Ai recenti Campionati Europei di Roma 2022, la 25 km di Open Water maschile e femminile erano state interrotte a causa delle cattive condizioni atmosferiche e, in particolare, di un mare particolarmente mosso e ondoso, che rendeva pericolosa la prosecuzione della gara.

In seguito a tale decisione, non erano state assegnate le medaglie in quanto era stato impossibile congelare la classifica ed avvertire gli atleti per tempo del termine anticipato della gara, interrotta dagli ufficiali per preservare la sicurezza degli atleti.

A seguito di un’indagine approfondita, la LEN ha deciso di rivedere i risultati della competizione e ha avviato un processo per creare un nuovo LEN Technical Open Water Swimming Committee. È stata aperta un’indagine indipendente sugli eventi di nuoto in acque libere di Ostia, condotta dalla società Quest, con sede nel Regno Unito, in collaborazione con un esperto in materia.

Sono state eseguite interviste e analizzati i feedback dei questionari per stabilire i fatti, e il Comitato ha concluso che la decisione di sospendere la 25 km di Ostia da parte del Capo Arbitri e Ufficio Sicurezza dopo oltre 3 ore è stata presa in conformità con le regole FINA e aveva una chiara motivazione.

Alla luce di queste informazioni, il Bureau LEN ha deciso di onorare le prestazioni degli atleti e di assegnare medaglie e premi in denaro per le gare 25 km dei Campionati Europei in base alla classifica stilata dai Capi Arbitri, come riportato di seguito.

25 km – classifica maschile

1 Sanzullo Mario ITA
2 Verani Dario ITA
3 Furlan Matteo ITA
4 Reymond Axel FRA
5 Schouten Marcel NED
6 Kozubek Matej CZE
7 Bottelier Lars NED
8 Sarkany Zalan HUN
9 Waschburger Andreas GER
10 Langner Ben GER
11 Straka Martin CZE
12 Magne Matthieu FRA
13 Verplaetse Alexandre FRA
DNF Galicz Peter HUN

Arbitro capo: Volkan Unutmaz

Solidarity Games, a Kazan in vasca russi e bielorussi. Kolesnikov WR!

​Riecco i russi! Impossibilitati a gareggiare negli eventi interazionali, Kolesnikov e compagni scendono in acqua in casa, a Kazan, per i Solidarity Games ai quali prendono parte anche i nuotatori bielorussi. Un record mondiale, due europei, diversi nazionali e...

Fatti di nuoto Weekly: Guai, Speranze e Imprese

Sulla strada verso Melbourne, e verso la conclusione di un 2022 strano ma bellissimo, si parla di guai, speranze ed imprese. Come sempre puntuali, come sempre il mercoledì, come sempre "sulle colonne" di Fatti di nuoto Weekly.Golden Goggles I premi del nuoto USA sono,...

Intervista a Betta Carbone, autrice di Mal di Sport

Il punto di partenza è il lockdown, un periodo che rimarrà tristemente nella memoria di tutti noi, per motivi diversi ma che spesso ci accomunano. Il punto di arrivo è l’amore per lo sport, “l’unico vero antistress tra i marosi della vita“, uno scoglio sicuro dal...

Training Lab, la Velocità nello Stile Libero

La velocità nello stile libero: una relazione articolata tra parametri differenti La velocità di nuotata, in qualsiasi stile, è il risultato di un’interazione complessa di forze propulsive e forze resistive (intese come resistenza all’avanzamento). Le contrazioni dei...

Aisla Firenze: 8ª maratona di nuoto, 19/20 novembre alla piscina San Marcellino

​Si scende in vasca alle 13.00 di sabato 19 novembre. Grande sostegno di Istituzioni, Enti, imprese, Terzo Settore, Volontariato.Risponde presente il mondo del nuoto fiorentino. Gonella: “Profondamente riconoscenti all’U.S. Affrico”. Una nuotata insieme per sostenere...

Fatti di nuoto Weekly: Ori e Bandiere

Gli Assoluti sono sempre una sbornia di nuoto, sorrisi e belle sensazioni dalla quale è difficile riprendersi ma della quale non puoi mai fare a meno. Fatti di nuoto Weekly torna con una carica particolare, frizzante, per parlare delle news più interessanti della...

25 km – classifica femminile

1 Jouisse Caroline FRA
2 Pozzobon Barbara ITA
3 Santoni Veronica ITA
4 Grangeon De Villele Lara FRA
5 Pou Lisa FRA
6 Balogh Vivien HUN
7 Ciccarella Silvia ITA
8 Linka Elea GER
9 Vas Luca HUN

Arbitro capo: Malul Itzhak

Ci sono quindi ben cinque medaglie per gli azzurri, che tra i maschi fanno addirittura una tripletta, ed il titolo di campione europeo che va a Mario Sanzullo, in testa alla gara al momento dell’interruzione.

La LEN comunica anche che le medaglie saranno assegnate in un momento opportuno nei prossimi mesi e che il premio in denaro sarà pagato di conseguenza.

Dopo tali decisioni, la LEN ha comunicato che sono necessarie maggiori capacità di leadership e conoscenza delle regole del nuoto in acque libere e delle procedure appropriate e che per questo verrà presto istituito un nuovo comitato tecnico per il quale le Federazioni nazionali potranno presto presentare le candidature.

Foto: Fabio Cetti | LEN

Share and Enjoy !

Shares