Select Page

Master: Trofeo città di Firenze

Master: Trofeo città di Firenze

Firenze, 8 marzo, nella giornata dedicata alla festa della donna si apre una delle più interessanti gare del circuito master FIN: il XX Trofeo Città di Firenze organizzato dalla Firenze Nuota Master, che nel corso della due giorni, si dimostrerà come sempre un ottimo “padrone di casa” omaggiando tutte le signore, una volta uscite dalla vasca dopo la loro gara, con un mazzo di mimose.

Il trofeo Città di Firenze è interessante non solo perché al termine delle gare in programma offre un’avvincente ed entusiasmante staffetta australiana composta dai migliori crono dei 100 stile libero, uno spettacolo che già di suo basterebbe a richiamare pubblico ed interesse, ma anche per il suo regolamento.

Infatti, per aggiudicarsi la vittoria non basta una massiccia presenza ma occorre schierare atleti dotati di tecnica, forza, resistenza e tanta volontà! Il regolamento tiene conto solo ed esclusivamente dei miglior 40 punteggi tabellari (24 maschili e 16 femminili) per società; in pratica è la media punteggio dei migliori atleti di ogni squadra il valore che detta le somme e permette di stilare la classifica!

Ma adesso entriamo nel dettaglio della manifestazione: 61 società con i loro rispettivi 581 atleti hanno dato vita alla manifestazione Fiorentina; inizia la prima giornata di gare in programma con i 100 farfalla: il best crono femminile viene assegnato a Sara Papini (M25 – Firenze Nuota Master) che tocca la piastra a 1’04”90, subito a ruota Silvia Valdiserri (M30 – Nuotopiù Academy) con 1’08”97 e in terza posizione Elisa Balatresi (M25 – Nuotopiù Academy) con 1’10”77; nelle batterie maschili in prima posizione troviamo Marco Maccianti (M30 Firenze Nuota Master) che ha concluso le 4 vasche in solo 55”87, sempre sotto il minuto si è distinto Diego Piattelli (M25 – DLF Nuoto Livorno) con 59”09 e scendendo sull’ultimo scalino del podio troviamo Enrico Stefanori (M30 – KLAB Nuoto Master) in 1’00”12.

Nei 50 dorso in rosa ritroviamo nuovamente la Nuotopiù Academy protagonista con Silvia Rachela (M35 – Nuotopiù Academy) che conclude in 32”56, in seconda posizione fra i migliori crono si piazza Priscilla Pieralli (M40 – Firenze Nuota Master) con 33”12, in terza posizione Roberta Mori (M35 – Amici del Nuoto Firenze) che chiude in 35”26. Passando nella categoria maschile, a salire sul primo gradino è Niccolò Ceseri (M25 – Amici del Nuoto Firenze) che con il suo 26”60 manca, per un battito di ciglia, il Record Italiano (Michele Ratti – 26”04), subito a ruota va a piazzarsi in seconda posizione Claudio Fantoni (M25 – Firenze Nuota Master) con 29”63, chiude la composizione del podio un sempre verde Giovanni Franceschi (M50 – Nuotopiù Academy); segnaliamo anche la prestazione di Jacopo Mazzi (U25 – CSI Nuoto Prato) che piazza un 29”28 crono fuori gara ma degno di nota.

Lucia Bussotti (M35 – Nuoto Life Style) segna il miglior tempo nelle batterie femminili dei 100 misti in solo 1’11”19, seconda piazza per Ilaria Tocchini (M45 – Nuotopiù Academy) con 1’13”26 e in terza posizione tra i migliori tempi c’è Ilaria Bichi (M25 – Aquatica Torino) con 1’14”45; anche in questa occasione segnaliamo un’altra atleta propaganda Giulia Cialdini (U25 – DLF Nuoto Livorno) che conclude i 4 stili in 1’14”27. Tra i “signori” Raffaele Lococciolo (M40 – Nuotopiù Academy) si siede sul gradino più alto del podio concludendo la sua gara poco sopra il minuto 1’01”15, seconda posizione per Diego Piattelli (M25 – DLF Nuoto Livorno) con 1’02”24 giusto una falange prima di Lorenzo Giovannini (M25 – Nuotopiù Academy) che tocca a 1’02”26.

Arriviamo all’ultima gara della prima giornata: i 200 stile, dove troviamo Lara Bianconi (M40 – Nuotopiù Academy) che conclude in bellezza la sua festa della donna aggiudicandosi il miglior crono femminile in 2’12”71, seconda posizione per Arianna Alfano (M25 – Sporting Club Tuscolano) che dopo aver nuotato i suoi 200mt in 2’14”49 uscirà dall’acqua assieme alla compagna di squadra Silvia D’Agostino (M40 – Sporting Club Tuscolano) 2’18”79 per festeggiare insieme la loro ottima prestazione. Nella versione maschile Klaus Huez (M40 – Nuotopiù Academy) ferma le lancette prima dello scoccare dei 2’ premendo la piastra in 1’58”89, Daniele Dezi (M30 – Sporting Club Tuscolano) arriva poco dopo lo scoccare dei 2 minuti in 2’00”61, in terza posizione si colloca il Fiorentino Claudio Fantoni (M25 – Firenze Nuota Master) che fa battere forte il cuore dei padroni di casa con il suo 2’01”34.

Una bellissima mattinata di sole Fiorentina apre la seconda giornata di gare nella Piscina Comunale ex S. Marcellino, dove dopo una notte di riposo, si ritrovano già di buona lena tutti gli atleti alle 8:00 del mattino impegnati nella fase di riscaldamento e pronti a dare il meglio di se per poter raggiungere i loro obbiettivi personali; perché nella logica del nuoto master rimane sempre una sana competizione con se stessi. Quindi ripartiamo subito riportandovi le prestazioni del 50 farfalla, gara ad alta velocità nella vasca da 25 metri, che da poco tempo ha cambiato nome dedicandola allo scomparso Presidente del Comitato Regionale Toscano FIN, nonchè, uomo che ha dedicato un’intera esistenza al nuoto: Renato Dani.

Apre le danze Giulia Fucini (M25 – Chimera Nuoto) mettendo in evidenza sin dal mattino la sua grinta con un 30″07 e soffia di un pelo la prima posizione a Sara Papini (M25 – Firenze Nuota Master) che conclude con 30″12, in terza posizione dei migliori crono femminili troviamo Ilaria Tocchini (M45 – Nuotopiù Academy) con 31″19, menzioniamo anche Alessia Colombini (U25 – Nuoto UISP 2003) che segna 31″09. Al maschile non mancano di certo le emozioni: il tempo assoluto se lo aggiudica proprio un propaganda che, ahimè, non porterà nessun punteggio alla sua società ma per dover di cronaca riportiamo che Leonardo Corsetti (U25 – Firenze Nuota Master) vola come un razzo e con entrambe le mani sigla 26″86, il miglior crono a punteggio viene incassato da Manuele Borghi (M35 – Nuoto Club Sassuolo) che direttamente dalla cittadina emiliana stoppa i led rossi su 27″44, segue Karim Mannozzi (M25 – KLAB Nuoto Master) con 28″02 piazzandosi prima di Paolo De Laurentiis (M45 -Nuotopiù Academy) in terza posizione che chiude i 50 farfalla con 28″30.

Nei 100 stile libero si pensa già alla staffetta australiana, perchè proprio dai 6 migliori tempi verranno selezionate le nuotatrici e i nuotatori che renderanno magica la conclusione di questa bella manifestazione. Ritroviamo sempre la Giulia Fucini (M25 – Chimera Nuoto) davanti a tutte le compagne di categoria, si impone con 1’00″89, segue Arianna Alfano (M25 – Sporting Club Tuscolano) che 1’02″20 arriva davanti a Melissa Tei (M25 – Nuoto Libertas Rosignano) 1’02″66, nelle ragazze U25, Brigitta Badiani (U25 Pol. Amatori Prato) segna 1’01″81; tra gli uomini si ripropone Niccolò Ceseri (U25 – Amici del Nuoto Firenze) che vola durante le 4 vasche e chiude in 52″40, subito davanti a Marco Maccianti (U30 – Firenze Nuota Master) che non riesce ad allungarsi abbastanza per schiacciare per primo classificandosi secondo con 52″61, in terza posizione si piazza Mirko Squarcia (M25 – Virtus Poggibonsi) in 53″76.

Melissa Tei (M25 – Nuoto Libertas Rosignano) dalla terza posizione dei 100 stile si proietta direttamente nella prima posizione dei 50 rana in 36″41, Serena Brendaglia (M35 – Nuoto Life Style) arriva un istante dopo con 36″96, terzo crono se lo aggiudica Irene Piancastelli (M40 – Nuotopiù Academy) in 38″56. Agostino Carotenuto (M25 – Nuoto Libertas Rosignano) si piazza davanti a tutti siglando 31″20, in seconda posizione nuovamente l’ex olimpionico Giovanni Franceschi (M50 – Nuotopiù Academy) con 31″94, Simone Corbò (M25 – 01 Zerouno Firenze) si posiziona con un tondo e netto 32″00 in fondo al podio; ricordo che si parla sempre di centesimi…

Ultima gara della manifestazione per poter portare punti alla propria squadra sono i 400 misti, gara dura ed impegnativa che richiede testa, allenamento e tattica come dimostra Valeria Romanelli (M25 – U.S. Nuoto Montefeltro) che si aggiudica la miglior prestazione femminile nei 4 stili x 100 con 5’53″23, segue Viola Ceccuti (M25 – Nuoto Scandicci) che chiude la sua gara con un ottimo 6’02″04, in terza piazza troviamo Janet Stuart Harmer (M55 – Nuotopiù Academy) portando in squadra il miglior punteggio dei 400 misti (891,76 pt) grazie al suo 6’44″47. Sempre la Nuotopiù si aggiudica il primo tempo maschile grazie a Lorenzo Giovannini (M25 – Nuotopiù Academy) destreggiandosi nelle 4 discipline con disinvoltura chiudendo in 4’49″13, in seconda posizione e sempre sotto i 5′ Marco Pucci (M30 – Firenze Nuota Master) segna un 4’56″33 chiudendo la manifestazione con il suo compagno di squadra in terza posizione Federico Bongini (M25 – Firenze Nuota Master) con 5’03″19, sempre sulla scia delle menzioni propaganda, concludiamo segnalando la prestazione di Samuele Mezzolani (U25 – Nuoto Montefeltro) che chiude la sua gara in 5’01″93.

Siamo giunti al momento della Staffetta Australiana che, per questa edizione, vede vietati costumoni e jammer; nella gara femminile sono state selezionate, dai 100 stile libero, Sara Papini (Firenze Nuota Master), Melissa Tei (Nuoto Libertas Rosignano), Giulia Fucini (Chimera Nuoto), Arianna Alfano (Sporting Club Tuscolano), Laura Loppi (Amici del Nuoto Firenze) e Lucia Bussotti (Nuoto Life Style). La prima frazione sarà, come da regolamento, un 50 stile e vedrà proprio Lucia Bussotti abbandonare per prima la competizione a 6, ma già esserci è una bella soddisfazione. Lo stile della seconda frazione verrà deciso dalla prima classificata della precedente, Giulia Fucini, che opta per gareggiare a dorso: questa frazione vede come vincitrice Laura Loppi ed esclude Melissa Tei. Terza frazione, si nuota a rana, ed è sempre Laura Loppi a toccare per prima rimanendo ben salda al comando e facendo abbandonare la vasca a Sara Papini. Penultima frazione di gara, farfalla, dove a dover uscire dalla finale è Arianna Alfano. Sono rimaste in gioco solo Laura Loppi che si è aggiudicata anche questa fase di staffetta e Giulia Fucini che nuoteranno gli ultimi 50 mt nuovamente a stile libero: un turbinio di emozioni che vedrà la proprio Giulia Fucini aggiudicarsi la vittoria dell’australiana femminile e la nostra T-Shirt messa in palio per la vincitrice.

Mirko Squarcia (Virtus Poggibonsi), Enrico Stefanori (KLAB Nuoto Master), Simone Corbo (01 Zerouno Firenze), Niccolò Ceseri (Amici del Nuoto Firenze), Marco Maccianti (Firenze Nuota Master) e Raffaele Lococciolo (Nuotopiù Academy) sono i concorrenti che si sfideranno nelle 5 frazioni di staffetta maschile iniziando, come le loro compagne, proprio dallo stile libero che vedrà uscire Simone Corbo. La seconda frazione, nuotata a rana, vede Mirko Squarcia abbandonare il campo e lasciando proseguire gli avversari in una velocissima frazione a dorso dove Raffaele Lococciolo è l’ultimo a toccare la piastra e lascia quindi la sua corsia per vedere gli ultimi 3 protagonisti nuotare nuovamente a stile libero dove Ceseri e Maccianti sono i primi 2 a premere con vigore la gialla piastra lasciando in ultima posizione Enrico Stefanori. Ultima frazione a farfalla, velocissimi nonostante i 200 metri di staffetta già nuotati ad altissima frequenza; il padrone di casa Marco Maccianti si impone su Niccolò Ceseri, che comunque riceverà il caloroso abbraccio da parte dei suoi compagni di squadra ed in seguito anche lui verrà da noi premiato con la t-shirt messa in palio per vincitore.

Il XX Trofeo Città di Firenze viene vinto con distacco dalla Nuotopiù Academy con 35.342 pt. davanti alla Sporting Club Tuscolano che totalizza 32.513 pt. poco davanti agli Amici del Nuoto Firenze con i suoi 31.891 pt.

In 4° posizone CSI Nuoto Prato 30.725, 5° Nuotatori Genovesi 29.899, 6° DLF Nuoto Livorno 26.421.

 

About The Author

Ultimi Tweet

?>