento dell’edizione del 2020 e il rinvio nell’estate di quest’anno, a Belgrado il meglio del nuoto giovanile europeo si è riunito per iniziare alla grande la nuova stagione. Competizione riservata alla categoria Ragazzi, dove...

Storie di Nuoto: László Cseh, working class hero

Immaginate per un momento di avere un dono eccezionale, una dote naturale che vi rende incredibilmente bravi a nuotare. Immaginate che questa capacità sia scoperta da un allenatore estremamente lungimirante e capace, che affina la vostra tecnica in modo perfetto,...

Training Lab, La prestazione nel Nuoto in funzione del recupero attivo e passivo di varie durate

All’interno di una competizione natatoria così come di un allenamento intenso fatto di prove di sforzo massimali, l’andamento delle stesse può essere fortemente influenzato da diversi fattori. Primo fra tutti di sicuro è lo stato di forma o di affaticamento pregresso...

Storie di Nuoto: Ian Thorpe, il gigante australiano

È il nuotatore più famoso d’Australia, tutti conoscono le sue imprese. Ricordo di averlo visto nuotare ad Atene 2004 ed aver pensato cavoli il nuoto è uno sport fico, voglio farlo anche io. Kyle Chalmers, oro olimpico nei 100 stile libero a Rio 2016 Nel corso della...

World Cup 2021 #2 | A Budapest il saluto ufficiale a Laszlo Cseh

È Budapest a ospitare la seconda tappa della FINA Swimming World Cup 2021! Dopo Berlino si vola in Ungheria, dove la lotta per conquistare il primo posto nel ranking della Coppa del Mondo si accende sempre di più. Spettacolo, nuovi primati e un ultimo saluto al mitico...

Ritroveremo i protagonisti della rana Fabio Scozzoli e Nicolò Martinenghi, la sfida su 50 e 100 è sempre stimolante anche se il primo ha già confermato in vasca corta a Bolzano di avere ancora quell’esperienza che fa la differenza, mentre Luca Pizzini farà il suo test nella distanza più lunga che lo ha visto alla ribalta internazionale nelle ultime due stagioni (semifinalista a Rio e Budapest).

Nella stessa specialità al femminile ci saranno Martina Carraro e Arianna Castiglioni ad animare le corsie, così come la delfinista Ilaria Bianchi e la dorsista Carlotta Zofkova e ancora Aglaia Pezzato, Stefania Pirozzi, e la rivelazione del Mondiale di Budapest Simona Quadarella nella stagione di conferma sulle distanze lunghe.

Riguardo al reparto maschile troveremo Luca Dotto e Filippo Magnini, il delfinista Matteo Rivolta, il dorsista Simone Sabbioni al primo test importante dopo il cambio di coach – si è trasferito a Verona sotto la guida di Matteo Giunta – e il veterano mistista Federico Turrini.

PROGRAMMA GARE e ORARI

Appuntamento oggi e domani a partire dalle ore 9:00 con le batterie e le Finali che seguiranno dalle ore 16.30.

Ricordiamo come da Regolamento i Criteri di selezione per i Campionati Europei in vasca corta – Copenaghen, 13-17 dicembre

Saranno qualificati gli atleti che al 19 novembre risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:

a) gli atleti classificati entro il dodicesimo posto nelle semifinali individuali o nelle classifiche delle gare individuali che non abbiano previsto le semifinali dei Campionati del Mondo di Budapest 2017 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni di livello analogo o migliore.

b) gli atleti che abbiano ottenuto durante le Universiadi di Taipei, nella manifestazione Energy Standard, nei Campionati Mondiali juniores o nei Campionati Italiani di Categoria prestazioni uguali o migliori di quelle necessarie per l’ingresso in finali ai Mondiali di Budapest.

La squadra sarà integrata a livello individuale fino a un massimo di tre atleti per specialità, con gli atleti che, nelle gare con posti ancora liberi, otterranno in occasione dei Campionati Italiani invernali a Riccione (1-2 dicembre) prestazioni pari o inferiori ai corrispondenti tempi limite comunicati lo scorso 21 luglio.

Per l’eventuale e ulteriore completamento della squadra, saranno ritenute valide le prestazioni ottenute nel periodo 1 agosto – 19 novembre in occasione di Meeting Nazionali o Internazionali che prevedano il programma tecnico identico a quello dei campionati europei di vasca corta.

Gare a staffetta: la partecipazione delle staffette e un’eventuale integrazione a tale fine della squadra è anch’essa subordinata al parere del Direttore Tecnico e all’approvazione del Consiglio Federale.

Share and Enjoy !

Shares