A vincere la distanza Classic Anna Masetti e Pierandrea Titta, che batte nella Short Swim anche il campione Matteo Furlan

Novecento boe hanno colorato nel weekend le limpide acque della sponda bresciana del Lago di Garda, dominate dall’imponente fascino del Castello Scaligero: sabato 26 e domenica 27 giugno è andata in scena la sesta edizione di SWIMTHEISLAND Sirmione, storico appuntamento ideato da TriO Events con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Brescia e del Comune di Sirmione.

Impegnati dai giovanissimi alle famiglie, dai neofiti ai competitivi provenienti da tutta Italia, con la rappresentanza anche di sette nazioni estere (Argentina, Francia, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Polonia, Svizzera).

Sul podio della Classic Swim (3.200m), la distanza regina della seconda tappa del circuito di nuoto in acque libere, sono saliti Pierandrea Titta (Nuotatori Milanesi) in 39’16’’ e Anna Masetti (GAM Team) in 42’35’’. Al maschile seguono Nicola Roberto in 40’01’’ e Mattia Castello in 40’13’’, mentre al femminile Claudia Boccolari (ASV Schwimmclub Brixen) in 44’30’’ e Anna Buso (Antares Nuoto) in 44’36’’. A rendere ancora più intense le emozioni, un tracciato mozzafiato con il periplo della meravigliosa penisola di Sirmione dal lungolago Diaz fino all’incantevole Spiaggia del Prete con i suoi ciottoli bianchi, incorniciata dalle mura del Castello.

In gara nella Short Swim (1.800m), con lo spettacolare passaggio sotto al ponte levatoio, anche il campione della Nazionale Italiana e del Gruppo Sportivo della Marina Militare Matteo Furlan. Il nuotatore friulano, presenza affezionata a SWIMTHEISLAND, tornerà per il main event Golfo dell’Isola il 2 e 3 ottobre in Liguria, protagonista anche di una Academy dedicata agli appassionati della disciplina. Con il tempo di 21’02’’ il fondista ha dovuto cedere la vittoria a Pierandrea Titta (Nuotatori Milanesi) che bissa così il suo successo in 20’27’’, seguito da Mattia Castello in 20’41’’. Tra le donne, prima classificata Sara Petrolli (Rari Nantes Ala) in 23’05’’ su Giulia Grasso (Antares Nuoto) in 23’39’’ e Valentina Dorfmann (ASV Schwimmclub Brixen) in 23’58’’.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 farfalla

I 100 farfalla sono tra le pochissime specialità Olimpiche introdotte nel programma prima al femminile - Melbourne 1956 - che al maschile a Città del Messico 1968. Come risultato abbiamo 31 campioni olimpici, 14 uomini e 17 donne, distribuiti su 10 Nazioni, con gli...

Madeira 2024 | La Nazionale azzurra per gli Europei di nuoto paralimpico

Dopo le edizioni del 2016 e del 2021 l'isola di Madeira, torna protagonista ospitando la VII edizione dei Campionati Europei Open 2024. Solo una manciata di giorni dividono i 32 azzurri dall' Europeo che si terrà presso il Complexo de Piscinas Olimpicas do Funchal dal...

Fatti di nuoto Weekly: lo Spirito Olimpico

A 100 giorni esatti dai Giochi di Parigi, Fatti di nuoto weekly va alla ricerca dello spirito Olimpico, quell’impalpabile essenza che ci fa sentire sempre più vicini alle due settimane più belle per ogni sportivo che si rispetti. Pronti?Ancora abusi nel nuoto Prima...

Road to Parigi, il Recap dei Campionati Ungheresi: Milak c’è!

Budapest ospita i Campionati Ungheresi, nuotatori in vasca dal 9 al 12 aprile. In acqua ci sono tutti i big magiari, tra cui il latitante più famoso tricolore Kristóf Milák e la neo mamma Katinka Hosszú. Presente anche una piccola delegazione azzurra che si è distinta...

TYR Pro Series 2024, Huske vola a San Antonio. Bene Dressel e Marchand

Finita la stagione collegiale, negli Stati Uniti si inizia a nuotare in vasca lunga, e si inizia a fare sul serio anche in vista degli appuntamenti più importanti della stagione. Per questo la tappa di San Antonio delle TYR Pro Swim Series era molto attesa: vediamo...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 100 dorso

I 100 dorso fanno parte del programma Olimpico fin dagli albori dei giochi, cioè dal 1908 per i maschi e dal 1924 per le femmine, con l’unica eccezione di Tokyo 1964, quando gli uomini non li disputarono a favore dei 200. Si tratta di una distanza ampiamente dominata...

Il successo di Swimtheisland è legato al suo spirito, quello di una competizione nel puro divertimento, senza dover necessariamente inseguire il risultato. Come la Short Swim ha dimostrato, la manifestazione permette di confrontarsi anche con atleti professionisti che difficilmente capita di incontrare in gara e, perché no, provare a batterli.

commenta Matteo Furlan.

“Il paesaggio di Sirmione è unico e stupendo – dichiara Luisa Lavelli, Sindaco di Sirmione – come grande è l’ospitalità di questo territorio. Ed è sempre bello vedere come gli sportivi vivano Sirmione. Chi in particolare ama nuotare nelle acque libere qui ha certamente trovato il luogo ideale per la sua passione. Il connubio tra sport e bellezza fa bene a tutti e ci aiuta a trascorrere con maggior gioia ogni giorno”.

“Con il suo Castello – dichiara Lorenzo Loda, Consigliere delegato allo Sport del Comune di Sirmione – la cittadina è un monumento naturale, cornice meravigliosa di molti eventi sportivi e culturali che siamo lieti di accogliere. Ringrazio tutti di aver partecipato alla sesta edizione di questa manifestazione che dà lustro a Sirmione coinvolgendo giovani, famiglie, non solo agonisti”.

La due giorni non avrebbe potuto avere miglior avvio grazie ai sorrisi dei giovani partecipanti (10/12 anni) di KID’STHEISLAND (400m). È scesa poi in campo la contagiosa energia sprigionata dalle squadre del Family/Team Event (800m), vinto da Giorgio Vandin e Francesco Infante (Mazinga Zeta) in 10’55’’, e della staffetta MWM Relay (800m), dove si sono imposti Sara Petroli, Sandro Vezzani e Lorenzo Caiazza in 33’06’.

Per trascorrere una suggestiva serata condividendo l’esperienza di una nuotata al tramonto è arrivata poi la Sunset Swim (1.500m) con l’evocativo sfondo delle Grotte di Catullo, resti di una suntuosa villa romana tra le più grandi dell’Italia settentrionale. Come antichi romani verso l’agone, gli swimmer hanno transitato nell’area archeologica per raggiungere la rinomata spiaggia Giamaica in punta alla penisola di Sirmione dove, dopo una presentazione del sito dell’archeologa Luisella Lupano, hanno accompagnato il calar del sole nuotando verso il centro storico. Brindisi finale a base di Pirlo, il famoso spritz bresciano.

Le Tappe del Circuito

Archiviate SWIMTHEISLAND Sardegna – San Teodoro e SWIMTHEISLAND Sirmione.

Il circuito ripartirà dopo l’estate nella nuova location il 4 e 5 settembre con SWIMTHEISLAND Portoferraio – Isola d’Elba per concludere con il main event SWIMTHEISLAND Golfo dell’Isola il 2 e 3 ottobre a Spotorno.

Per informazioni sulle manifestazioni e iscrizioni swimtheisland

Comunicato: Ufficio stampa TriO Events

Foto Credits: Matteo Oltrabella