Select Page

Nuoto, Assoluti Primaverili 2015, si alza il sipario a Riccione, Sabbioni da record, super Mizzau

di Elisa Bellardi

È un inizio col botto quello dei Campionati Italiani Assoluti Primaverili di Riccione.

Sono senza dubbio Alice Mizzau e Simone Sabbioni le stelle della giornata, che fanno sognare e conquistano l’agognato pass per i Mondiali di Kazan. Assieme a loro, voleranno in terra russa Marco Orsi, Gregorio Paltrinieri e Filippo Magnini (nella staffetta 4 x 100 stile libero).

La ventiduenne veneta Mizzau strappa, dopo una supremazia di dieci anni, il titolo nei 400 stile libero a Federica Pellegrini e sale sul gradino più alto del podio con 4’06”26, suo personale. Seconda un’ottima Diletta Carli, classe 1996 (4’06”78) e solo terza, con 4’08”27, la Fede nazionale.

Straordinario anche il giovanissimo Simone Sabbioni, classe 1996, che segna il nuovo record italiano nei 100 dorso (53”49), infrangendo il precedente primato nazionale di Mirco Di Tora (53”77). Decisamente dietro di lui Christopher Ciccarese, nato nel 1990, con 54”16, e Niccolò Bonacchi, del 1994, con 54”51.

I più quotati Fabio Scozzoli e Andrea Toniato lasciano il gradino più alto del podio nei 50 rana a Francesco Di Lecce, primo per un soffio con 27”75 davanti agli altri due (rispettivamente 27”80 e 27”98).

Gregorio Paltrinieri, 21 anni, vince senza fatica gli 800 stile libero con 7’50”43. Secondo il ventinovenne Samuel Pizzetti (7’57”83), terzo Federico Vanelli, classe 1991 (8’02”26).

La ventenne Margherita Panziera, nata nel 1995, è prima nei 100 dorso con 1’00”83, seguita da Stefania Cartapani, classe 1990 (1’01”22) e dalla detentrice del record italiano Arianna Barbieri, terza con 1’01”29.

Un interessante Marco Orsi, venticinquenne, si prende i 100 stile libero con 48”50, davanti all’inossidabile trentatreenne Filippo Magnini (48”79) e al coetaneo Luca Dotto (49”04).

Alessia Polieri, classe 1994, domina i 200 farfalla con 2’08”62. Dietro di lei la poliedrica Stefania Pirozzi, 22 anni (2’10”55) e la venticinquenne Emanuela Albenzi (2’11”57).

La giornata si chiude con la staffetta 4 x 100 stile libero donne, vinta di larga misura dal Centro Sportivo Esercito (Laura Letrari, Alice Nesti, Giorgia Biondani, Erika Ferraioli, 3’40”68), davanti al Circolo Canottieri Aniene (Elena Di Liddo, Margherita Panziera, Federica Pellegrini, Rachele Ceracchi, 3’42”71) e Gruppo Sportivo Forestale (Chiara Masini Luccetti, Elena Gemo, Carlotta Zofkova, Silvia Di Pietro, 3’45”54).

(foto: federnuoto.it – Deep Blue Media)

About The Author

Ultimi Tweet

?>