Select Page

Nuoto, da Paltrinieri e Detti a Bocchia e Scozzoli, i trofei di Riccione e Parma

di Alessandro Foglio

Duecento venti chilometri dividono Parma e Riccione, sedi ieri delle prime uscite stagionali in vasca corta di tanti atleti della Nazionale. Dall’Emilia alla Romagna, dal “3° Trofeo Unipodium” al “4° Trofeo Nuoto Riccione“, da Paltrinieri, Detti e Pirozzi a Scozzoli, Sabbioni e Polieri. Sono stati tanti i protagonisti di questa domenica, e nonostante la stagione sia solamente all’inizio sono arrivate anche diverse ottime prestazioni. Chi cercava l’assalto al tempo limite per gli Europei di Netanya non è rimasto deluso, come Bocchia o Fabio Scozzoli che a Riccione hanno infiammato lo Stadio del Nuoto. Partiamo allora dal trofeo organizzato dalla Nuoto Riccione!

Come annunciato erano tanti i big presenti in vasca, anche se brilla l’assenza di Marco Orsi, che come da lui stesso dichiarato su Facebook ha preferito una giornata di relax di pesca agli impegni in acqua. Ma a “sostituire” lo sprinter bolognese ci ha pensato nel migliore dei modi Federico Bocchia, che ha confermato le attese della vigilia vincendo i 50 stile in 21”51 conquistando il pass per Israele. Federico vincerà nel pomeriggio anche i 100 in 49”07. Chi sorride è anche Fabio Scozzoli, alla ricerca del rientro in Nazionale: il primatista italiano di 50 e 100 rana in vasca corta non smentisce le attese e conquista il pass per Netanya nuotando in 26”78, mentre nei 100 si ferma sul 58”87 ancora lontano qualche decimo. Sfugge il tempo limite a Simone Sabbioni, che comunque agli Europei ci sarà lo stesso dato che è entrato nei primi 16 ai Mondiali di Kazan sia nei 50 che nei 100 dorso. L’azzurro vince la gara sprint in 24”28 davanti a Stefano Mauro Pizzamiglio con 24”88 mentre nei 100 chiude in 51”61 davanti al sorprendente Junior Lorenzo Mora che tocca in 51”89. Rimanendo in campo maschile da sottolineare l’ottimo 1’46”02 nei 200 stile di Valerio Coggi e la doppietta 50-100 farfalla di Simone Geni (23”76 e 52”76).

Numerose e veloci anche le ragazze. Alessia Polieri stampa il tempo limite per Israele nei 200 farfalla con un ottimo 2’06”80 oltre al successo a sorpresa nei 100 dorso vinti in 59”98 davanti ad Arianna Barbieri con 1’00”17. Ragazze che più che cercare la grande prestazione hanno sfruttato questa prima apparizione stagionale come test di allenamento, gareggiando molto e in diverse discipline. Per la Barbieri primo posto nei 50 dorso con 27”81 proprio davanti alla Polieri e anche nei 200, vinti in 2’12”44. E’già certa di essere agli Europei Silvia Di Pietro, che comunque sfiora il tempo limite vincendo i 50 farfalla in 25”96 davanti ad Ilaria Bianchi (26”71). Il duello si rivede nei 100 con la Di Pietro nuovamente vincente in 57”88 ai danni della Bianchi (58”03). Grande protagonista poi è Martina Carraro, che si porta a casa 50 e 100 rana in 31”32 e 1’07”47 oltre che 50 stile con 25”92 e 200 misti con 2’17”47.

La manifestazione viene vinta dalla Uisp Bologna davanti all’Imolanuoto.

Spostiamoci adesso a Parma, per il “3° Trofeo Unipodium” organizzato dalla Coopernuoto in vasca da 25. Tantissimi i giovani presenti, che hanno avuto la fortuna di poter vedere da vicino le stelle del nuoto italiano del momento. Atteso soprattutto Gregorio Paltrinieri che non si è risparmiato di certo. Il campione del mondo dei 1500 ha vinto la “sua” gara in 14”59”97 davanti all’amico Gabriele Detti che ha toccato in 15’06”55. I due hanno battagliato anche nei 200 vinti però da Nicolangelo Di Fabio con 1’48”49 (Detti 1’48”94 e Paltrinieri 1’50”40) e nei 100, dove ad avere la meglio è stato ancora Di Fabio in 50”34 davanti a Riccardo Cervi con 50”43 ( terzo Detti in 51”62, quarto Paltrinieri in 53”26).

Presenti anche le ragazze tra cui Stefania Pirozzi e Diletta Carli che si sono giocate i 200 stile, con la prima che ha avuto la meglio nuotando in 1’58”92 rispetto alla finalista mondiale dei 400 stile che ha toccato in 2’00”16. Entrambe sono state protagoniste anche degli 800 stile, dove ha messo tutte in riga però la specialista Martina Rita Caramignoli, grazie al tempo di 8’27”68 davanti a Carli in 8’30”71 e Pirozzi con 8’32”91. Presente anche la giovane Ilaria Cusinato che si impone nei 100 dorso, 100 farfalla e 100 rana.

Vince il trofeo il Circolo Nuoto Lucca davanti alla Swim Pro SS9.

About The Author

?>