​“Fare la cronaca live dell’Euro in corta non è per nulla stressante!” dice Alessandro 33 anni. Cit.

Evitando di postare foto a riprova della suddetta affermazione, potrei comunque allegare un referto del mio oculista sconcertato dal crollo delle mie diottrie!

E non fate i maliziosi, la colpa è stata solo una! I NOMIIIII!

Lo hanno notato anche gli amici di “Nuotatori Brutti” ma se per un telecronista pronunciare certi nomi presenti a Kazan era un vero scioglilingua, anche per chi come noi ha dovuti scriverli in tempo reale, con il correttore del telefono a scompigliare la situazione non è stato affatto facile.

Ma si sa, noi nuotatori troviamo il meglio anche dalle situazioni più difficili. E allora ecco pronto uno riassunto dei cognomi più assurdi e aggrovigliati di questi Europei, rigorosamente schedati per categoria. Buona lettura, se ci riuscite!

* Vedrete solo i protagonisti di prove pomeridiane, ovvero finalisti e semifinilasti! Ed è già tanto!

​GLI IMPRONUNCIABILI

Sono stati il vero e proprio incubo nascosto. Scrivere il loro nome era un’impresa, saltando dalla schermata dei risultati a quella della chat Whatsapp di Corsia4!

Rappresentanti numero uno sono la Polonia, con Kornelia Fiedkiewicz e Krzysztof Chmielewski, l’Olanda con Maarten Brzoskowski, la Germania con Ole Braunschweig (e fortunatamente mancava Fabian Schwingenschlögl), poi Bielorussia con Nastassia Karakouskaya, Turchia con Berkay Oemer Oegretir, Grecia con Anna Ntountounaki e Islanda con Snæfríður Sól Jórunnardóttir!

Dulcis in fundo, la coppia Russa Aleksandr Shchegolev – Anastasia Klyarovskaya!

Velocisti in raduno a Roma, i convocati per il meeting di Lisbona

Proseguono gli allenamenti per gli atleti di interesse nazionale un gruppo di velocisti è al lavoro presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti di Roma fino al 5 febbraio, da dove partiranno con destinazione Lisbona, in Portogallo.   Nel fine settimana, 11...

Fatti di nuoto Weekly: Etico o non etico?

È mercoledì, e come ogni mercoledì che si rispetti Fatti di nuoto weekly vi viene trovare per tenervi aggiornati su nuoto e dintorni. Mentre riprendono gradualmente le gare, non sembrano placarsi le notizie extra vasca, alcune delle quali spostano il discorso sul...

Corsia4 Awards: i nostri premi al 2022 del nuoto

Pensavate che ci fossimo dimenticati? E invece no: la seconda edizione dei C4 Awards, i premi più ambiti del nuoto-web, è finalmente arrivata! Nella loro ormai classica e corretta collocazione temporale, ovvero tra i Golden Globe e gli Oscar, i premi di Corsia4 non...

EuroMeet 2023 | Doppietta Poggio in Lussemburgo, Ceccon duecentista top

È tornato il grande nuoto in Europa, è tornato infatti l’Euro Meet! Dopo due anni di assenza causa Covid-19, si è rivisto in Lussemburgo un classico dei meeting di inizio anno. Tanti i big annunciati già da tempo tra cui Le Clos, Romanchuck, e le stelle della...

1° Trofeo Time Limit, il grande nuoto a Caserta

Lo Stadio del Nuoto di Caserta ospiterà il 18 e 19 febbraio 2023, il I Trofeo Time Limit. La manifestazione di nuoto a carattere nazionale organizzata dalla società Time Limit presieduta da Andrea Sabino, con il patrocinio della Federazione Italiana Nuoto e del...

SWIM.Mi.Cup Night Edition 2023, lista degli Ammessi e Riserve

L’appuntamento si avvicina: Swim.Mi.Cup Night Edition 2023 l’11 febbraio ci regalerà un’intensa serata nella splendida piscina di Aquamore Bocconi Sport Center a Milano. Per tutti i velocisti e mezzofondisti si tratta di uno dei primi appuntamenti per gareggiare in...

FILORUSSI

A proposito di Russia. Le -Ova si sprecano, ma ci sono momenti come nella finale dei 200 rana donne dove forse si esagera un pochino. Evgeniia Chikunova, Maria Temnikova e Kotryna Teterevkova, giusto per gradire.All’appello non mancano nemmeno Svetlana Chimrova, Rozaliya Nasretdinova e ovviamente l’atleta con il nome/cognome più lungo addirittura del 1500 che ha stra-vinto: Anastasia Kirpichnikova!

ICONICI

Gruppo difficile da inquadrare ma decisamente più stimolante: in cronaca viene facile per esempio scrivere “Apostolos Christou vola sull’acqua”, oppure “prova velocissima della svedese Emilie Fast!”. Forse un po’ banali ma dovute. Decisamente musica per le nostre orecchie il nome della danese Helena Rosendahl Bach, ma anche il finlandese Olli Kokko non scherza!

 

​Impossibile da schedare infine è Simona Kubova Baumtrova, per il semplice fatto che con l’aggiunta del nome del marito mi ha fatto perdere più di qualche minuto a capire chi fosse mentre mi è stato difficile trattenere un sorriso quando Mecarozzi citava l’encomiabile lavoro di montaggio video-intervista da parte dell’operatore RAI Stelvio Saltamerenda.

Ma la palma di nome top in assoluto di questi Europei lo vince lui… ANTANI IVANOV! E la supercazzola è servita!

Foto: Fabio Cetti | Corsia4

Share and Enjoy !

Shares