Con la cerimonia di apertura di ieri sera, è ufficialmente aperto il Campionato Europeo di Lifesaving 2017.

Brugge con il bellissimo centro, i suoi canali e la strepitosa piazza che mi hanno già ospitato per uno start di una manifestazione decisamente alternativa al nuoto come una Ronde van Vlaanderen, è la sede della fase piscina.

Diario del navigante: giorno 1

Se della SERC programmata nella mattinata se ne parla, ma per i più resta un apostofo scuro tra le parole cos’è, la giornata decolla nel pomeriggio con il superlifesaver.

Quindi sul tavolo subito le briscole! … peccato se ne possano giocare solo 2.

Silvia Meschiari e Samantha Ferrari come Federico Gilardi e Daniele Sanna siglano la doppietta tra gli assoluti.

Silvia infiamma lo speaker della manifestazione ma con 2:22.06 il record resta a 16/100, ma tant’è che il punteggio della prova vale in ogni caso 1000.

La Ferrari fa … la Ferrari a Monza. La Mercedes della vasca viene da Modena. L’unico timido tentativo intravisto è stato tedesco, ma si è persa nell’aggancio.

La sfida tra Federico e Daniele se la considerassimo a numeri, come poi vale, trova che la differenza finale tra i due si registra in 5/100. Guardando i tempi di reazione allo start Sanna ha concesso 9/100. Valutando solo questo avremmo scoperto tutto, ma in pratica non è stato così.

Gilardi ha allungato nel nuoto, Sanna è rientrato e passato nel trasporto. Buona vestizione per entrambi dove invece si è incartato di brutto il tedesco e leggera maggiore efficienza del piemontese con le pinne nella terza vasca anche se all’aggancio era ancora dietro. In definitiva all’ultima bracciata ha avuto la meglio Gilardi con una frequenza maggiore e soprattutto (a mio parere) perchè entrambi con respirazione a sinistra. Sanna non ha avuto nessun riferimento per un definitivo 2’05”66 contro 2’05”71.

Fatti di nuoto Weekly: C’è chi cambia squadra, chi il lavoro e chi purtroppo lo perde

Bentornati su Fattidinuoto Weekly, che dopo qualche numero speciale di approfondimento (su temi che riaffronteremo nelle prossime edizioni) torna nella versione originale, quella delle news sul mondo del nuoto e dintorni. Pronti?Nuotomercato USA In un periodo avaro di...

Corsia Master, tutto pronto per il 25° Forum Master Sprint

Il 2022 del movimento Master laziale riparte dal 25° Trofeo Forum sprint in programma il 16 gennaio presso la piscina coperta del Circolo Forum Roma Sport Center. Nonostante i tanti eventi annullati a causa del perdurare della pandemia, il trofeo organizzato dalla...

Corsia4 Awards: i nostri premi al 2021 del nuoto

​Il 2022 è appena iniziato ed ha mandato definitivamente in archivio un anno solare che, sportivamente parlando, è stato ricco di emozioni e di grandi avvenimenti, alcuni dei quali francamente indimenticabili. Nelle ultime settimane dell’anno, la tradizione vuole che...

Road to… gli appuntamenti da non perdere in questo 2022

​Buoni propositi per il nuovo anno? Non perdersene una! Di cosa? Delle tante e più gare che il programma del nuoto mondiale è pronto a sfornare (speriamo) in questo 2022 che ci proporrà tra le altre cose, l’accoppiata Mondiale ed Europeo (a Roma!) Nemmeno il tempo...

Fatti di nuoto Weekly: Lia Thomas e gli atleti transgender

Ve lo avevo anticipato e mantengo la promessa: oggi vorrei provare a parlare di Lia Thomas e del caso atleti transgender. Disclaimer: non troverete qui nessuna opinione personale. Sono un maschio, bianco ed etero, nella vita non ho conosciuto discriminazioni e mi...

Caeleb Dressel, il fenomeno che non ti aspetti

Domenica 1 agosto, Caeleb Dressel ha attraversato per l’ultima volta la zona mista del Tokyo Aquatics Centre insieme ai compagni di squadra con i quali ha vinto la gara conclusiva delle Olimpiadi in piscina, la staffetta 4x100 mista. Intorno a lui, che ha nuotato la...

L’ europeo che oltre al campionato assoluti sviluppa contemporaneamente anche quello Youth, ha assistito anche tra gli junior alla doppietta maschile di Cristian Barbati 2’12″71 e Edoardo Giuseppe Pirola 2’14″74, mentre al femminile Alessia Locchi con 2’34″78 si è aggiudicata l’unico bronzo di giornata con Francesca Pasquino, classe 2002, in 5^ posizione.

In mattinata la Simulated Emergency Response Competition, ovviamente formazione Mixed, aveva riempito la bocca di parole per poterla dire tutta ma non la pagina risultati.

Dipenderà dalle valutazioni che sono più impegnative di un cronometro. Considerato l’efficenza che sta esibendo il servizio risultati non ci sono alternative. Il confronto con i cugini olandesi dello scorso mondiale non esiste: i fiamminghi sono “oltre”

RISULTATI TOP non solo di nome http://toptime.be/en/resultsofficial.php

con il livetiming che entusiamerebbe di certo Bierre se non fosse spaparanzato su di una spiaggia.

Dimenticavo… lo streaming. La luminosità dell’ambiente trasforma i colori in quel che sono e lo vedete dalle foto La qualità della trasmissione non è proprio ottima visto che a volte sembrano atleti di 130 kg, ma ci mettono volontà.

Nonostante la SERC si è potuto vedere tutto in diretta, SERC compresa. Potrebbe servire per togliere l’apostrofo.

(foto copertina: Screenshot diretta live)

Share and Enjoy !

Shares