Campionati Regionali Emilia Romagna, prima parte

Data: 25 febbraio 2018
Sede: Riccione – Piscina dello Stadio del Nuoto
Vasca: 25 metri – 10 corsie
Organizzazione: CR Emilia

Record Italiani

Un’ottima partenza quella dei Campionati Regionali Emilia Romagna che allo Stadio del Nuoto di Riccione hanno visto registrare, in questa prima sessione di gare, 4 nuovi record italiani.

Iniziamo dalla velocità e quindi dal record dei 50 stile di Linda Lonzardi, l’atleta della Fanatik Team Forlì con 26.51 (966.80) ha battutto il fresco 26.74 nuotato da Serena Errichi la scorsa settimana ai Regionali toscani.
Doppio primato per la M65 – tesserata Amici Nuoto Vigili del Fuoco Modena – Mira Guglielmi che spazia dagli 800 stile libero ai 100 misti fissando i nuovi limiti di categoria a 12.14.13 e 1.30.98 (947.64 e 1.30.98) andando a spodestare il 13.19.80 di Monica Breetsch del 2011 e il più recente 1.31.06 di Rossella Foresio del 2016.

Torna al record il coach della Polisportiva Garden Rimini Fabio Bernardi il suo 1.09.30 negli M60 porta 933.62 punti e cancella il precedente 1.10.57 di Giovanni Sanchesi della scorsa stagione.

Vediamo quindi le tre migliori prestazioni di questa domenica, al femminile:

  1. Silvia Parocchi – Molinella Nuoto – 100 farfalla M50 1.10.09 (977.89)
  2. Linda Lonzardi – Fanatik Team Forlì – 50 stile M25 26.51 (966.80)
  3. Nicoleta Coica – Nuovo Nuoto Bologna – 100 misti M35 1.08.86 (955.85)

Uomini:

  1. Andrea Maniero – Brescia Acquarè Mafeco – 100 misti M30 58.30 (953.34)
  2. Guido Cocci – Nuovo Nuoto Bologna – 200 dorso M45 2.17.73 (951.50)
  3. Nicola Xella – Imolanuoto – 50 rana M30 29.38 (945.88)

La manifestazione è stata seguita live da Corsia4, visita la nostra pagina Facebook per le video-interviste ai protagonisti del nuoto master ai recenti Mondiali di Budapest: Silvia Parocchi, Mira Guglielmi, Nicoleta Coica e Guido Cocci, per vedere le ultime batterie di ogni gara e per le foto della manifestazione.

Budapest 2022 | Intervista a Gregorio Paltrinieri Campione del Mondo nei 1500 stile

Direttamente dalla Duna Arena, queste le parole di Gregorio Paltrinieri a margine del suo ritorno alla vittoria Mondiale nei 1500 stile libero con il nuovo record europeo di 14'32"80.Sono molto contento di essere il più vecchio vincitore dei 1500 e di averli vinti tre...

Budapest 2022 | Finali D8: Oro Paltrinieri e la 4×100 mista, Argento Pilato

Il Mondiale di Budapest è giunto al suo atto finale, l'ultimo pomeriggio di gare e di speranze per un'Italia che ha svolto un ruolo da protagonista. Vediamo com'è andata!50 DO UOMINI Lo sprint del dorso vede Justin Ress precedere il primatista del mondo Hunter...

Budapest 2022 | Batterie D8: in finale le staffette 4×100 miste

I Campionati Mondiali di Budapest sono giunti all'ultima mattina di batterie che, come di consueto, è molto leggera: 400 misti femminili e staffette 4x100 miste, che saranno anche il gran finale di questo pomeriggio.400 MISTI DONNE Una Katinka Hosszú versione...

Budapest 2022 | Finali D7: Quadarella bronzo, Ceccon record

Ed eccoci giunti alla penultima giornata di questa diciannovesima edizione dei Campionati Mondiali di Nuoto in vasca lunga, edizione che passerà alla storia per essere capitata in un periodo inaspettato. Giornata praticamente piena per i colori azzurri, sia per la...

Budapest 2022 | Batterie D7: Pilato subito veloce, Paltrinieri in finale

Settima giorrnata di gare caratterizzata da prove sprint con Silvia Di Pietro (50 stile libero), Benedetta Pilato e Arianna Castiglioni (50 rana), Thomas Ceccon e Michele Lamberti (50 dorso), la staffetta mista stile libero. Se chiude con le qualificazioni dei 1500...

Budapest 2022 | Finali D5: Popovici Re dei 100, Marchand bis nei misti

Giornata di finali che si presenta probabilmente la meno densa per i colori azzurri, ma con una presenza importante nella gara regina al maschile dove anche questa volta Alessandro Miressi ha delle carte importanti da giocare. Senza dimenticare Francesca Fangio in...

800 stile libero
Un’ottima partenza con il già citato record italiano di Mira Guglielmi migliore prestazione della specialità, al maschile miglior crono e punteggio per Alessio Spelonchi oro M30 in 9.00.66 (933.49) davanti a Filippo Cocco argento in 9.14.71 (909.84), bene anche Fabio Strocchi alla vittoria M55 in 10.20.65 (902.51).
La più veloce è stata Clelia Bartolomei prima M25 in 10.03.88 (904.37), piazza d’onore per la compagna di squadra della Polisportiva Garden Danila Fabbri con 10.12.27 (891.98).

50 dorso
Bella sfida M25 che porta in dote le migliori prestazioni: Valentina Grassi vince in 31 netti davanti a Costanza Saletti con 31.23 (938.06 e 931.16), al maschile sono invece gli M45 i protagonisti con l’oro di Daniele Lupi in 29.81 (913.45) davanti a Piergriorgio Rossi con 30.04 (906.46). Over-900 anche le vittorie di Valeria Bonetti nelle M30 in 32.28 (904.89) e Leonardo Draghetti M50 in 31.31 (904.18) alle cui spalle chiude Daniele Candini in 31.47 (899.59).

100 misti
Una delle gare più qualitative della manifestazione che oltre al record di Mira Guglielmi vede al vertice di classifica Silvia Parocchi che vince le M50 in 1.12.82 (959.21), secondo tabellare femminile per Nicola Coica oro M35 in 1.08.86 (955.85) e terzo con miglior crono per Margherita Pozzi prima M25 in 1.08.41 (937).
Fra gli uomini unico sotto il minuto il “furoi regione” Andrea Maniero primo negli M30 in 58.30 (953.34), seguono le vittorie M50 di Gabriele Maini in 1.06.58 (923.55) e M40 di Filippo Grappi in 1.03.21 (922.96).

50 rana
Ultima gara individuale della mattina, lo sprint a rana: miglior crono e punteggio per Nicola Xella che con 29.38 raccoglie 945.88 punti, poco distante l’oro M45 di Gianluca Guidotti che con 31.29 totalizza 942.79 punti, terzo punteggio per Massimo Busignani primo M50 in 33.75 (907.85).
Al femminile migliore prestazione per Doriana Casilio nelle M%0 con 38.12 (934.68), mentre il crono più veloce è nuotato da Nicoleta Coica con 35.28 (931.12) tallonata dalla M30 Margherita Bonetti in 35.46 (904.68).

MiStaffetta 4×50 mista
Prima staffetta di campionato che registra il miglior tabellare grazie al quartetto della Imolanuoto M160 composto da Terziari, Guidotti, Villa e Sentimenti che con 2.03.73 totalizza 926.61 punti. Bella contesa invece nelle M120 con la vittoria di De Akker Team in 1.59.85 per poco sulla Coopernuoto con 2.00.29 (914.23 e 910.88).

MiStaffetta 4×50 stile libero
La mistaffetta veloce trova la sua migliore prestazione nella categoria M120 con il De Akker Team composto da Proli, Pozzi, Pincini e Lo Preiato che con 1.48.26 raccoglie 937.65 punti. Nelle M100 vince la Coopernuoto in 1.48.97 davanti a Villa Bonelli Nuoto in 1.49.57 (933.47 e 928.36). Vittoriose nella M160 Imolanuoto in 1.52.07 (920.67) e nella M200 Aquatic Team Ravenna con 1.58.51 (924.39).

 

400 misti
Si riparte al pomeriggio con la migliore prestazione di Guido Cocci oro M45 in 5.00.36 (945.47) mentre il più veloce alle piastre è l’M25 Ferdinando Tortorelli con 4.45.99 e il secondo punteggio di 935.28 punti, terzo tabellare per Mario Pasquali primo negli M30 in 5.01.13 (887.29).
Segnaliamo il miglior risultato femminile di Carlotta Fusi prima M25 in 5.56.25 e 832.53 punti e la vittoria M55 di Elisabetta Giacometti con 7.00.02 (828.72).

200 dorso
Ancora Guido Cocci in vetta alla classifica delle prestazioni grazie al suo 2.17.73 che negli M45 porta 951.50 punti, alle piastre primo al tocco Fabrizio Bassi oro M25 in 2.13.35 (908.02) battuto ai punti da Marco Cesarini che con la vittoria M35 in 2.16.67 raccoglie 912.20 punti.
Miglior crono e punteggio per Costanza Saletti che nelle M25 con 2.29.90 totalizza 910.34 punti, alle sue spalle Deborah Targhini con 2.31.65 (899.84), terzo tabellare per Valeria Bonetti vittoriosa nelle M30 in 2.33.82 (896.63).

50 stile libero
Regina dello sprint Linda Lonzardi che con il suo record italiano M25 realizza la migliore prestazione di specialità, sempre in rosa segnaliamo le vittorie di Rebecca Proli nelle M40 con 29.50 (903.39) e Daniela Sentimenti nelle M50 con 30.81 (898.41).
Il più veloce è Andrea Petrini con 23.60 che vale la vittoria M25 e il miglior tabellare di 942.37 punti, seguono le vittorie di Gianluca Guidotti negli M45 in 25.59 (927.32) e Davide Diambri M40 con 25.45 (914.34).

200 rana
Autori delle migliori prestazioni due M30: Margherita Bonetti con 2.44.13 (943.22) e Davide Dominichini con 2.27.94 (911.86). Nelle M25 buona prova di Margherita Pozzi all’oro in 2.48.47 (907.94), mentre Marco Di Martino si aggiudica gli M45 in 2.41.75 (891.19) davanti a Mauro Verlicchi con 2.44.38 (876.93), bene Karin Eisch prima M55 in 3.26.85 (877.98)

100 farfalla
Oltre alla migliore prestazione assoluta di Silvia Parocchi con 1.10.09 (977.89) e al record italiano M60 di Fabio Bernardi in 1.09.30 segnaliamo il crono più veloce di Nicolò Baldi che negli M25 con 56.43 guadagna 941.17 punti, prove positive negli M30 per Jacopo Ridolfi e Paolo Sinibaldi rispettivamente in 59.81 e 1.00.16 (898.85 e 893.62).

200 stile libero
Nell’ultima gara individuale della giornata ancora gli M30 protagonisti con miglior crono e punteggio: Silvia Semproli vince in 2.12.90 (942.14) e Andrea Maniero in 1.56.46 (939.55).
Buona qualità anche negli M25 con la vittoria di Martina Guareschi in 2.13.26 (929.24) e Marco Ricci in 1.58.42 che precede di poco Andrea Petrini in 1.58.79 (927.80 e 924.91). Segnaliamo inoltre le vittorie di Marco Nanni M50 con 2.09.78 (925.41), Andrea Borsari M45 con 2.06.81 (917.59) e Karin Eisch M55 in 2.36.83 (889.12).

4×50 stile libero
A chiudere la manifestazione la steffetta veloce di genere, miglior quartetto femminile per la Coopernuoto M100 con Tagliati, Bonetti, Gandolfi e Guareschi che chiude in 1.57.53 e 945.46 punti, nella setssa categoria al maschile il CN UISP Bologna la spunta per poco sui Nuotatori RavennatiTortorelli, Candini, Bassi e Ginestrini con 1.40.21 conquistano l’oro davanti a Rossetti, Tambini, Bombardini, Nanni che chiude in 1.40.58 (930.25 e 926.82).

Appuntamento alla prossima domenica sempre allo Stadio del Nuoto di Riccione per la seconda sessione di gare e la premiazione delle Società campioni.

 

(Foto: Fabio Cetti | Corsia4)

 

Share and Enjoy !

Shares