​“Fare la cronaca live dell’Euro in corta non è per nulla stressante!” dice Alessandro 33 anni. Cit.

Evitando di postare foto a riprova della suddetta affermazione, potrei comunque allegare un referto del mio oculista sconcertato dal crollo delle mie diottrie!

E non fate i maliziosi, la colpa è stata solo una! I NOMIIIII!

Lo hanno notato anche gli amici di “Nuotatori Brutti” ma se per un telecronista pronunciare certi nomi presenti a Kazan era un vero scioglilingua, anche per chi come noi ha dovuti scriverli in tempo reale, con il correttore del telefono a scompigliare la situazione non è stato affatto facile.

Ma si sa, noi nuotatori troviamo il meglio anche dalle situazioni più difficili. E allora ecco pronto uno riassunto dei cognomi più assurdi e aggrovigliati di questi Europei, rigorosamente schedati per categoria. Buona lettura, se ci riuscite!

* Vedrete solo i protagonisti di prove pomeridiane, ovvero finalisti e semifinilasti! Ed è già tanto!

​GLI IMPRONUNCIABILI

Sono stati il vero e proprio incubo nascosto. Scrivere il loro nome era un’impresa, saltando dalla schermata dei risultati a quella della chat Whatsapp di Corsia4!

Rappresentanti numero uno sono la Polonia, con Kornelia Fiedkiewicz e Krzysztof Chmielewski, l’Olanda con Maarten Brzoskowski, la Germania con Ole Braunschweig (e fortunatamente mancava Fabian Schwingenschlögl), poi Bielorussia con Nastassia Karakouskaya, Turchia con Berkay Oemer Oegretir, Grecia con Anna Ntountounaki e Islanda con Snæfríður Sól Jórunnardóttir!

Dulcis in fundo, la coppia Russa Aleksandr Shchegolev – Anastasia Klyarovskaya!

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: gli 800 stile libero

Gli 800 stile libero donne sono stati introdotti nel programma Olimpico a Città del Messico, nel 1968, e sono rimasti gara esclusivamente femminile fino a Tokyo 2020ne, quando il CIO ha deciso di aumentare il programma della vasca parificando le gare tra i due sessi....

Fatti di nuoto Weekly: USA Olympic Trials Predictions

Se non è l’evento più importante e spettacolare del nuoto mondiale, poco ci manca. Mentre i Trials australiani sono appena iniziati, e promettono di essere altrettanto determinanti per le sorti Olimpiche, i Trials originali, quelli USA, iniziano tra pochi giorni....

Curtis brilla alla Campus Aquae Swim Cup 2024, Magrassi da record

Archiviata anche la quinta edizione della Campus Aquae Swim Cup di Pavia, che si è svolta dal 7 al 9 giugno presso l’omonimo impianto lombardo. Tre giorni di gare che hanno visto impegnati gli atleti delle categorie Juniores  e Assoluti venerdì e sabato,  Esordienti...

Buona la prima per l’Olimpic Race di Napoli

La prima edizione della Olimpic Race a Napoli si è chiusa con un grandissimo successo. L'evento ha portato alla piscina Felice Scandone circa 800 atleti per un totale di oltre 2400 presenze gara. La manifestazione si è conclusa con la vittoria della squadra di casa,...

Il Nuoto alle Olimpiadi di Parigi 2024: i 400 misti

I 400 misti sono entrati nel programma dei Giochi nella prima Olimpiade di Tokyo, quella del 1964, e da allora - a differenza dei 200 che hanno saltato due edizioni - non ne sono più usciti, rimanendo un punto fermo del programma natatorio sia per valori tecnici che...

CASC2024, al via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup

Ha ufficialmente preso il via la V edizione della Campus Aquae Swim Cup. Il primo atto ufficiale dell’edizione 2024 è stata la conferenza stampa di presentazione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso il Centro Sportivo Polifunzionale Universitario Campus Aquae di...

FILORUSSI

A proposito di Russia. Le -Ova si sprecano, ma ci sono momenti come nella finale dei 200 rana donne dove forse si esagera un pochino. Evgeniia Chikunova, Maria Temnikova e Kotryna Teterevkova, giusto per gradire.All’appello non mancano nemmeno Svetlana Chimrova, Rozaliya Nasretdinova e ovviamente l’atleta con il nome/cognome più lungo addirittura del 1500 che ha stra-vinto: Anastasia Kirpichnikova!

ICONICI

Gruppo difficile da inquadrare ma decisamente più stimolante: in cronaca viene facile per esempio scrivere “Apostolos Christou vola sull’acqua”, oppure “prova velocissima della svedese Emilie Fast!”. Forse un po’ banali ma dovute. Decisamente musica per le nostre orecchie il nome della danese Helena Rosendahl Bach, ma anche il finlandese Olli Kokko non scherza!

 

​Impossibile da schedare infine è Simona Kubova Baumtrova, per il semplice fatto che con l’aggiunta del nome del marito mi ha fatto perdere più di qualche minuto a capire chi fosse mentre mi è stato difficile trattenere un sorriso quando Mecarozzi citava l’encomiabile lavoro di montaggio video-intervista da parte dell’operatore RAI Stelvio Saltamerenda.

Ma la palma di nome top in assoluto di questi Europei lo vince lui… ANTANI IVANOV! E la supercazzola è servita!

Foto: Fabio Cetti | Corsia4