Una quinta giornata Mondiale che si prospetta ricca di occasioni per l’Italia, vediamo com’è andata nel nostro recap.

4×50 mista donne

Una finale tiratissima, giocata sul filo dei centesimi, la spuntano le padrone di casa dell’Australia con il nuovo record del mondo di 1.42.35 – O’Callaghan 25.49, Hodges 29.11, McKeon 24.43, Wilson 23.32 -, podio racchiuso in meno di 10 centesimi con USA in 1.42.41 e Svezia a 1.42.43.


4×50 mista uomini

Italia ORO e WORLD RECORD! Nella prima frazione Lorenzo Mora si conferma al passo dei migliori chiudendo a 22.65 a 4 centesimi dagli USA guidaty da Murphy, poi l’Italia prende il comando con Nicolò Martinenghi (24.95) e incrementa con Matteo Rivolta (21.60) per chiudere sul tetto del mondo con Leonardo Deplano (20.52) crono totale di 1.29.72 che milgiora il tempo nuotato a Kazan 2021.

Sul podio gli USA con il record americano di 1.30.37, e Australia con il record oceanico di 1.30.81, Giappone quarto con il record asiatico di 1.31.28.

800 stile libero uomini

Si chiude con un record dei Campionati, il Mondiale di Gregorio Paltrinieri che vince in 7.29.99 con una gara combattuta e vinta con un break finale sul norvegese Henrik Christiansen argento in 7.31.48 e a chiudere il podio il francese Logan Fontaine con 7.33.12. Al quarto posto il giapponese Shogo Takeda nuota il nuovo record asitico in 7.33.78.

Le parole di Greg ai microfoni RAI: “Sono contento, una gara più difficile del previsto ho fatto più fatica del 1500, pensavo di fare leggermente meno, ma alla fine ho cercato di vincere ed era quello che volevo.”


100 farfalla donne semi

Prima finale vinta dall’americana Torri Huske con 55.23 davanti alla canadese Macneil (55.83) e alla connazionale Curzan (56.37). Nella seconda vince con un arrivo imperfetto la svedese Hansson in 55.78 seguita dalla tedesca Kohler in 56.23.

FINALE: Huske USA, Hansson SWE, Macneil CAN, Kohler GER, Curzan USA, Perkins AUS, de Waard NED, Savard CAN.


100 farfalla uomini semi

Nella prima semi torna in acqua il nostro Matteo Rivolta con un spalla-a-spalla con Chad Le Clos che vede il sudafricano primo al tocco in 48.98 sull’azzurro con 49.07, terzo il canadese Kahrun con 49.65. Nella seconda Noè Ponti mette il suo sigillo in 49.07 pari crono con l’azzurro davanti a Marius Kusch 49.20.

FINALE: Le Clos RSA, Rivolta ITA, Ponti SUI, Kush GER, Kharun CAN, Bucher AUT, Temple AUS, Ramadan EGY.

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...
400 misti donne

Bravissima Sara Franceschi a conquistare la piazza d’onore in 4.28.58 dietro solo all’americana Hali Flickinger oro in 4.26.51, a completare il podio la giapponese Waka Kobori con 4.29.03. Chiude settima Ilaria Cusinato con 4.32.68 che fatica a trovare la tranquillità giusta per tornare ai suoi livelli.


400 misti uomini

Secondo oro mondiale per Daiya Seto che si prendei suoi misti in 3.55.75 con una gara vinta grazie alla sua elegantissima rana. Argento per Carson Foster in 3.57.63 e bronzo per Matthew Sates in 3.59.21 che lascia fuori dal podio il nostro Alberto Razzetti in 4.00.45 che comunque si dice soddisfatto “la mia migliore gara di questo campionato” nonostante il rammarico della medaglia non conquistata.

50 rana donne semi

Semifinali a due velocità, nella prima vince la cinese Tang in 29.28, mentre nella seconda un antipasto di finale con la lituana Meilutytė al record del mondo in 28.37 ben 19 centesimi in meno del crono di della giamaicana Atkinson del 2018. Centra la finale Benedetta Pilato con il sesto crono di 29.42.

FINALE: Meilutytė LTU, King USA, van Niekerk RSA, Tang CHN, Clark GBR, Pilato ITA, Elendt GER, Kivirinta FIN


50 rana uomini semi

Nella prima semi Fink stampa un ottimo 25.64, ma risponde il nostro Nicolò Martinenghi dalla seconda con 25.60 che gli consegna la corsia 4 per la finale di domani. Ottimo tempo per Simone Cerasuolo che centra la finale con il terzo crono di 25.66. Yan Zibei nuota il record asiatico in 25.80, passano il turno Peaty (25.85) e Sakci (26.04).

FINALE: Martinenghi ITA, Fink USA, Cerasuolo ITA, Yan CHN, Andrew USA, QIN CHN, Peaty GBR, Sakci.

50 stile libero donne

Vittoria di maturità davanti al pubblico di casa per Emma McKeon che nuota un tempone: 23.04 record dei campionati e di Oceania, sul podio la polacca Katarzyna Wasick 23.55 e la britannica Anna Hopkin 23.68.


50 stile libero uomini 

Storica vittoria per le isole Cayman che conquistano l’oro con Jordan Crooks in 20.46 nonostante lo specilista Ben Proud che ha dato filo da torcere al ventenne chiudendo in 20.49. A completare il podio per Trinidad Tobago Dylan Carter con 20.72.

Foto: Fabio Cetti | Corsia4