Sono sei le medaglie azzurre a questo Mondiale, e dopo la bellissima giornata di ieri ci si ributta nelle corsie dell’Aspire Dome di Doha per agguantare nuove semifinali e finali.

Vediamo i risultati nel nostro recap.

100 stile libero donne

Batterie abbastanza tranquille nei 100 stile donne, con solo quattro atlete sotto i 54 secondi; la migliore è Shayna Jack, 53.50, seguita da Marrit Steenbergen e Siobhan Haughey. Passa il turno con la 12ª posizione Chiara Tarantino in 54.87, sedicesima piazza fissata a 55.21.

Semifinali: Jack (AUS), Steenbergen (NED), Haughey (HKG), Seemanova (CZE), Douglass (USA), Balduccini (BRA), Anotoniou (GRE), Hopkin (GBR), Fiedkiewicz (POL), Ikemoto (JPN), Coleman (SWE), Tarantino (ITA), Sanchez (PHI), Bonnet (FRA), Ai (CHN), Padar (HUN)

200 dorso uomini

Si va con calma anche nei 200 dorso, gara che vede solamente il giovane greco Apostolos Siskos scendere sotto l’1.57 per prendersi la testa della graduatoria. Si passava il turno con un modesto 1.59.27, ma purtroppo Lorenzo Mora è incappato in una gara completamente negativa, finendo 19° in 1.59.80.

Semifinali: Siskos (GRE), van Westering (NED), Coetze (RSA), Mityukov (SUI), Telegdy (HUN), Masiuk (POL), Greenbank (GBR), Woodward (AUS), Lee (KOR), Martens (GER), Atkins (USA), Williams (GBR), Kato (JPN), Gonzalez (ESP), Dommann (CAN), Short (IRL)

Fatti di nuoto Weekly: cavare il sangue dalle rape

Piccola e impopolare riflessione sul nuoto contemporaneo di Fatti di nuoto Weekly.  Nello scrivere settimanalmente di nuoto, per questa rubrica e non solo, passo due terzi dell’anno a cercare le notizie più nascoste, le curiosità, gli anniversari, le piccole...

Road to Parigi, il Recap dei Trials Australiani

Anteprima dei Giochi dalla terra dei canguri! A cosa abbiamo assistito in questi sei giorni australiani? Livello fuori dal comune quello visto a Brisbane, pari ormai a quello che possiamo trovare nei Trials USA, che fanno dell’Australia la seconda potenzia mondiale...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

200 rana donne

Torna in vasca Kate Douglass, che dopo i 200 stile si fa anche i 200 rana e totalizza il miglior tempo in 2.24.15. Passa con un bel sesto posto Francesca Fangio, 2.26.01, mentre il sedicesimo crono è un più modesto 2.28.90. Fuori Sara Franceschi, 19ª in 2.30.01.

Semifinali: Douglass (USA), McSharry (IRL), Teterevkova (CAN), Schouten (NED), Fangio (ITA), Silva (BRA), Zmushka (NIA), Horska (CZE), Sim (SGP), Mamie (SUI), Pineda (ESP), Blazevic (CRO), Moon (KOR), Kontogeorgou (GRE), Rodriguez (MEX)

200 rana uomini

Anche nei 200 rana maschi il passaggio del turno è davvero modesto, in quanto basta il 2.12.72 dello spagnolo Coll Marti. I migliori – Fink, Kamminga, Dong – si nascondono un pò ma passano il turno, mentre il più veloce è il finlandese Mattsson, unico sotto i 2.10 in 2.09.15. 

Semifinali: Mattsson (FIN), Epitropov (BUL), Hiroshima (JPN), Corbeau (NED), Persson (SWE), Fink (USA), Dong (CHN), Kamminga (NED), Foster (UA), Ovchinnikov (UKR), Chillingworth (HKG), Petrashov (KGZ), Dergousoff (CAN), Lee (KOR), de Lara Ojeda (MEX), Coll Marti (ESP)


4×200 stile libero donne

Prova dolceamara per le ragazze della 4×200 stile, che nuotano una batteria modesta e non si qualificano per la finale – decimo posto in 8.00.19 – ma conquistano il pass Olimpico (il dodicesimo crono di 8’00″13 nuotato a Fukuoka posiziona le azzurre al tredicesimo posto sui sedici a disposizione per Parigi). I parziali delle nostre: Morini 1.59.33, Ramatelli 2.00.30, Menicucci 2.00.65, D’Innocenzo 1.59.91.

Finale: CHN, NZL, CAN, BRA, HUN, GBR, AUS, NED

Foto: Fabio Cetti | Corsia4