Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie.

Cinque i record stabiliti durante la manifestazione, un mondiale nuotato da Marzena Kulis 200 rana M60 e quattro italiani: Piero Lodovico Cappelletti nei 1500 stile libero M90, Giuseppe Fantini nei 50 rana M85, Martina Guareschi nei 1500 stile libero M30 ed Elisa Celli nei 50 rana M30.

Iniziamo dal record mondiale M60 di Marzena Kulis (NC Firenze) che nuota i 200 rana in 2.56.00, migliore prestazione assoluta con 1054.26 punti, quota mille raggiunta anche nei 50 rana chiusi in 38.18 (1002.61 p).

La terza prestazione femminile sono i 50 rana M30 di Elisa Celli (San Marino Master) con 32.57 (980.65 p) che centra il nuovo record italiano di quasi un secondo, bene anche nei 100 rana con 1.13.32 (957.17 p). Due ottime prestazioni nel mezzofondo per Martina Guareschi (Coopernuoto) che si prende il record italiano nei 1500 stile libero M30 con 18.00.17 (966.20 p) e bissa la vittoria negli 800 stile in 9.24.83 (960.20 p).

Martina è stata premiata a inizio stagione insieme a Stefano Ancarani per le migliori prestazioni in Regione della stagione 2022-2023, oltre a loro sono statio consegnati due premi speciali per impegno e dedizione allo spirito master a Mira Guglielmi (Amici nuoto VVFF Modena) e Pierfranco Agrestini (Pol garden Rimini).

Segnaliamo inoltre le due prestazioni over-950 della M55 Silvia Parocchi (Molinella Nuoto) nei 100 misti con 1.14.54 (965.52 p) e 50 farfalla in 32.16 (958.33 p).

In campo maschile doppio record italiano grazie a due veterani della Polisportiva Garden Rimini: Piero Lodovico Cappelletti – classe 1934 – completa i 1500 stile libero M90 in 43.25.04 (936.28 p) e Giuseppe Fantini (1939) nei 50 rana M85 chiude in 52.59 (885.14 p) migliorando di due decimi il precedente primato.

Il migliore tabellare è ottenuto da Vanes Terziari (Imolanuoto) nei 400 misti M50 con 4.57.02 e 972.96 punti, secondo tabellare per Alessandro Bonanni (Virtus Santa Maria) oro nei 200 dorso M60 in 2.30.27 (968.54 p) terzo per Stefano Ancarani (Imolanuoto) ancora nei 400 misti M30 4.34.65 (967.92) a cui aggiunge la vittoria nei 200 rana in 2.18.01 (964.78 p).

Oltre la soglia dell’eccellenza anche Gabi Scantamburlo (Amici nuoto VVFF Modena) nei 200 stile libero M25 vinti in 1.54.16 (952.78 p), Lorenzo Ferrari (Amici nuoto VVFF Modena) nei 200 misti M25 con 2.06.97 (952.42 p), Francesco Bonzagni (De Akker Team) oro nei 50 e 100 rana M25 rispettivamente in 28.57 e 1.02.94 (953.44 e 950.74 p) e Davide Domenichini (Imolanuoto) nei 50 rana M35 con 29.54 (950.91 p).

Madeira 2024 | La Nazionale azzurra per gli Europei di nuoto paralimpico

Dopo le edizioni del 2016 e del 2021 l'isola di Madeira, torna protagonista ospitando la VII edizione dei Campionati Europei Open 2024. Solo una manciata di giorni dividono i 32 azzurri dall' Europeo che si terrà presso il Complexo de Piscinas Olimpicas do Funchal dal...

Fatti di nuoto Weekly: lo Spirito Olimpico

A 100 giorni esatti dai Giochi di Parigi, Fatti di nuoto weekly va alla ricerca dello spirito Olimpico, quell’impalpabile essenza che ci fa sentire sempre più vicini alle due settimane più belle per ogni sportivo che si rispetti. Pronti?Ancora abusi nel nuoto Prima...

Road to Parigi, il Recap dei Campionati Ungheresi: Milak c’è!

Budapest ospita i Campionati Ungheresi, nuotatori in vasca dal 9 al 12 aprile. In acqua ci sono tutti i big magiari, tra cui il latitante più famoso tricolore Kristóf Milák e la neo mamma Katinka Hosszú. Presente anche una piccola delegazione azzurra che si è distinta...

TYR Pro Series 2024, Huske vola a San Antonio. Bene Dressel e Marchand

Finita la stagione collegiale, negli Stati Uniti si inizia a nuotare in vasca lunga, e si inizia a fare sul serio anche in vista degli appuntamenti più importanti della stagione. Per questo la tappa di San Antonio delle TYR Pro Swim Series era molto attesa: vediamo...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 dorso

I 100 dorso fanno parte del programma Olimpico fin dagli albori dei giochi, cioè dal 1908 per i maschi e dal 1924 per le femmine, con l’unica eccezione di Tokyo 1964, quando gli uomini non li disputarono a favore dei 200. Si tratta di una distanza ampiamente dominata...

SwimStats, che segno hanno lasciato i Criteria 2024: scopriamolo con i numeri!

Come ogni primavera che si rispetti, il caldo si fa attendere ma quando esplode si fa sentire. Nello stesso modo, il nuoto italiano attende i Criteria per mettere in mostra tutta la sua salute, che in questo 2024 sembra particolarmente ricca e fiorita.Criteria da...

Classifica di Società

La classifica per Società – stilata sommando il punteggio dei primi 8 atleti classificati per ogni gara femminile e maschile – ha registrato la vittoria della Coopernuoto per distacco su So.Ge.Se e San Marino Master:

  1. Coopernuoto
  2. So.Ge.Se
  3. San Marino Master
  4. Seven Master nuoto
  5. Pol. Garden Rimini
  6. Imolanuoto

Foto: CR Emilia Romagna

Foto copertina: Fabio Cetti | Corsia4