Quinta giornata di gare ai Mondiali di Doha e altre occasioni di medaglia per l’Italia in questa sessione pomeridiana.

Vediamo com’è andata nel nostro recap.

200 farfalla donne

Gara d’attacco per Laura Stephens che però non riesce a scrollarsi di dosso le avversarie è una battaglia fino all’ultima bracciata con la britannica che la spunta in 2.07.35 per 9 centesimi sulla danese Helena Bach, a podio la giovane Lana Pudar in 2.07.92 alla consacrazione fra i grandi.

Podio: Stephens (GBR), Bach (DEN), Pudar (BIH)


100 stile libero donne – semi

Vola nella prima semi Marrit Steenbergen che prende la corsia 4 per domani con 52.53 la segue Anna Hopkin con 53.12. Nella seconda semi è Siobhan Haughey a mettere la mano danati a tutte con il secondo crono generale di 52.92.

Finale: Steenbergen (NED), Haughey (HKG), Hopkin (GBR), Jack (AUS), Douglass (USA), Seemanova (CZE), Fiedkiewicz (POL), Balduccini (BRA)

100 stile libero uomini

Prova a scappare il cinese Pan Zhale, ma l’acqua della vasca di Doha non è tranquilla come il primo giorno di gare, Miressi nella seconda parte di gara mette in atto la sua progressione e per un soffio non compie l’impresa: oro al cinese in 47.53, argento per l’azzurro in 47.72 a chiudre il podio l’ungherese Nandor Nemeth in 47.78.

Podio: Pan (CHN), Miressi (ITA), Nemeth (HUN)


50 dorso donne

La vasca secca del dorso femminile ricalca il podio della doppia distanza: è Claire Curzan a spuntarla in 27.43 per soli due centesimi su Iona Anderson e 18 su Ingrid Wilm.

Podio: Curzan (USA), Anderson (AUS), Wilm (CAN)

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

Fatti di nuoto Weekly: forzature

Negli stessi giorni in cui esce un bel mini documentario su di lui, Thomas Ceccon ha rilasciato un’intervista nella quale risponde ad alcune domande interessanti a margine del Mare Nostrum. Le notizie che saltano fuori da queste dichiarazioni, rilasciate in un inglese...

200 rana uomini – semi

Poche sorprese in questa gara, nella prima semi comanda Caspar Corbeau con 2.09.34 che nuota il terzo crono generale precedendo Nic Fink (2.09.87), nella seconda fanno meglio Jake Foster in 2.08.78 e Dong Zhihao in 2.09.16. Agguanta la finale Arno Kamminga con l’ultimo tempo utile di 2.10.30.

Finale: Foster (USA), Dong (CHN), Corbeau (NED), Mattson (FIN), Hiroshima (JPN), Fink (USA), Persson (SWE), Kamminga (NED)


200 misti uomini

Bellissima gara con Shaine Casas che tenta di scappare nella prima parte, ma non molla l’americano Carson Foster che si prende il comando nelle due frazioni centrali. Nello stile libero mette il turbo il nadase Finlay Knox che si prende l’oro in 1.56.64 sorpassando Foster che si deve accontentare dell’argento per 33 centesimi. Seconda parte di gare in recupero anche per il nostro Alberto Razzetti che agguanta il terzo gradino del podio in 1.57.42 soiprassando non solo Casas ma anche Daiya Seto.

Podio: Knox (CAN), Foster (USA), Razzetti (ITA)

200 rana donne – semi

Prima semi vinta da Sydeny Pickrem in 2.23.77 davanti ad Alina Zmushka (2.24.62), irriconoscibile Francesca Fangio rispetto a questa mattina che nuota un 2.26.39 che la colloca la decimo posto generale. Nella semi più veloce ipoteca la vittoria Tes Schouten in 2.21.50 seguita da Kate Douglass in 2.23.17.

Finale: Schouten (NED), Douglass (USA), Pickrem (CAN), Zmushka (NIA), Mamie (SUI), Teterekova (LTU), Mc Sharry (IRL), Horska (CZE)


200 dorso uomini – semi

In controtendenza è la prima semi la più veloce con l’americano Jack Aikins che nuota il primo crono di 1.56.32 precedendo Roman Mityukov con 1.56.72, nella seconda semi vince Hugo Gonzalez in 1.56.38 seuito dal coreano Lee con 1.56.40.

Finale: Aikins (USA), Gonzalez (ESP), Lee (KOR), Teledgy (HUN), Mityukov (SUI), Siskos (GRE), van Westering (NED), Coetze (RSA)


4×200 stile libero donne

Prima frazione che vede al comando la Nuova Zelanda con Erika Fairweather in 1.56.37, nella seconda parte risale la Gran Bretagna con Abbie Wood ma è la Cina che nella terza parte con Li Binjie (1.54.59) fa la differenza e porta a casa l’oro mondiale in 7.47.26, argento per la Gran Bretagna in 7.50.90 a chiudere il podio l’Australia con 7.51.41.

Podio: Cina, Gran Bretagna, Australia

Tabella Tempi Limite Parigi 2024

Foto: Fabio Cetti | Corsia4